Google+

Nigeria. Negli ultimi tre anni Boko Haram non ha risparmiato i cristiani a Natale

dicembre 19, 2014 Leone Grotti

Dopo aver rapito 185 persone domenica, si teme che Boko Haram possa attaccare i cristiani a Natale. Come avvenuto negli ultimi tre anni

nigeria-chiesa di Santo Stefano, Zaria
Almeno 185 persone rapite, tra donne e bambini, e 32 uomini uccisi. È il bilancio, ancora provvisorio, dell’ultimo attacco di Boko Haram al villaggio di Gumsuri, nello Stato nordorientale di Borno. Gumsuri si trova poco più a nord di Chibok, dove otto mesi fa sono state rapite 276 ragazze e non sono più tornate.

PRESE DONNE E BAMBINI. Anche questa volta «hanno riunito le donne e i bambini e li hanno portati via con i camion, dopo aver bruciato la maggior parte del villaggio», ha dichiarato alla Cnn un membro locale del governo. L’attacco è avvenuto domenica ma si è venuto a conoscere solo ora perché una delle nuove tattiche dei terroristi islamici prevede la distruzione delle linee telefoniche per rendere impossibili le comunicazioni e quindi anche le richieste di rinforzi. I pochi sopravvissuti all’attacco non sono stati uccisi perché sono riusciti a scappare nei boschi.

COME LO STATO ISLAMICO. Negli ultimi mesi Boko Haram ha compiuto in Nigeria una strage paragonabile solo a quella dello Stato islamico in Iraq e Siria. I terroristi stanno progressivamente conquistando villaggi nel nord della Nigeria, attaccando cristiani e musulmani, e accerchiando lentamente la capitale dello Stato di Borno Maiduguri. L’obiettivo dei terroristi è quello di trasformare il nord del Paese in uno Stato islamico senza cristiani.

CHIESE BOMBARDATE. La paura, ormai diffusa in tutto il nord, si sta intensificando in questi giorni a causa dell’approssimarsi del Natale. La celebrazione della nascita di Gesù è stata negli ultimi tre anni l’occasione per i terroristi di farsi conoscere al mondo con attacchi efferati. Nel 2011 i morti sono stati più di 100 a causa dell’esplosione di un’autobomba a Natale nella chiesa cattolica di Santa Teresa a Madalla. Altre esplosioni hanno fatto vittime a Jos, Gadaka e Damaturu.

STRAGI DI NATALE. Nel 2012 un’altra strage: un commando ha fatto irruzione in una chiesa del villaggio di Peri, uccidendo a raffiche di mitra il sacerdote e cinque fedeli. Stessa sorte per un diacono e cinque fedeli della First Baptist Church, uccisi a Maiduguri. Altri 15 cristiani sono stati accuratamente scelti e uccisi nel sonno. L’anno scorso invece non ci sono state uccisioni nel giorno di Natale, ma nei giorni immediatamente successivi un attentato islamista ha sconvolto un matrimonio cristiano nello Stato di Borno. Dodici persone sono morte.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana