Google+

Facebook in borsa a 38 dollari, li vale tutti?

maggio 18, 2012 Massimo Giardina

Facebook si quota in borsa a 38 dollari per azione. Una scommessa ad alto rischio che punta sulle prospettive di crescita. Intanto arrivano le disdette.

Facebook sbarca in borsa con un prezzo fissato per ogni azione pari a 38 dollari. Non è paragonabile ai 540 dollari di Apple, ma rimane un prezzo elevato se si considerano i dati di bilancio dell’azienda fondata dal giovane Mark Zuckerberg.
Già tempi.it aveva analizzato nei mesi scorsi la quotazione nel mercato primario che, in termini di prezzo di collocamento, scommette molto sulle prospettive di forte crescita della società.
Il valore della società è stimato a 104 miliardi di euro che consentirà agli attuali soci di rastrellare dal mercato 18,4 miliardi di dollari. Come già detto, esiste una notevole sproporzione tra gli indicatori societari e il prezzo di collocamento, ma la vendita della azioni sta raccogliendo un enorme successo grazie al forte traino mediatico.

La scommessa è d’alto profilo, anche se i big player interessati all’operazione interverranno nel breve periodo: comprano e rivendono subito sfruttando l’alta domanda nel mercato. Goldman Sachs ha, infatti, deciso di raddoppiare i propri acquisti.
Non è tutto oro quello che luccica. Ci sono dei forti dubbi sulla capacità che avrà Facebook di crescere così come sperato in sede di quotazione, perché iniziano a insinuarsi dei forti dubbi in merito alla capacità del social network di attirare pubblicità. General Motors ha disdetto i contratti perché ritiene il modello di businnes dei social network non efficace per il proprio marketing. Il colosso automobilistico non è l’unico a nutrire dei dubbi e le perplessità aumentano. Nel medio periodo si saprà se la quotazione si è rivelata degna delle promesse o un flop colossale. Una sola cosa è certa: i soldi intascati nella cessione delle loro azioni da Zuckerberg e soci.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Sibyl Riser scrive:

    I just want to say I am beginner to blogging and certainly liked you’re website. Almost certainly I’m likely to bookmark your site . You amazingly come with perfect well written articles. Cheers for sharing with us your web site.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana