Fumetto – Napoli Comicon eccelle con il fumetto di qualità

65_1367251847Altro weekend, altra fiera, in un’Italia brulicante di festival del fumetto. Dopo Lucca la più grande, Romics quella popolare, Milano un po’ chic, e poi Torino, Mantova, Albissola, Catania, Reggio Emilia, Lecce e tante altre, in un susseguirsi ubriaco di manifestazioni, arriviamo a Napoli Comicon, punto di riferimento per l’Italia meridionale e, forse, quella che ha il maggiore appeal artistico. Il programma culturale è curato infatti da Luca Boschi, uno dei massimi esperti di fumetto al mondo, che coordina sia la parte di concorso che quella editoriale: il festival è infatti editore e, tra le svariate buone opere, cura un’edizione integrale di Moebius. Dunque fumetto in prima linea, seguito poi dagli aspetti dell’entertainment, ovvero cinema, videogiochi e cosplayers. Ma resta indubbio quanto la nona arte sia centrale in questa manifestazione, vero contraltare di Lucca e, anche per una posizione temporale, evento centrale per le case editrici nei primi sei mesi dell’anno.

manara-comicon2015posterL’elenco di incontri, eventi, presentazioni è davvero lungo e sterminato, e coinvolge tutta la città di Napoli. Tra i principali, ricordiamo volentieri la presentazione ufficiale del Caravaggio di Milo Manara by Panini Comics, vera star di questa edizione come presidente di giuria, disegnatore del manifesto (un bell’omaggio a Yellow Kid, il primo fumetto della storia) e artista al centro di una mostra al PAN.  Oppure la giornata dell’orgoglio pker, vero happening con gli autori in cui festeggiare il nuovo ciclo di storie dedicate a Paperinik, insieme alla riproposta in volume deluxe di Potere e Potenza; e in maniera del tutto eccezionale sarà venduto in anticipo Topolino n. 3102, in doppia cover componibile.

E ancora, in anteprima nazionale l’ultimo volume della trilogia dedicata alla figlia di Nemo, sempre edito da Bao Publishing, scritto da Alan Moore e disegnato da Kevin O’Neill (anche presente al festival). E la casa editrice milanese non mancherà di stupire con altre chicche, fra cui Il porto proibito, opera monstre da più di 300 tavole in pura matita, tra navi, oceani, battaglie e amori, creato dalla coppia d’oro del fumetto italiano Teresa Radice e Stefano Turconi. E non citare altre opere sarebbe davvero immorale, ma purtroppo lo spazio termina qui. Ciò che consigliamo è di tuffarsi nel programma culturale e di venire a Napoli, dal 30 Aprile al 3 Maggio, per una buona abbuffata di fumetti.

Napoli Comicon, dal 30 Aprile al 3 Maggio, Mostra d’Oltremare, 9- 19, ingresso giornaliero 10€

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •