Google+

«Ora in Europa parliamo di crescita»: 12 paesi, in testa Italia e Regno Unito, firmano una lettera

febbraio 21, 2012 Redazione

Capeggiati da Italia, Regno Unito e Olanda, i premier di 12 paesi chiedono attraverso una lettera «un piano di crescita per l’Europa». Nuovi temi, diversi da quelli di deficit e debito, sono stati inseriti nell’agenda dei prossimi vertici Ue. Merkel e Sarkozy sono avvisati: l’Europa vuole cambiare rotta.

“Non sarà una lettera ‘contro’ Germania e Francia, quella promossa dal governo italiano insieme a David Cameron (Regno Unito) e Mark Rutte (Olanda), ma un progetto alternativo per l’Europa lo contiene eccome. Tra i firmatari, oltre ai tre promotori, ci sono anche i premier di Estonia, Lettonia, Finlandia, Irlanda, Repubblica ceca, Slovacchia, Spagna, Svezia e Polonia. Per le economie dell’Ue «è un momento pericoloso» – si legge nella missiva indirizzata dai 12 capi di governo a Consiglio e Commissione dell’Unione europea – e per questo serve «un piano di crescita per l’Europa».” (Foglio, p. 3).

Il messaggio è chiaro: “D’ora in poi sarà difficile parlare soltanto di tetti al deficit e al debito, e di annesse sanzioni per eventuali sforamenti. Non foss’altro perché Regno Unito, Olanda e Italia hanno chiesto di inserire anche altri temi nell’agenda dei prossimi vertici Ue, a partire dal Consiglio europeo del primo marzo: temi che ruotano tutti attorno al rafforzamento del mercato unico, a maggiori liberalizzazioni (dai servizi all’energia, passando per il digitale), e contemplano anche l’aumento degli sforzi per l’innovazione, l’approfondimento di accordi di libero scambio, la riduzione del fardello di regolamenti, la riforma del mercato del lavoro e una maggiore competitività per il settore dei servizi finanziari” (Foglio, p. 3).

“Un’agenda pro crescita che non per forza andrà a scontrarsi con quella di Merkozy, ma che per il semplice fatto di esistere e avere consistenza diplomatica servirà a scegliere in maniera più ponderata il percorso dell’Unione a 27″ (Foglio, p. 3).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana