Google+

Raccolta fondi nelle piazze. Come evitare i truffatori?

ottobre 12, 2012 Chiara Sirianni

Un venticinquenne torinese, disoccupato, raggirava i passanti con tanto di finti volantini. Magliano (Pdl): «Valorizzare le risorse buone con certificati di qualità»

Diceva ai passanti di essere un volontario di un’associazione nazionale che raccoglieva fondi da destinarsi alla ricerca scientifica per combattere la sclerosi laterale amiotrofica, la Sla. Dopo un controllo i carabinieri hanno arrestato un venticinquenne torinese, disoccupato, che raggirava i passanti con tanto di volantini falsi e tessere di riconoscimento. L’associazione a cui diceva di appartenere aveva in realtà cessato l’attività nel 2006. Per Silvio Magliano, vicepresidente del Consiglio Comunale, il problema è a monte: «I truffatori sono sempre esistiti, ma rischiano di suscitare sdegno, rovinando il lavoro di tanti che operano correttamente. Il problema in questi casi è che chiunque può inventarsi un’associazione e truffare il prossimo».

In che modo si potrebbe garantire un controllo?

Potrebbe farlo il centro servizi per il volontariato, che è già deputato al controllo dei bilanci, e anche dei volontari. La rete dei centri servizi conta già 90 sedi sparse in tutta Italia, radicati in tutte le provincie. Conosce le associazioni, le aiuta a compilare tutti i moduli necessari, sa come si muovono e come raccolgono fondi. Un ulteriore passo in questo senso potrebbe migliorare la situazione, e fornire migliori garanzie dal punto di vista della credibilità.

In che condizioni verte il mondo del no profit a Torino?
Le associazioni sono in grosse difficoltà. Per fortuna esistono le fondazioni bancarie, quelle private, e i centri di servizio. Tutte realtà che sono sempre meno sostenute anche se, sparse nei quartieri e nei paesini, senza grandi striscioni e proclami, forniscono un grande servizio. In generale c’è un impoverimento del sistema del welfare, che non è assolutamente sussidiario. Le risorse sono poche, e vengono mal spese.

Come pensate di prevenire altri casi del genere?
Una proposta potrebbe essere quella di organizzare un tavolo, in accordo con l’Agenzia delle Entrate, le forze di polizia giudiziaria e le forze buone che si occupano di sociale. Chi vuole fare fundraising, dovrà aver superato un passaggio di controllo, e avere un certificato di qualità.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. luigi lupo scrive:

    Il certificato di qualità lo farei firmare da un’assessore della giunta Formigoni. Una giunta che rappresenta l’eccellenza in tema di moralità.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana