Google+

Mensa a scuola. «Lo Stato non può imporre una dittatura alimentare»

luglio 20, 2017 Francesca Parodi

Il governo pensa di rendere obbligatoria la mensa scolastica. Intervista a Nicola Porro (Il Giornale): «Ben venga l’informazione da parte della scuola, ma il proibizionismo alimentare sarebbe allucinante»

mensa-scuola-ansa 2

L’obbligo di usufruire della mensa scolastica e il divieto di portarsi il cibo da casa nelle scuole pubbliche è «un’enorme stupidaggine», dice la firma de Il Giornale Nicola Porro. In Senato è in discussione un ddl per rivedere la legislazione su tutti i tipi di mensa (ospedaliera, assistenziale e scolastica) e in riferimento alla questione del “panino da casa” nelle scuole, si legge nel testo che «i servizi di ristorazione scolastica sono parte integrante delle attività formative ed educative erogate dalle istituzioni scolastiche».

LA TORTA DELLA MAMMA. Porro contesta questo atteggiamento paternalistico dello Stato che in nome della tutela dei cittadini soffoca le libertà individuali: «Non è compito dello Stato occuparsi dei nostri consumi e delle nostre abitudini alimentari. Per i bambini basta la famiglia. Si è arrivati al paradosso di considerare più sicura una torta confezionata rispetto a quella preparata dalla mamma». I promotori del disegno di legge sostengono che ci sia una scarsa educazione alimentare, ma secondo Porro questa forma di costrizione non può costituire la soluzione giusta. «Sono invece favorevole a qualsiasi tipo di formazione caratterizzata da un approccio scientifico. Ben venga quindi che la scuola promuova una maggiore conoscenza in questo campo, ma deve essere un’iniziativa sussidiaria al compito che spetta alla famiglia. La scuola deve fornire degli strumenti critici di conoscenza, ma non certo imporre una dittatura alimentare».

«PROIBIZIONISMO ALIMENTARE». Già lo Stato ha tentato di promuovere determinati stili di vita favorendo campagne contro alimenti come l’olio di palma o gli zuccheri. «Trovo allucinante questo proibizionismo alimentare. Utilizzando lo stesso metro di giudizio, si dovrebbero proibire praticamente tutti gli alimenti, mentre da sempre i nutrizionisti sostengono che la dieta debba essere quanto più equilibrata possibile». Come sottolineato in altri articoli, Porro specifica che nessuno raccomanda di ingozzarsi di grassi e zuccheri in eccesso, ma preferire alimenti salutari e di qualità è diverso dal piegarsi a un’imposizione assolutista da parte dello Stato.

COCA-COLA PROIBITA? Nei ragazzi il risultato potrebbe essere, sostiene Porro, l’esatto contrario di quello desiderato, cioè che il divieto di certi cibi “proibiti” come le bibite zuccherate o le merendine spinga i ragazzi ad abusarne. «È come con il fumo: tutti sanno che le sigarette fanno male e proprio per questo i ragazzi sentono il “gusto del proibito” nel fumarle. Se si continua così, ci troveremo dei ragazzini che per fare uno sberleffo alle istituzioni, anziché fumare una sigaretta, si berranno una Coca-Cola».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana