Google+

Per Rupert Everett non c’è niente di peggio che avere due padri gay

settembre 17, 2012 Elisabetta Longo

Probabilmente Rupert Everett sapeva che le sue affermazioni sui gay e la paternità avrebbero scatenato il putiferio. E se n’è disinteressato, preferendo invece raccontare la sua esperienza e il suo rapporto con la madre. L’attore inglese, che ha dichiarato il suo orientamento sessuale oltre vent’anni fa, è stato intervistato dal Sunday Time Magazine in occasione […]

Probabilmente Rupert Everett sapeva che le sue affermazioni sui gay e la paternità avrebbero scatenato il putiferio. E se n’è disinteressato, preferendo invece raccontare la sua esperienza e il suo rapporto con la madre. L’attore inglese, che ha dichiarato il suo orientamento sessuale oltre vent’anni fa, è stato intervistato dal Sunday Time Magazine in occasione del lancio di una serie per la televisione britannica. Rispondendo cordialmente alle domande della giornalista sui matrimoni gay e su un suo eventuale desiderio di paternità ha dichiarato: «Penso che non ci sia niente di peggio che avere due padri gay. Mia madre, che oggi ha 77 anni, ha sempre sperato che io avessi una fidanzata, che un giorno sarebbe diventata mia moglie e da cui avrei avuto dei figli. Anche se ha incontrato più volte i miei fidanzati, so che non ha mai rinunciato a quel desiderio». La stessa signora Everett non ha mai nascosto il desiderio di vedere Rupert diventare padre, nonostante la netta convinzione che un bambino debba crescere con una mamma e un papà. Subito il portavoce del gruppo che si batte per i diritti gay, Stonewall, si è schierato contro l’attore e le sue dichiarazioni controcorrente: «Non c’è nessuna prova che i bambini cresciuti da due genitori gay abbiano problemi di sviluppo», ha detto Ben Summerskill.

IN DISACCORDO CON ELTON –  Ironia della sorte, Rupert ha anche interpretato il ruolo di genitore nella commedia, del tutto dimenticabile, girata con Madonna, Sai che c’è di nuovo?. L’attore inglese, dopo aver ascoltato le dichiarazioni del portavoce di Stonewall, ha ribadito il suo pensiero, aggiungendo di non far parte di nessuna comunità gay, solo dell’umanità: «Ci sono già tanti bambini sul pianeta Terra a cui dare amore, non abbiamo bisogno di altri». L’esatto contrario di quello che pensa il suo conterraneo Elton John, sposato con David Furnish e padre del piccolo Zachary, avuto con madre surrogata. Il cantante, recentemente, ha dichiarato di essere preoccupato per il futuro di suo figlio e del trattamento che gli riserveranno i suoi compagni di scuola, per via dei suoi due padri. Per questo vuole un altro figlio. Perché Zachary non si senta mai solo là fuori.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download