Israele-Gaza. Da tre giorni a due ore, già finita la tregua

Sono stati uccisi dei soldati israeliani in un attacco kamikaze

Era stata promessa una tregua di tre giorni, ma è durata appena due ore. Il conflitto israeliano palestinese si è spento dalle 8 del mattino fino alle 10, dopo che sono stati uccisi due soldati israeliani, in un incidente con un kamikaze palestinese nella zona di Kerem Shalom. Pare che a questo episodio sia legato anche il rapimento di un ufficiale israeliano dato per disperso, in seguito a uno scontro armato nei pressi di uno dei tunnel.

VERSIONI CONTRASTANTI. Il “cessate il fuoco” non è stato rispettato, e questo aggraverà ulteriormente le cose, ha detto l’inviato dell’Onu in Medio Oriente Robert Serry: “Sono stato informato dalle autorità israeliane di un serio incidente questa mattina dopo l’avvio del cessate il fuoco umanitario alle 8, riguardante un tunnel dietro le linee israeliane a Rafah, area della Striscia di Gaza. Due soldati risultano essere stati uccisi, così come alcuni palestinesi”. Hamas, d’altra parte conferma che è stato messo a segno la cattura del militare, ma contestando la versione di Israele, sostenendo che i suoi soldati si siano messi in viaggio nella notte, e non stamattina quando la tregua era già iniziata.