Google+

Nigeria, Mauro: «Ue e Onu immobili, temono di urtare i Paesi islamici»

agosto 9, 2012 Redazione

Dopo l’attentato di lunedì, l’europarlamentare punta il dito in un’intervista ad Avvenire contro l’Occidente: «Ci vorrebbe un’agenda comune tra Ue e Onu».

«Il punto è che, sia all’Ue come all’Onu, non si solleva la questione della Nigeria per timore di urtare la suscettibilità dei Paesi islamici». Suonano chiare le parole di Mario Mauro, intervistato oggi da Avvenire in seguito all’ennesima strage che, nel Paese africano, ha portato alla morte di 19 cristiani. Due giorni fa un commando del gruppo terroristico Boko Haram ha fatto irruzione in una chiesa, la Deeper Life Bible church, sparando ad altezza d’uomo sui fedeli presenti tra le panche.

L’europarlamentare, da sempre impegnato nella difesa dei cristiani laddove sono in minoranza, punta il dito contro l’immobilismo di Unione Europea e Onu. «Noto con rammarico che nemmeno una delle riunioni settimanali dei rappresentanti dei 27 stati Ue membri dell’Onu è stata dedicata alla questione. Né se n’è fatto carico il rappresentante a New York dell’Alto rappresentante per la politica Estera Ue Cathrine Ashton». Mauro spiega che ci vorrebbe «un’agenda comune Ue per condizionare il dibattito al Palazzo di Vetro e fare pressione sul governo nigeriano affinché attivi il suo esercito, che è uno dei migliori del mondo, a difesa delle minoranze».

Invece prevale l’attesa, favorita anche da una erronea immagine di questo conflitto offerta dai giornali: «Si preferisce, soprattutto da parte dei media anglosassoni, parlare di una presunta guerra civile fra opposti estremismi. È falso: in Nigeria non c’è una guerra tra fazioni, c’è solo un gruppo terroristico che colpisce, peraltro anche i musulmani. Mentre non risulta alcun gruppo cristiano che colpisca gli islamici». In più, ci sono numerosi interessi economici, che a detta di Mauro per questi gruppi contano più anche della religione: «Non è una guerra religiosa, ma un conflitto per nuovi assetti di potere, legati anche qui alla questione delle ricche royalties petrolifere».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi