Google+

Qual è la città italiana che ha aumentato di più le tasse negli ultimi cinque anni?

aprile 11, 2016 Redazione

Addizionale Irpef: a Milano aumento record del 450 per cento. Al 2014 i milanesi pagano ben 143 euro a testa, neonati compresi.

Da 0 a 143 euro a testa. Un bel salto. Parliamo dell’addizionale Irpef, una delle tante tasse che gli italiani sono chiamati a pagare. In questo caso, non è lo Stato a riscuotere ma i Comuni. E chi compare tra le città più onerose, quelle che hanno aumentato di più il balzello negli ultimi cinque anni? Un’insospettabile: Milano.

ELEZIONI COMUNALI. La tabella che compare oggi sul Corriere della Sera usando i dati del ministero dell’Interno è molto interessante, soprattutto alla vigilia delle elezioni comunali che si terranno in estate. Come tante altre tasse, anche l’addizionale Irpef era stata prevista per interventi eccezionali, poi, dopo essere stata introdotta a seconda dei bisogni, non è stata più eliminata.

450 PER CENTO. Nella speciale classifica, il sindaco più esoso in percentuale risponde al nome e cognome di Giuliano Pisapia. Nel 2010 infatti, durante il mandato di Letizia Moratti, l’addizionale Irpef ammontava a 0. Ma da quando la rivoluzione arancione è entrata a Palazzo Marino si è verificato un aumento del 450 per cento e al 2014 i milanesi pagano ben 143 euro a testa, neonati compresi, per un totale di 180 milioni di euro di gettito.

ROMA. C’è anche chi sta peggio, e in questo caso si tratta di Roma. I romani, infatti, pagano 154 euro a testa, a fronte di servizi nettamente meno efficienti rispetto a Milano. Negli ultimi anni, però, nella capitale l’addizionale è aumentata meno rispetto al capoluogo meneghino (“solo” dell’83 per cento): nel 2010, infatti, i romani pagavano già 84 euro a testa.

POCHI VIRTUOSI. Tra i Comuni più virtuosi, quelli cioè dove nel 2014 l’addizionale Irpef non è stata pagata, ci sono L’Aquila e Potenza. Tra chi ha diminuito, in percentuale, le richieste figurano Aosta (-15 per cento), Firenze (-43 per cento), Cagliari (-12) e Bologna (-2). La città che, dopo Milano, ha invece aumentato di più in percentuale l’addizionale negli ultimi anni è Venezia, con un picco del 373 per cento.

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

  1. Giovanna F says:

    In tutti i Comuni di sinistra le tasse sono le più alte.
    E’ proprio la loro indole o meglio politica, come mi ha spiegato il mio sindaco (di SEL appunto) quando, appena eletto, gli avevo chiesto spiegazioni…..

  2. Giu says:

    Sarebbe bello capire perche’ e’ aumentata…
    C’era forse un disavanzo con la precedente aministrazione?
    Per cosa sono stati usati?
    etc..

    Questi articoli non servono a nessuno se non per fare una misera campagna elettorale

    Saluti

    • Giannino Stoppani says:

      In realtà il motivo è sempre il solito. La sinistra deve molti dei suoi voti all’odio di classe e la sua clientela è felice di pigliarlo in quel posto pur di sperare di veder piangere qualche ricco.
      In realtà i ricchi hanno tutti i mezzi per ridere di chi li vuol vedere piangere e in più con i cialtroni sedicenti di sinistra ci fanno pure affari d’oro.
      E ai poveri invidiosi non restano altro che pie illusioni e bruciore sfinterico.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.