Google+

Iraq, patriarca Sako: «La situazione peggiora, i cristiani hanno paura. L’Occidente ci aiuti a restare»

ottobre 10, 2013 Redazione

Il patriarca della Chiesa cattolico-caldea: «Non vogliamo scappare dall’Iraq, ma restare. I nostri villaggi hanno bisogno di medicine, asili, sementi e più posti di lavoro»

«La situazione in Iraq è peggiorata. Manca la sicurezza, la gente muore nelle esplosioni, le case vengono distrutte». È molto preoccupato per il crescente fondamentalismo il patriarca caldeo Louis Raphaël I Sako, intervistato da Aiuto alla Chiesa che soffre.

«CRISTIANI HANNO PAURA». «Nonostante la violenza sia causata da un conflitto tra sunniti e sciiti – continua Sako – i cristiani hanno paura e temono attacchi. Molti hanno lasciato il paese. Altri restano e aspettano di vedere quello che succederà». In Iraq ogni mese fa registrare un record di violenza rispetto al mese precedente e ci si avvicina pericolosamente alla media di mille morti ogni 30 giorni del biennio di sangue 2006-2007.

«FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ». La Chiesa irachena cerca di «dare forza ai cristiani», anche con misure concrete: «Molte famiglie sono in difficoltà. A Baghdad per esempio abbiamo diviso il seminario principale in appartamenti e li abbiamo resi disponibili alle famiglie bisognose o alle giovani coppie che vogliono sposarsi ma non hanno una casa».

IL RUOLO DELL’OCCIDENTE. Il patriarca caldeo chiede anche un aiuto all’Occidente: «Non dovete incoraggiarci a scappare dalla regione ma aiutarci con progetti per facilitare la permanenza dei cristiani. Ho visitato 40 villaggi nel nord dell’Iraq. La gente non ha chissà quali bisogni, se non medicine, asili, sementi e più posti di lavoro».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.

La terza generazione della Volkswagen Touareg si butta nella mischia dei SUV premium forte di numerosi accessori hi-tech. Disponibile per ora solo con motore 3.0 V6 TDI, ha prezzi che partono da 61.000 euro

L'articolo Prova Volkswagen Touareg 2018 proviene da RED Live.