Google+

Formigoni: «Sono un ciellino. Conosco la mia gente e la mia gente conosce me da 50 anni»

agosto 21, 2012 Redazione

Intervista su Libero al governatore lombardo che parla «a cuore aperto» di politica, scandali sanitari, governo Monti e Comunione e Liberazione. «Cl non farà la scelta religiosa»

Oggi sul quotidiano Libero appare un’intervista di Franco Bechis al presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni. Il governatore lombardo parlerà domani al Meeting di Rimini, assieme a tre giornalisti (Oscar Giannino, Pierluigi Magnaschi e Lodovico Festa) sul tema “Lombardia: discussione su presente e futuro”. Nell’intervista «a cuore aperto», come scrive Bechis, Formigoni parla a tutto campo di politica, scandali sanitari, governo Monti e Comunione e Liberazione. Eccone alcuni stralci.

MONTI. «Non ci sono due Meeting», dice Formigoni parlando della standing ovation a lui riservata e agli applausi di cortesia a Monti. «Solo diverse sensibilità presenti anche domenica nelle 5-6 mila persone che hanno assistito all’incontro con Monti. Il popolo del Meeting è sempre cortese con l’ospite che accetta di confrontarsi, anche per l’educazione che Comunione e Liberazione ci ha dato. Certo, gli applausi a Monti non sono stati frenetici. (…) Forse Monti era obbligato a dire quello che ha detto e a non dire altro che magari ci si aspettava da lui. Capisco però il pubblico: il governo Monti ha avuto un primo tempo, è stato efficace nel mettere in sicurezza i conti. E poi un secondo tempo – della costruzione e della crescita – che stenta a venire. Anche domenica, dove il titolo dell’incontro gli dava questa possibilità, Monti l’ha evitata. Certo che poi il Meeting non era entusiasta…».

MEETING IMBARAZZATO DA FORMIGONI? «Non c’è mai stato imbarazzo, e l’affetto che ho trovato entrando in sala ha evidenziato anche ai giornalisti quale è la realtà. Conosco la mia gente, e soprattutto la mia gente conosce me da 50 anni. Non ha avuto dubbi su di me, perché sa chi sono. Sa perché mi sono messo in politica, vede le cose che ho fatto, ha fiducia in me. Nonostante tutti i miei limiti, che riconosco, non ho mai tradito la loro fiducia. Nulla di ciò che ho fatto è contrario alle leggi. Questo lo sente il popolo di Cl, ma anche gran parte del popolo lombardo…».

SCANDALI. «In questi mesi è stata rovesciata su di me una montagna di accuse, sono stati raccontati episodi falsi o falsificati che avrebbero ammazzato un bufalo. Ma non hanno ammazzato Formigoni. Perché la gente credeva al Formigoni che avevano conosciuto e non a quello dipinto. Certo, un po’ di consensi li ho persi… (…) ma nel 2010 ero stato eletto con il 56%, ora sono arrivato fino al 48%. Però sono sempre davanti di almeno 6 punti al mio possibile competitor di sinistra».

SONO UN CIELLINO. «Sono un ciellino. Ho incontrato il movimento nel 1961. Questa è la cosa che mi definisce e a cui non rinuncerei mai: un ciellino. Quando sono in politica cerco di fare il bene di tutti. Per altro da quando sono presidente della Regione Lombardia la procura di Milano mi ha mandato 14 avvisi di garanzia. Da allora ho partecipato a 17 Meeting e quattordici volte avevo un avviso di garanzia sul groppone. Che imbarazzo vuole che abbia il Meeting? Ci hanno fatto il callo ormai…».

CL E LA POLITICA. «Carron ha scritto che se noi abbiamo dato l’impressione di essere attaccati al potere, alla politica, alla ricchezza, abbiamo parte di responsabilità. Parte – ha scritto – non tutta. Per tutti, noi di Cl siamo sempre stati il male assoluto, da quando ci accoltellavano gli extraparlamentari di sinistra e ci bastonavano i fascisti. Carron non si riferiva solo al caso Formigoni. Non solo a quello. Ha colto un elemento di purificazione per noi anche dal male». Cl rischia la scelta religiosa? «Se facesse la scelta religiosa, compirebbe un errore madornale. Ma non la farà. Il compito di Cl non è fare politica,ma l’educazione di un uomo alla libertà e alla responsabilità. Carron è il capo del movimento e non fa che richiamare la libertà della persona. Non chiede a nessuno di fare un passo indietro. Don Giussani ci ha sempre insegnato a coltivare i nostri interessi e i nostri desideri, non a tirarci indietro».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

11 Commenti

  1. Pippo says:

    “Sono un ciellino. Ho incontrato il movimento nel 1951”

    nel 1951? quando ancora don giussani insegnava in seminario e non sognava manco una cosa come cielle (che è nata come sanno tutti negli anni 70)? al massimo giesse che sarà nata alla fine degli anni 50.

    magari il celeste dirà anche che ha inventato lui cielle

  2. Poppi Pippo says:

    il Pippo che ha commentato prima non sono io, pur condividendo quello che ha detto, meglio precisare…

  3. maio says:

    Non essendo CLino non mi interessa il rapporto tra Formigoni ed i suoi correligionari.
    Come semplice cittadino mi interessa che Formigoni è stato eletto grazie a liste elettorali provatamente falsificate.
    Lui lo sa e resta nonostante ciò al suo posto.
    Tutto l’ organigramma di CL lo sa e non gli chiede di dimettersi.
    Tutta la base CL lo sa e promette di rivotarlo.
    Da decenni sostengono il peggior ceto politicante/affaristico Italiano (Craxi, Andreotti, Berlusconi).
    Che altro dire? Che rispetto si può avere per il Sig. Formigoni, l’ entourage di CL ed il gregge pregante/cantante che li accompagna?

  4. pikassopablo says:

    bellissimo fantastico stupendo…quasi come gli applausi fatti in questi giorni dal popolo del meeting a Monti a Passera, e ieri a Berlusconi e a Tremonti e l’altro ieri a Prodi e a Craxi e ad Andreotti…bellissimo fantastico stupendo, W il potente di turno e l’identità ciellina 😉 con affetto

  5. Poppi Pippo says:

    bhe dai mi consolo a vedere che non sono l’unico a vedere certe cose….che ovviamente i sudditi ciellini si guardano bene da vedere….

    • viccrep says:

      voi siete talmente lontani dalla realtà e volete vedere solo con gli occhi dell’ideologia, andate e fate esperienza e poi magari giudicate.
      le vostre sentenze denotano un totale pregiudizio forse siete di sinistra, perché è un loro modo di essere, quello di sputare sentenze del tutto gratuite

      • maio says:

        Dire che truffare è truffare sia che lo faccia uno verde che uno blu o rosa, significa sputare sentenze?
        La vicenda delle firme taroccate, penso che la conosciamo tutti.
        Lei, caro viccrep, cosa ne pensa?

      • lu8051 says:

        L’esperienza di CL parte dal presupposto di credere in un’entità soprannaturale, che è quindi improponibile a chi non crede. Non so se questa è la realtà a cui lei fa riferimento: se lo è, è lei che sta usando gli occhi dell’ideologia, quella cattolica in questo caso.

        Viceversa, stando sul reale, mi piacerebbe però sapere cosa pensa CL delle firme false. Perchè se c’è tutta questa gente che lo ama, non doveva essere così difficile ottenere delle firme vere.

        L’altra domanda a cui vorrei avere risposta, per cultura personale, è il significato del voto di povertà che mi pare venga fatto dai Memores Domini.

        Faccio queste due domande senza voler offendere la sensibilità di alcuno.

      • Poppi Pippo says:

        caro il mio viccrep si da il caso che io sia un ex di CL, ho frequentato sia GS e la scuola di comunità, sono venuto al meeting per 2 anni, ho passato molti anni all’interno di CL, so come siete fatti e come ragionate (anzi è + corretto dire come non ragionate), la mia fortuna è stato allontanarmi da quella che voi chiamate “compagnia”, in questo modo mi sono disintossicato la testa da tutte le baggianate che il movimento ti inculca… quindi credimi quando parlo e vi giudico so quello che dico perchè lo vissuto in prima persona.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download