«Non ci fermeremo finché il pavimento non sarà diventato rosso per il sangue degli infedeli»

nigeria-boko-haram-esecuzione«Non ci fermeremo finché il pavimento non sarà diventato rosso per il sangue degli infedeli». È questa la frase contenuta in un video – che abbiamo scelto di non mostrarvi – diffuso dai terroristi di Boko Haram, la setta islamica che da anni compie massacri in Nigeria. Il video mostra decine di corpi di uomini ammassati uno sopra l’altro in quello che pare essere un dormitorio della città di Bama. I miliziani passano tra la gente stesa a terra sparando sulle persone, alcune delle quali evidentemente ancora vive. Una voce nel video spiega che queste persone vengono uccise perché «infedeli» (anche se, alcuni di loro, sono musulmani). «Da adesso – dicono i jihadisti – omicidi, stermini, distruzione e bombe saranno un nostro dovere religioso in tutti i posti che invadiamo».

Non si placano dunque le atrocità per mano dei miliziani di Boko Haram, che non risparmiano più nessuno: donne, bambini, anziani. E se i terroristi mostrano particolare ferocia contro i cristiani, va detto che ormai non risparmiano più nemmeno i musulmani. Recentemente almeno 185 persone sono state rapite e 32 uomini uccisi a Gumsuri, nello Stato nordorientale di Borno.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •