Google+

Kim Jong-un non ha paura di volare. Ed è una notizia viste le follie compiute dal padre per il treno

aprile 3, 2014 Leone Grotti

Kim Jong-il viaggiava solo con tre treni blindati per un totale di 90 vagoni dotati di tutto. In Russia ogni giorno un elicottero raggiungevo il mezzo per consegnare champagne e aragoste

Kim Jong-un non ha paura di volare. Ieri l’agenzia di stampa nordcoreana ha pubblicato una foto del dittatore comunista che scende da un velivolo all’aeroporto di Samjiyon. Che l’uomo più importante della Corea del Nord viaggi in aereo non sarebbe una notizia se Kim Jong-il, suo padre ed ex dittatore, non si fosse sempre rifiutato di farlo preferendo il treno.

PAURA DI VOLARE. L’amore del “Caro leader” per le rotaie è cosa nota, tanto che uno dei suoi lussuosissimi mezzi è in esposizione nel mausoleo dove si trova anche la sua salma a Pyongyang.
C’è chi dice che il rifiuto di volare derivasse dal terrore di essere facilmente assassinato. Ma l’ex ambasciatore svedese in Corea del Nord ha rivelato a un giornale giapponese nel 2003 che la paura di Kim Jong-il per il volo cominciò nel 1976, quando subì un incidente mentre si trovava su un elicottero e si ferì la fronte. Da allora non volle più volare.

TRENI ALL’AVANGUARDIA. Per non farsi mancare niente, però, Kim fece costruire treni blindati e personalizzati per i suoi spostamenti. Sia quelli all’interno del paese che quelli all’estero, in Cina e Russia. Per raggiungere Pechino o Mosca Kim Jong-il era solito partire con tre locomotori, per un totale di 90 vagoni, dotati di megaschermi dove guardare i tanto amati film americani, un sistema di comunicazione satellitare e diverse sale per tenere conferenze.

CHAMPAGNE E ARAGOSTE. Per soddisfare i desideri del “Caro leader”, ha rivelato un membro della polizia russa incaricato della sicurezza, lungo il tragitto era necessario costruire una ventina di stazioni private per le soste. A ogni fermata un centinaio di agenti veniva dispiegato e la corrente doveva essere staccata nelle immediate adiacenze della stazione per ragioni di sicurezza.
Nel 2001, secondo il resoconto russo, durante un viaggio durato un mese, il treno di Kim Jong-il è stato rifornito ogni giorno da un elicottero con champagne e aragosta fresca.

LA MORTE IN TRENO. Se poi si vuole dar retta ai rapporti dell’intelligence sudcoreana, il padre di Kim Jong-un sarebbe morto di infarto in un accesso d’ira proprio mentre si dirigeva in treno il 17 dicembre verso la diga di Huichon. La centrale idroelettrica doveva essere la sua ultima grande opera e negli anni l’aveva già visitata otto volte. Quando gli è stato detto che enormi crepe erano comparse sulla diga per l’ennesima volta a causa dei difetti di progettazione, Kim avrebbe subito un infarto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana