Folla ad Asti per il funerale di Giorgio Faletti

La cerimonia funebre dello scrittore si è svolta ad Asti, nella chiesa Collegiata di San Secondo, alla presenza di cinque mila persone

Oltre cinquemila persone, tra amici, fan, colleghi, curiosi, ad Asti, per i funerali di Giorgio Faletti. La chiesa era la Collegiata di San Secondo in centro, tanti i volti noti presenti, da Luciana Littizzetto a Paolo Conte, dai comici con i quali ha condiviso la scena del Drive In alle persone dello spettacolo con le quali ha lavorato anche per poco.

BIBLIOTECA. A camminare dietro la salma la moglie Roberta, sua seconda consorte, addolorata più che mai. I funerali si sono tenuti alle 15 di martedì 8 luglio, ma tanta folla era accorsa anche alla camera ardente, allestita il giorno precedente al teatro Alfieri di Asti. Per lasciare un ricordo dello scrittore a imperitura memoria cittadina il sindaco Fabrizio Brignolo ha deciso di far intitolare la biblioteca civica al nome di Giorgio Faletti, che già ne era presidente in carica. Ha detto il primo cittadino: “Tutta la Città si stringe intorno a Roberta, la moglie di Giorgio, che gli è stata vicina e lo ha sostenuto in tutto il percorso della malattia e siamo tutti consapevoli della gravità della perdita. A noi amici astigiani mancherà la sua battuta pronta, la sua umanità e la sua semplicità; a tutto il mondo mancherà un artista che era ancora nel pieno del vigore della sua vena creativa, teatrale, musicale e letteraria”.