Google+

RaiPlay, in una applicazione la grande storia della Rai (e del nostro paese)

luglio 24, 2017 Walter Veltroni

RaiPlay è un grande trenino della memoria e, con le Teche Rai che la alimentano, rappresenta la più potente biblioteca audiovisiva del nostro paese

raiplay

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Della Rai tutti dicono sempre male, come fosse il traffico o l’afa. Ci sono poi gli specialisti, i killer, di destra e di sinistra, capaci ogni giorno di sparare dichiarazioni che distruggono, delegittimano, mettono alla berlina il lavoro di decine di persone, la loro fatica quotidiana. I dirigenti Rai, e ora persino i conduttori che l’hanno fatta grande, sono come l’orso dei tiri al bersaglio. Deputati senza arte né parte, senza alcuna competenza certificabile, armati di un italiano traballante si sentono autorizzati ogni giorno a far fuoco a raffica contro l’azienda e i suoi lavoratori.

Qui invece vorrei segnalare una cosa bellissima della Rai, frutto dell’intuizione di Antonio Campo Dall’Orto, che si chiama RaiPlay. È un’applicazione che consente non solo di rivedere la programmazione dei giorni passati ma, soprattutto, permette di entrare in una parte di quella assoluta meraviglia che è la storia dell’azienda. Una storia magnifica, intrecciata con quella del paese, che è fatta di programmi, di talento, di estro, di coraggio.

Su RaiPlay si trovano le serie del passato, i film prodotti dal servizio pubblico, i documentari che hanno raccontato lo scorrere della storia contemporanea. Si possono vedere le geniali trasmissioni di Renzo Arbore, di Gigi Proietti, di Lino Banfi, i vecchi Studio Uno, le serie di documentazione storica di Zavoli o di Biagi, i servizi giornalistici di Giò Marrazzo, le interviste di Montanelli. Ma si può anche gustare la meravigliosa Carla Gravina che fugge per i vicoli di Roma nella sigla de Il Segno del comando o Rita Pavone con Bice Valori e Sergio Tofano nel collegio de Il giornalino di Gian Burrasca o Roberto Chevalier e Giancarlo Giannini che danno volto a David Copperfield, Loretta Goggi e Aldo Reggiani in La freccia nera.

RaiPlay è un grande trenino della memoria e, con le Teche Rai che la alimentano, rappresenta la più potente biblioteca audiovisiva del nostro paese. Quando ero ministro della Cultura volevo creare un grande museo nazionale dell’audiovisivo, unendo il patrimonio della Rai, l’archivio del Luce, gli altri di privati o di associazioni, quelli delle televisioni e radio private e quelli della pubblicità. Si può fare in un luogo e/o nella rete. Facciamolo, non è difficile.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download