Louis Sako, arcivescovo di Kirkuk, è il nuovo patriarca della Chiesa caldea

Monsignor Sako è un nome noto ai lettori di Tempi. Previa conferma, dovrebbe partecipare sabato a un incontro a Santa Giustina (Belluno) con il nostro inviato Rodolfo Casadei.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Louis Sako, arcivescovo di Kirkuk, è il nuovo patriarca della Chiesa caldea (nella foto a sinistra lo vedete davanti alle rovine della chiesa caldea distrutta dai turchi durante la Prima Guerra mondiale). La notizia è stata pubblicata dal sito ufficiale del Patriarcato caldeo-cattolico di Baghdad. Lo ha eletto il Sinodo della Chiesa caldea convocato a Roma. È stata anche l’occasione per fare il punto della situazione sulla condizione e sui problemi delle comunità caldee nel territorio patriarcale e nella diaspora.

Monsignor Sako è un nome noto ai lettori di Tempi. Previa conferma, dovrebbe partecipare sabato a un incontro presso il Centro Papa Luciani (in via Col Cumano) a Santa Giustina (Belluno) con il nostro inviato Rodolfo Casadei. Sarà l’occasione per parlare del libro di Casadei, Tribolati ma non schiacciati (di cui Sako ha firmato la prefazione)

Qui potete leggere alcune delle sue interviste rilasciate a Tempi:

«La cattedrale di Baghdad è stata rinnovata con il sangue dei martiri»

Mons. Sako (Iraq): «Per l’amore di Dio siamo disposti a essere perseguitati»

Mons. Sako: «I cristiani iracheni vivono un Natale di paura e speranza»

Iraq, Sako: «L’attacco ci ha colto di sorpresa ma non abbiamo paura»

Monsignor Sako è nato in un villaggio presso la città di Zakho (nel Nord dell’Iraq) il 4 luglio 1949. Ordinato sacerdote il 1 giugno 1974, si è successivamente trasferito a Roma dove ha conseguito il dottorato in Studi Cristiani Orientali presso il Pontificio Istituto Orientale di Roma nel 1983, e la licenza in Studi Islamici presso il Pisai nel 1984. Trasferitosi a Parigi ha poi conseguito il dottorato in Storia alla Sorbona.
Dal 1986 al 1997 ha prestato il proprio servizio sacerdotale a Mosul per poi diventare e restare fino al 2001 Rettore del Seminario Maggiore di Baghdad. Il 14 novembre 2003 è stato ordinato Arcivescovo di Kirkuk.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •