Google+

Pakistan. Augura “buon Natale”: accusato di blasfemia il figlio di Salman Taseer

gennaio 3, 2017 Leone Grotti

Shaan Taseer, figlio del governatore musulmano del Punjab assassinato per aver difeso Asia Bibi, è ora in pericolo di vita: «Non è uno scherzo»

shaan-taseer1

Shaan Taseer è sotto inchiesta in Pakistan per blasfemia. Visto l’enorme numero di persone che senza motivo subisce questa accusa nella Repubblica islamica, non dovrebbe essere una notizia. Invece lo è, non solo perché Shaan è musulmano, non solo perché la sua unica colpa è aver fatto a tutti gli auguri di “buon Natale”, ma anche perché si tratta del figlio di Salman Taseer, il governatore musulmano del Punjab assassinato nel 2011 per aver difeso pubblicamente Asia Bibi e aver criticato la legge sulla blasfemia.

L’ACCUSA. Secondo l’accusa formalmente registrata dalla polizia del Punjab a carico di Taseer, il 30 dicembre sarebbe stata trovata una memoria Usb al di fuori di una stazione di polizia. Nel video registrato all’interno della memoria, un uomo «ridicolizza una legge religiosa», cioè la legge sulla blasfemia. Non è chiaro chi abbia registrato il messaggio, ma siccome l’uomo nel filmato si presenta come Shaan Taseer, il figlio del governatore è stato denunciato.

FATWA DI MORTE. Nel video, oltre ad augurare a tutti buon Natale, Taseer esprime simpatia e solidarietà per Asia Bibi e definisce «disumana» la legge sulla blasfemia. Per questo un gruppo islamista, Tehreek Labaik Ya Rasool Allah, ha emesso una fatwa dove si chiede la condanna e l’uccisione di Taseer. «Ha superato tutti i limiti insultando Allah e il profeta», si legge nell’editto, «ecco perché è passabile di morte». Nel testo, ha spiegato lo stesso Taseer, che ha diffuso la notizia pubblicando l’accusa formale della polizia su Facebook, gli islamisti «dicono chiaramente ai loro sostenitori di preparare un altro Mumtaz Qadri». Qadri è l’uomo che ha assassinato il padre di Taseer, Salman, ed è stato per questo recentemente impiccato in Pakistan. Le autorità islamiche del paese l’hanno definito un «eroe dell’islam».

«IO COME RUSHDIE». Attualmente Shaan Taseer si trova fuori dal Pakistan e non vuole rivelare dove, temendo per la sua vita. «Sono nella stessa posizione di Salman Rushdie. Hanno chiesto la mia uccisione. Questo non è uno scherzo. E tutto per un augurio di buon Natale. Grazie polizia del Punjab e buon Natale anche a te».

«POSSONO TROVARTI DOVUNQUE». I timori di Taseer sono giustificati visto che un’accusa di blasfemia in Pakistan equivale quasi a una condanna a morte. Spesso, infatti, le persone imputate vengono uccise fuori dai tribunali ancora prima di aspettare la fine dei processi da estremisti islamici. Come dichiarato dall’attivista Jibran Nasir, «essere accusati di blasfemia è come avere un obiettivo disegnato sulla schiena: questi fanatici possono spingere la gente a trovarti dovunque tu sia».

Foto tratta da Facebook

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
Sulle tracce di Cristo - Viaggio in Terrasanta con don Luigi Giussani

Tempi Motori – a cura di Red Live

Quando un’azienda si permette di dire che la sua forza risiede nell’inventare quello che non esiste ancora e riconsiderare e ridefinire quello che esiste già, i casi sono due: o se la tira o fa molto sul serio e, oggi che la specializzazione nel mondo della MTB è massima, quando un brand mette in campo […]

L'articolo Le nuove gomme Michelin per XC e All Mountain proviene da RED Live.

“Quelle foto lì le facevo alla Bellucci”. Così, spuntando dal nulla, si è rivolto a noi uno strano personaggio sulla settantina, capello mosso bianco e lungo, stile Maurizio Vandelli, nell’incantevole borgo di San Leo, mentre lo staff di RED riprendeva le nostre imponenti americane nel bel mezzo della piazza principale. Non siamo nemmeno riusciti a […]

L'articolo Harley-Davidson, in viaggio lungo la Linea Gotica proviene da RED Live.

Come sarà l’auto del futuro? Davanti a questa domanda non tutti hanno le idee ugualmente chiare ma quelli di Mercedes sono pronti a rispondere senza la minima esitazione, neanche sapessero fare l’oroscopo al mondo automotive osservando proprio la Stella a tre punte. La loro visione ha quattro capisaldi, sintetizzati dalla sigla C.A.S.E.: secondo i vertici […]

L'articolo Mercedes CASE: il futuro parte dalla connettività proviene da RED Live.

Quello di Bridgestone nel mondo olimpico è un viaggio lungo un decennio. La sua partnership con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), annunciata a Tokyo 2014, si prolungherà infatti fino ai Giochi del 2014, passando per le Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018, i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, le Olimpiadi invernali a Pechino 2022. Un percorso che il marchio nipponico, produttore […]

L'articolo Bridgestone sogna insieme agli atleti olimpici proviene da RED Live.

È una ribelle per tradizione. In un mondo dove tutto viene racchiuso e catalogato entro rigidi schemi, la nuova Suzuki Swift non tradisce lo spirito del precedente modello e scardina, ancora una volta, l’esistente. Non è infatti una city car, dato che con una lunghezza di 3,84 metri risulta più grande rispetto a una Fiat […]

L'articolo Prova Suzuki Swift 1.0 BoosterJet SHVS proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana