Google+

Il Campione misterioso numero 2 ha giocato in Italia. Ma chi se lo ricorda?

giugno 18, 2013 Emmanuele Michela

La Confederations Cup entra nel vivo ed ecco il secondo profilo da indovinare. Il ragazzo condivide i natali con un campione ben più famoso. Ma la classe è tutt’altra.

Continua la Confederations Cup e continua il gioco di Tempi del campione misterioso. Ieri ad indovinare il profilo di Guillermo “Memo” Ochoa era Marco Leoni, oggi si riparte con un nuovo giocatore. Ricordiamo che per partecipare occorre inviare  inviare il nome e cognome del campione misterioso all’indirizzo redazione@tempi.it, scrivendo nel campo oggetto “campione misterioso”. In palio c’è un’intervista con Tempi, in cui potrete raccontare le vostre gesta sportive sui campetti di periferia.

Terra di mandriani e immigrati europei, di compagini sportive internazionali e immortali, treccine, “no look” e dentoni famosi. È nato qui il Mister X di oggi, condividendo i natali con un famosissimo collega, l’uomo del doppio passo per antonomasia, visto giocare pure in Italia. Peccato che con lui si spartisca soltanto la città di nascita e la professione. Per tutto il resto è diverso: ruolo di gioco, età, carnagione, squadra tifata, colore bandiera, capigliatura, ambizioni sportive…

E ovviamente anche il nome. Che se per il concittadino più noto suona dolce e ammiccante, per lui è invece qualcosa di lungo e complesso da pronunciare, essendo faticoso pure capire dove mettere l’accento. Ah, ci scordavamo, un’altra cosa che li accomuna però c’è: come il suo collega, anche lui ha giocato in Italia. Non che sia stato particolarmente fortunato, avendo trovato poco spazio in una squadra, quell’anno, abbastanza disastrata. Era arrivato in prestito, ha messo insieme una decina di presenze o poco di più, dopo di che se n’è andato senza lasciare il segno. A parte ovviamente il cognome, rimasto impresso nella testa dei più attenti proprio per la sforzo che ci voleva a dirlo, da fermarsi a metà e riprendere fiato.

Meglio andare quindi a sfidare la sorte da altre parti, in campionati minori però in crescita, in squadre magari meno conosciute che però in patria riescono a correre come treni e per lo meno giocarsi il titolo nazionale, e forse mettere insieme pure qualche gettone da spendere in Champions League. Questa è stata la scorsa stagione di Mister X, che però pure qui non ha dato gli esiti migliori concludendosi abbastanza in sordina a fine stagione. Il ragazzo poi ha fatto le valigie e ha ripreso l’aereo. In mano il biglietto per nella squadra che gli ha offerto i natali calcistici, in borsa il sogno di poter seguire le orme del padre, carbonaro per diversi anni a fine millennio scorso, giocatore che ha pure vestito qualche volta la maglia della nazionale e ricordato da quelle parti anche per un singolare episodio accaduto in un derby. Era il 1996 quando vestì la maglia e i guantoni da portiere, per sostituire l’estremo difensore della sua squadra che era appena stato espulso. Ma questa è un’impresa del padre, non del figlio, che ora deve ancora dimostrare a quei tifosi di essere all’altezza del nome che porta. E che ora immagino abbiate capito qual è.

Seguici su Tempi Sport

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.