Bacon batte Munch. È suo il quadro più quotato

Un trittico del pittore irlandese batte l’opera più famosa di Edward Munch, l’Urlo, venduto l’anno scorso per 119 milioni di dollari

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il pittore irlandese Francis Bacon batte il pittore norvegese dell’angoscia Edward Munch. Finora era stato lui l’artista per il quale era stata sborsata la cifra più alta. L’anno scorso infatti L’Urlo di Munch, una delle opere più famose al mondo, era stato battuto all’asta per 119,9 milioni di dollari. Sia l’asta dell’anno scorso che quella di quest’anno vinta da Bacon sono state battute dalla casa Christie’s, la più famosa al mondo.

BACON. Ad aggiudicarsi il record è stata l’opera “Tre studi di Lucian Freur”, con 142,4 milioni di dollari. Per aggiudicarsi quest’opera, comparsa nel catalogo di Christie’s nel 1969, si sono dati battaglia numerosi collezionisti, ma il vincitore finale è voluto rimanere anonimo. Si partica da una base d’asta di 85 milioni di dollari, di per sé già una grossa cifra. In breve tempo polverizzata.

ASTA RICCA. C’era grande attesa per questo quadro, ma anche per il resto delle opere esposte all’asta, tra quali una scultura di Jeff Koons, stimata tra i 33 e i 55 milioni di dollari. Pronti a rialzare anche il musicista Eric Clapton, il miliardario Steve Cohen e il miliardario Peter Brant.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •