Qual è la città italiana che ha aumentato di più le tasse negli ultimi cinque anni?

Addizionale Irpef: a Milano aumento record del 450 per cento. Al 2014 i milanesi pagano ben 143 euro a testa, neonati compresi.

Da 0 a 143 euro a testa. Un bel salto. Parliamo dell’addizionale Irpef, una delle tante tasse che gli italiani sono chiamati a pagare. In questo caso, non è lo Stato a riscuotere ma i Comuni. E chi compare tra le città più onerose, quelle che hanno aumentato di più il balzello negli ultimi cinque anni? Un’insospettabile: Milano.

ELEZIONI COMUNALI. La tabella che compare oggi sul Corriere della Sera usando i dati del ministero dell’Interno è molto interessante, soprattutto alla vigilia delle elezioni comunali che si terranno in estate. Come tante altre tasse, anche l’addizionale Irpef era stata prevista per interventi eccezionali, poi, dopo essere stata introdotta a seconda dei bisogni, non è stata più eliminata.

450 PER CENTO. Nella speciale classifica, il sindaco più esoso in percentuale risponde al nome e cognome di Giuliano Pisapia. Nel 2010 infatti, durante il mandato di Letizia Moratti, l’addizionale Irpef ammontava a 0. Ma da quando la rivoluzione arancione è entrata a Palazzo Marino si è verificato un aumento del 450 per cento e al 2014 i milanesi pagano ben 143 euro a testa, neonati compresi, per un totale di 180 milioni di euro di gettito.

ROMA. C’è anche chi sta peggio, e in questo caso si tratta di Roma. I romani, infatti, pagano 154 euro a testa, a fronte di servizi nettamente meno efficienti rispetto a Milano. Negli ultimi anni, però, nella capitale l’addizionale è aumentata meno rispetto al capoluogo meneghino (“solo” dell’83 per cento): nel 2010, infatti, i romani pagavano già 84 euro a testa.

POCHI VIRTUOSI. Tra i Comuni più virtuosi, quelli cioè dove nel 2014 l’addizionale Irpef non è stata pagata, ci sono L’Aquila e Potenza. Tra chi ha diminuito, in percentuale, le richieste figurano Aosta (-15 per cento), Firenze (-43 per cento), Cagliari (-12) e Bologna (-2). La città che, dopo Milano, ha invece aumentato di più in percentuale l’addizionale negli ultimi anni è Venezia, con un picco del 373 per cento.

Foto Ansa