Google+

Siria. Mit: L’attacco chimico che stava per scatenare la reazione Usa, «non può essere stato lanciato da Assad»

gennaio 17, 2014 Leone Grotti

La rivelazione, che si basa sui dati a disposizione dell’Onu e dell’intelligence americana, è stata fornita dal Mit che ha studiato il caso con la collaborazione di un ex ispettore Onu

ghouta-siria-usa-intelligence-armi-chimicheSecondo un nuovo rapporto appena pubblicato dal Mit (Massachusetts Institute of Technology), l’attacco chimico di Ghouta avvenuto il 21 agosto 2013, per cui gli Stati Uniti hanno minacciato di attaccare la Siria, non può essere stato condotto dall’esercito di Bashar Al Assad.

«NON È STATO ASSAD». Il documento intitolato “Possibili implicazioni dell’intelligence tecnica difettosa degli Stati Uniti” è stato realizzato da Richard Lloyd, ex ispettore Onu, e Theodore Postol, docente al Mit.
I due autori hanno studiato la posizione dell’esercito siriano sul territorio, secondo le informazioni in possesso della Casa Bianca, e la possibile traiettoria del missile contenente gas sarin rinvenuto a Ghouta, concludendo che «non può essere stato lanciato dalle aree controllate dal governo siriano secondo la mappa pubblicata dalla Casa Bianca il 30 agosto 2013».

ghouta-siria-usa-intelligence-armi-chimiche1LE PROVE. Per gli studiosi, un missile con il carico supposto non poteva viaggiare per più di due chilometri ma tutte le postazioni attorno a Ghouta nel raggio di due chilometri appartenevano ai ribelli e non al governo. Gli autori sottolineano anche che i ritrovamenti dell’Onu sono in pieno accordo con la loro tesi.
«Quando ho cominciato questo lavoro pensavo che solo il governo siriano potesse essere dietro a questo attacco. Ma ora non sono più sicuro di niente – ha dichiarato Postol – La storia raccontata dall’amministrazione Obama non si avvicina neanche lontanamente alla realtà. Gli Stati Uniti potevano attaccare un paese basandosi su un errato lavoro di intelligence».

ARMI CHIMICHE. Gli autori affermano anche che «i ribelli siriani avevano l’abilità per costruire queste armi», tesi confermata da più rapporti indipendenti. Ora le armi chimiche in possesso del regime siriano saranno distrutte dagli esperti dell’Onu. Tra le armi dichiarate dal governo non ci sono missili come quello rinvenuto a Ghouta e gli uomini dell’Onu, fino ad ora, non ne hanno trovati di simili.

MOLTI DUBBI. Il rapporto Onu sull’utilizzo di armi chimiche a Ghouta, a pochi chilometri da Damasco, aveva provato l’utilizzo di gas sarin nella zona e ne aveva attribuito la responsabilità, pur senza farlo esplicitamente, ad Assad. Il numero delle vittime non è stato accertato anche se secondo i ribelli sarebbero almeno 1.466.
Secondo diversi membri del Congresso americano le prove raccolte contro Assad sono molto deboli ed è stata anche messa in dubbio l’autenticità dei filmati che mostrerebbero le presunte vittime dell’attentato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In sella a una delle moto più speciali mai prodotte da BMW. La HP4 Race porta all’estremo il concetto di moto sportiva. Leggerissima potentissima, va fortissimo ma non è un mostro impossibile da domare, anzi… 80.000 euro sono tanti? Forse ma dopo che l’hai guidata potresti cambiare idea.

L'articolo Prova BMW HP4 Race proviene da RED Live.

COSA: LA LEGGENDA DI BASSANO, 500 km sulle Dolomiti  DOVE E QUANDO: Bassano del Grappa, Vicenza, 22-25 giugno “La Leggenda di Bassano” è una vetrina viaggiante di pezzi unici, una gara di regolarità riservata esclusivamente a vetture Sport-Barchetta costruite fino al 1960. Tra queste anche la Ferrari 250 Testa Rossa del 1958, che affronterà le più belle strade […]

L'articolo RED Weekend 22-25 giugno, idee per muoversi proviene da RED Live.

Sul mercato dal 2010 e aggiornata nel 2014, la Lexus CT200h iniziava a soffrire di uno sdoppiamento della personalità. A una meccanica moderna si accompagnava infatti una linea ardita sì, ma ormai un po’ datata. Una contrapposizione ora sanata dalla divisione di lusso Toyota che sottopone la propria berlina ibrida a un restyling sia estetico […]

L'articolo Lexus CT200h MY18: il cuore non si tocca proviene da RED Live.

Vernice opaca Verde Alpi, vetri posteriori oscurati e un’indole sportiveggiante: la Fiat 500X, una delle SUV compatte più apprezzate sul mercato, debutta nell’inedito allestimento S-Design, disponibile sia per la configurazione “cittadina” City Look sia per quella più fuoristradistica Off-Road Look. Prezzi da 19.950 euro. Vernice satinata a 1.300 euro La Fiat 500X, che condivide la […]

L'articolo Fiat 500X S-Design: urban look proviene da RED Live.

Il Festival della velocità si avvicina e, come ogni anno, la McLaren celebra il rito di Goodwood con una novità. Quest’anno tocca alla 570S Spider, vettura che va ad ampliare la gamma delle Sport Series in attesa dell’entrata a listino della nuova 720S, massima esponente della famiglia Super Series. Trasmissione a doppia frizione Non manca […]

L'articolo McLaren 570S Spider: io non ingrasso proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana