Google+

Il Belgio educa gli imam «con i manuali utilizzati da Al-Qaeda»

maggio 9, 2018 Leone Grotti

Ecco cosa studiano gli imam belgi nella Grande moschea di Bruxelles: jihad armato, come uccidere gli omosessuali e perseguitare gli ebrei.

Importanza del jihad armato, discettazioni su come uccidere gli omosessuali, insulti agli ebrei: sono questi alcuni dei contenuti dei manuali di formazione degli imam educati dal Centro islamico e culturale del Belgio (Cicb), che ospita la Grande Moschea di Bruxelles e che è gestito dall’Arabia Saudita. Lo ha scoperto un’indagine dell’Organo di coordinamento per l’analisi delle minacce (Ocam) in Belgio, dipendente dal ministero della Giustizia e degli Interni, istituito dalla legge del 2006 per analizzare l’entità delle minacce terroristiche sul territorio. L’Ocam ha realizzato un rapporto, che verrà discusso oggi in Parlamento, e che è stato diffuso dai media belgi.

MANUALI USATI DA AL-QAEDA. Secondo il rapporto, uno dei manuali forniti dalla moschea per formare gli imam (I principi fondamentali del musulmano sunnita) è lo stesso utilizzato negli anni 80 e 90 «dagli ambienti jihadisti arabi legati alla leadership centrale di Al-Qaeda». È un testo che incita «alla lotta armata per instaurare le leggi dell’islam». Non esattamente una garanzia per un paese come il Belgio che ha già enormi problemi con la religione islamica (Molenbeek insegna).

UCCIDERE GLI OMOSESSUALI. Un secondo manuale, La via del musulmano, incoraggia al «jihad armato come una delle forme più elevate di vicinanza ad Allah l’altissimo e la più nobile espressione della pratica religiosa». Nello stesso testo vengono dettagliati come previsto dalla Sharia tre modi per uccidere gli omosessuali: lapidarli, impalarli o «trovare l’edificio più alto della città e gettarli dal tetto per poi lapidarli».

«EBREI INFEDELI». In un terzo manuale fornito dal centro agli aspiranti imam, si dipingono gli ebrei come «traditori, infedeli e impostori, osceni e scortesi, crudeli e insensibili, avidi e avari». Secondo il teologo che ha scritto il libro, «gli ebrei hanno fatto ricorso alla violenza, al potere e al terrore per controllare il mondo».

SAUDITI CACCIATI. Davanti a questa scoperta, non ci si può stupire né degli attentati del terrorismo islamico avvenuti negli anni scorsi in Belgio né della decisione da parte di una commissione d’inchiesta parlamentare di interrompere la collaborazione con i sauditi, che l’anno prossimo dovranno abbandonare il parco del Cinquantenaire dove è situato il Centro islamico che educa così i rappresentanti religiosi dell’islam nel paese.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

La SUV francese monta un nuovo turbo a benzina, capace di 300 Nm a 1.900 giri e di un consumo medio dichiarato di 5,9 l/100 km. Perfetto per i mercati di tutto il mondo

L'articolo DS 7 Crossback Puretech, 225 cv per il benzina top di gamma proviene da RED Live.

Molti avrebbero voluto vedere una Foxy con ruote da 29″, così da renderla più versatile ed esasperarne la capacità di tritare tutto ciò che le passa sotto, sia in salita sia in discesa. Detto, fatto. La Foxy Carbon 29 è arrivata, ma sbaglia che pensa che ci sia stato solo un banale cambio ruote perché […]

L'articolo Mondraker Foxy Carbon 29 m.y. 2018 proviene da RED Live.

   LIVE    Della più recente generazione di MINI Countryman abbiamo parlato con la prova della Cooper SD e della Cooper S E. Ora è il momento di guidare la MINI Countryman Cooper S, una versione indubbiamente ricca di fascino, che monta il quattro cilindri in linea di 2 litri, accreditato di 192 cv di potenza e […]

L'articolo Prova MINI Countryman Cooper S proviene da RED Live.

La gamma Renault si rinnova e si semplifica; meno allestimenti ma più ricchi e tecnologici.

L'articolo Renault Megane, arrivano tre nuovi allestimenti proviene da RED Live.

Esemplare unico, s'ispira non solo alla leggendaria F40 ma anche all'iconica 308 GTB. Ha già girato con il suo nuovo proprietario a Fiorano ma il debutto ufficiale in società è previsto a Villa d'Este

L'articolo Ferrari SP38, la one-off su base 488 GTB proviene da RED Live.