Condannati gli autori degli attentati alle chiese copte in Egitto

17 persone sono state condannate a morte e altre 19 all’ergastolo da un tribunale militare di Alessandria che ha inflitto anche nove condanne a quindici anni di reclusione.

  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

Articolo tratto dall’Osservatore romano – Per i sanguinosi attacchi a tre chiese copte in Egitto, 17 persone sono state condannate a morte e altre 19 all’ergastolo da un tribunale militare di Alessandria che ha inflitto anche nove condanne a quindici anni di reclusione.

Lo scrive l’agenzia egiziana Mena. Il processo riguardava fra gli altri l’attentato dinamitardo dell’11 dicembre 2016 alla chiesa di San Pietro nel quartiere Abaseya al Cairo che causò 29 morti.

Le condanne — riferisce la stessa fonte — sono state inflitte anche per le bombe che nell’aprile dell’anno scorso colpirono chiese copte a Tanta (27 morti) e Alessandria (18 morti). Fonti giudiziarie precisano che i condannati sono stati riconosciuti colpevoli di adesione al sedicente stato islamico e alcuni anche per un attacco portato il 16 gennaio dell’anno scorso a un posto di blocco della polizia a Naqab, nel deserto a sud-ovest del paese.

Foto Ansa

  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares