Google+

In Gran Bretagna si vuole reintrodurre la terza classe sui treni. A patto di non chiamarla così

novembre 14, 2012 Elisabetta Longo

L’idea del conservatore Atlee non piace ai sindacati che protestano contro il ministero dei Trasporti inglese, perché definire “terza classe” una classe di livello inferiore è dispregiativo e fuoritempo

La compagnia di trasporti britannica sta pensando di reintrodurre la terza classe sui treni, abolita ufficialmente nel giugno del 1956. D’altronde certe compagnie aeree low cost sono già la terza classe del cielo, dove i passeggeri hanno a malapena lo spazio per stare seduti e si paga ogni singolo bicchiere d’acqua. Ci si lamenta per la scomodità, ma siccome si risparmia si continua a usufruire di questo tipo di servizio.

ABOLITA NEL 1956. A riferirlo è Earl Attlee, conservatore, che racconta che la reintroduzione sarebbe possibile se ci fossero altre compagnie private che partecipassero ai trasporti pubblici, esattamente come succede con il trasporto aereo. E sarà un caso che Earl Attlee è nipote del ex primo ministro inglese Clement Attlee, che nel 1945 nazionalizzò le ferrovie. Subito i sindacati sono insorticontestando il «grande passo indietro», che reintroduce il concetto di classi sociali, come se si stesse riavvolgendo indietro l’orologio di cinquant’anni. In realtà, Attlee ha esposto la questione molto tranquillamente, dicendo che la terza classe non si chiamerebbe nemmeno terza classe, termine che suona quasi dispregiativo, ma sarebbe una sorta di supereconomy, come si fa appunto nelle compagnie aeree.

TARIFFE SPECIALI. Un portavoce del ministero ha dichiarato che è falso che il governo voglia introdurre delle “tariffe terza classe”, quando invece il servizio minimo standard verrebbe mantenuto, visto che «il governo è interessato solo a proposte provenienti da operatori ferroviari privati che potrebbero migliorare o mantenere norme già esistenti a prezzi competitivi». Lord Attlee ha ancora aggiunto che la Rmt, il sindacato del settore del trasporto, sta deliberatamente confondendo i termini per creare spavento tra i passeggeri.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download