Google+

«Le loro canzoni vibravano di una verità da capogiro»

ottobre 13, 2017 Sandro Fusina

Le ballate di Tom Paley ispirarono Bob Dylan agli esordi. Tom Petty prese a modello Elvis Presley e i Beatles

Tom-Paley

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Tom Paley. Nacque a New York il 19 marzo 1928 in una famiglia di intellettuali. A Yale studiò matematica, nei raduni dove si cantava contro la discriminazione sociale e razziale si appassionò alla musica. In California, al seguito della madre separata, che voleva sfondare a Hollywood, coltivò la musica folk e country. Di nuovo a New York, suonò la chitarra e il banjo nei convegni sindacali. Frequentò i raduni a Washington Square e la casa di Pete Seeger al Village. Bussò con un amico alla porta di Woody Guthrie. Con il difficile Woody suonò nelle scuole e nei raduni. Professore di matematica, incise un disco con le musiche degli hillbilly degli Appalachi e promosse il revival folk americano con i New Lost City Ramblers. Le loro ballate ispirarono Bob Dylan agli esordi: «Tutte le loro canzoni vibravano di una verità da capogiro».

Jerry Garcia (poi Grateful Dead) prese da lui lezioni di banjo. Dalla band Tom si separò perché non volle dichiarare a una emittente televisiva di non essere comunista. «Non sono mai stato comunista, ma una ditta privata non ha il diritto di chiedermelo». Per evitare il Viet Nam e perché amava il cinema di Bergman, emigrò in Svezia con la moglie. Con l’aiuto degli amici si trasferì infine in Inghilterra, dalla moglie si separò e continuò a incidere, anche Roll On, Roll On, lamento su una donna che un tempo aveva amato. È morto sabato 30 settembre.

Tom Petty. Nacque nel 1950 in Florida. Il padre spendeva i soldi che racimolava fortunosamente nei bar e ai tavoli da gioco. A undici anni Tom vide Elvis Presley girare un film ambientato in Florida. Si infiammò. A Natale riuscì ad avere in dono una chitarra.

Poi arrivarono i Beatles. Era il momento delle band. Lo stile punk di Tom Petty e degli Heartbreakers fu apprezzato prima in Inghilterra, poi negli Usa. Da guai legali con la distribuzione la band uscì bene, ma le vendite calarono. Un piromane ridusse in cenere la casa di Tom. Poi Jeff Lynne, manager inglese di lungo corso, mise insieme a Bob Dylan glorie appannate come George Harrison e Tom stesso: Traveling Wilburys (1988) fu un triplo disco di platino.

Tutto a Tom andava finalmente per il meglio, tranne il matrimonio. Per rimettersi si affidò all’eroina. Non fu la fine, ebbe ancora sussulti di successo, tornò perfino a sposarsi. È morto lunedì 2 ottobre. 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Kia Stinger è un’auto che segna per l’azienda coreana un nuovo approccio: 380 cavalli, quattro posti, design e grinta da sportiva. per questo anche le attività di marketing e comunicazione seguono un percorso diverso. Stinger approda in tv con “Wishlist, il metodo Stinger”, una mini-serie di 3 episodi da 30 minuti, in onda sul NOVE la […]

L'articolo Kia Stinger, mini serie per la tv proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.