Google+

Per Cairo La7 è un acquisto strategico e non un piacere a Berlusconi

febbraio 20, 2013 Massimo Giardina

Dopo il via libera di Telecom per la vendita di La7 crescono le illazioni su un presunto “accordo” tra i due imprenditori. Ma la spiegazione è più semplice e si chiama «raccolta pubblicitaria»

Telecom ha deciso: l’offerta per La7 da parte di Umberto Cairo è la migliore e per questo ha ricevuto l’esclusiva per la trattativa.
La firma non è ancora posta sui contratti e di elementi da definire ne rimangono ancora molti, ma di sicuro ha vinto la proposta con il migliore contenuto aziendale e, dice a tempi.it un collaboratore di Umberto Cairo, «avere un contratto di vendita pubblicitaria molto solido con La7 ha avuto un importanza strategica». Il riferimento è l’accordo che lega l’emittente televisiva in vendita con la Cairo Comunication fino al 2019. «Il contratto ha tenuto lontano gli altri investitori: chi compra una rete che è una continua emissione di debito e che in dieci anni ha perso 1 miliardo di euro? L’unica fonte di reddito è la pubblicità, ovvero il nostro core business». Anche lo stesso Umberto Cairo, in un’intervista a MF MilanoFinanza di oggi ha asserito: «Non mi sarei mai candidato all’acquisto se non avessi ipotizzato il risanamento».

L’OFFERTA DI DELLA VALLE. Tra i pretendenti dell’ultima ora si è fatto avanti il patron di Tod’s che nel settore editoria conta una partecipazione in Rcs, anche se ha recentemente rotto il patto di sindacato: «Della Valle – dice la nostra fonte – ha buttato lì un’offerta ma non ci credeva fino in fondo e ci aveva già provato la scorsa estate».

CAIRO E IL CAVALIERE. Molti commenti hanno sottolineato l’affinità tra Umberto Cairo e Silvio Berlusconi: qualcuno ha affermato che l’imprenditore della pubblicità faccia da “prestanome” all’ex presidente del consiglio: «Cairo è una persona molto indipendente. Si scrive che è amico di Berlusconi, ma in realtà non è così, anzi il Cavaliere lo licenziò dal suo gruppo. Ora sono passati molti anni e i rapporti sono cordiali. Ma Cairo è una persona che difficilmente richiede la presenza di un socio per una operazione di questo tipo».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana