Google+

Mosul, musulmani salvano minareto dalla distruzione. È rivolta contro i terroristi: «Siamo stati traditi»

luglio 31, 2014 Leone Grotti

Dopo i sette luoghi sacri già demoliti, i jihadisti hanno provato a far saltare l’antico minareto di Hadba, ma la gente si è opposta. «Non sono qui per liberarci come avevano detto». E il “Battaglione di Mosul” inizia la guerriglia anti-califfo

I musulmani sunniti di Mosul, molti dei quali avevano accolto a braccia aperte l’arrivo dello Stato islamico a inizio giugno, cominciano a cambiare idea e a mostrare apertamente insofferenza nei confronti dei terroristi. Il malcontento si è diffuso a tutti i livelli dopo la distruzione avvenuta negli ultimi giorni di alcuni santuari storici e moschee della città.

iraq-mosul-moschea-giona-videoSANTUARI DISTRUTTI. Sabato scorso i terroristi hanno cercato di demolire il minareto di Hadba, simbolo della città costruito 800 anni fa, ma la gente si è opposta. Le proteste non sono servite invece a evitare la distruzione della moschea del Profeta Giona (foto a destra), venerato sia dai cristiani che dai musulmani, e di Seth, oltre al santuario di Giorgio.
In totale, di almeno sette luoghi di culto sacri restano oggi solo macerie. «All’inizio pensavamo che avrebbero distrutto solo i luoghi sacri agli sciiti», afferma un ufficiale al Washington Post. «Ma ora stanno facendo saltare in aria qualunque cosa».

«POPOLAZIONE ARRABBIATA». «A causa di quanto accaduto ai santuari, la popolazione si è completamente rivoltata contro lo Stato islamico», aggiunge l’ex governatore di Ninive, Atheel al-Nujaifi, costretto a scappare dopo l’invasione.
È quanto testimonia anche un residente di 37 anni, che preferisce restare anonimo: «Quando la gente ha sentito che volevano distruggere il minareto di Hadba, si sono riuniti attorno ad esso per impedire che venisse fatto saltare in aria. Ora sono davvero molto arrabbiati».

«CI SENTIAMO TRADITI». Secondo l’ex governatore, la rabbia ha portato molti abitanti a formare milizie con lo scopo di compiere piccoli attentati contro i terroristi. Cinque di loro sarebbero già stati uccisi dal neonato Battaglione di Mosul. Tra i suoi leader ci sono anche ex ufficiali dell’esercito fedeli a Saddam Hussein.
Un residente spiega così il motivo per cui alcuni cittadini hanno deciso di prendere le armi di nascosto, essendo vietato dalle regole del califfato: «[La distruzione dei santuari] è stata scioccante per la gente di Mosul. Tutti si sentono traditi dallo Stato islamico. Quando sono arrivati la prima volta, ci hanno detto: “Siamo qui per liberarvi” ma ora hanno cominciato a rivoltarsi contro chiunque».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.