Google+

Gli Stati Uniti sono la nazione al mondo in cui il parto è più costoso

luglio 3, 2013 Elisabetta Longo

Trentamila dollari il “pacchetto” per il parto naturale, fino a 50 mila il parto cesareo. E il 62 per cento delle donne non dispone dei servizi assicurativi necessari ad affrontare le spese della gravidanza

Per partorire negli Stati Uniti occorre avere da parte parecchi risparmi. Il costo di un parto in ospedale, infatti, dal 1996 a oggi, si è triplicato, aggiudicandosi il titolo di “più costoso” rispetto a ogni altro paese al mondo. Un rapporto della Truven Health Analytics, pubblicato dal New York Times, non lascia dubbi riguardo agli esorbitanti costi che una famiglia deve affrontare per gravidanza e nascita di un bambino, e conseguente assistenza. Il pacchetto completo si aggira intorno ai 30 mila dollari nel caso di parto naturale, e sale fino ai 50 mila dollari in caso di cesareo.

DIFFERENZA FRA STATI. La differenza tra il costo del parto in America con gli altri paesi industrializzati è evidente. Un parto cesareo negli Usa costa 15 mila dollari, mentre in Francia ne costa circa 6 mila, in Gran Bretagna appena 4 mila, e in Irlanda addirittura gratuito. Il rapporto sui parti mette in luce anche che, nonostante le americane siano tutte provviste di assicurazione privata, il 62 per cento di coloro che non sono lavoratrici dipendenti non ha la copertura necessaria per i costi prenatali.

RISPARMI. Il New York Times ha seguito le vicessitudini di una donna, per capire realmente l’ammontare dei costi. Reneè Martin, al secondo figlio, ha cominciato a sudare freddo sui conti dal primo momento in cui è rimasta incinta. La donna ha quindi volontariamente scelto di fare solo un’ecografia durante tutti i mesi di gravidanza, limitare al massimo le medicine da assumere, non usufruire di eventuale epidurale il giorno del parto, ma avere un’ostetrica personale che l’assistesse. Il conto totale alla fine è stato di 6 mila dollari. La “rimozione della placenta”, successiva alla nascita del suo bambino, è stata conteggiata come una prestazione autonoma. L’epidurale di per sé può venire a costare fino a mille dollari, per questo molte donne non vi ricorrono.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. ragnar says:

    Adesso inizio a capire perché la gente vuole l’aborto gratuito: effettivamente può convenire dal punto di vista economico…

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download