Google+

L’Isis costruisce le sue bombe comprando le parti da 51 aziende di 20 paesi

febbraio 26, 2016 Redazione

Il paese più coinvolto, secondo il rapporto, è la Turchia con tredici aziende seguito dall’India con sette

Lo Stato islamico non potrebbe costruire i suoi ordigni esplosivi improvvisati (Ied) senza le componenti provenienti da 51 aziende di 20 diversi paesi. Lo rivela un rapporto di Conflict Armament Research commissionato dall’Unione Europea.

TELEFONINI E DETONATORI. Per «costruire le bombe quasi su scala industriale», si legge nel rapporto, l’Isis utilizza componenti facilmente reperibili dovunque sul mercato, come cavi, fertilizzanti chimici e telefonini, ma anche prodotti industriali come detonatori e speciali fusibili di sicurezza.

13 AZIENDE TURCHE. Il paese più coinvolto, secondo il rapporto, è la Turchia con 13 aziende seguito dall’India con sette. Poiché il governo turco si è rifiutato di collaborare con l’istituto che ha condotto indagini per 20 mesi, «non è stato possibile determinare se i regolamenti di Ankara siano efficaci nel tracciare i componenti». Non è chiaro infatti come alcuni prodotti, comprati magari da intermediari, possano entrare in Siria e Iraq. In particolare, i detonatori e altri componenti ad alto rischio sono stati spediti ad entità in Turchia e Libano.

UNICO DETERRENTE. Altre aziende coinvolte provengono da Stati Uniti, Brasile, Romania, Russia, Olanda, Cina, Svizzera, Austria e Repubblica Ceca. Secondo il rapporto, l’unico modo per evitare che alcune componenti utilizzabili per costruire bombe finiscano in mani sbagliate è «far sì che le aziende si dotino di un sistema di tracciabilità. Sarebbe un deterrente».

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi