Google+

Dopo il sabato, la domenica

febbraio 22, 2015 Emanuele Boffi

Ignorare l’odio verso gli ebrei, trattare coi guanti il radicalismo islamico ha portato solo tragedie, vedi cent’anni fa gli armeni e oggi i cristiani di Mosul.

Houellebecq-sotomissioneIntervistato da Libero l’indomani dell’attentato a Charlie Hebdo e all’alimentari kosher Hyper Cacher, il filosofo francese Alain Finkielkraut disse che la profezia romanzesca di Michel Houellebecq si stava già realizzando in Francia. Quel che lo scrittore aveva immaginato accadere nel 2022 (la democratica islamizzazione del paese dei Lumi), sta già accadendo oggi, nel 2015.

Mauro Zanon, sempre su Libero, ha fatto notare che in Francia alle elezioni dipartimentali di marzo si presenterà l’Udmf, per ora minuscolo partito musulmano che, con un programma incentrato su educazione e finanza islamica, punta alle presidenziali del 2017. Per chi ha letto Soumission, le analogie si sprecano. Ma anche chi rifiutasse incredulo un imminente inveramento della distopia houellebecqiana dovrebbe fare i conti con la crescita nella società transalpina di viscerali sentimenti ostili verso la laïcité e l’ebraismo. Nel 2014, 6.500 ebrei hanno lasciato il paese per Israele. In tutta Europa sono stati 17-18 mila solo lo scorso anno. Anche nel libro di Houellebecq, l’amante ebrea del protagonista abbandona la Francia per “tornare a casa”. Anche se “casa” significa scud e qassam.

Il rabbino italiano Giuseppe Laras ha messo in guardia l’Occidente e i cristiani. Ignorare l’odio verso gli ebrei, trattare coi guanti il radicalismo islamico ha portato solo tragedie, vedi cent’anni fa gli armeni e oggi i cristiani di Mosul. Perché nella prospettiva del jihad, dopo il popolo del sabato, viene quello della domenica.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

  1. Sascha says:

    Basta leggere qui: “o voi che credete! Non prendete gli ebrei o i cristiani come vostri amici, sono amici gli uni degli altri e chi li prende per amici è uno di loro, certamente Iddio non guida la gente ingiusta” Corano, sura 5 versetto 51. Più chiaro di così.
    Sul partito islamista: ma la Francia non idolatrava la laicità?

  2. Raider says:

    Un plauso a Zanon, a Boffi, a “Tempi”: voci isolate, ormai, anche all’interno del mondo cattolico e delle stesse forze politiche cui “Tempi” sembra guardare con maggiore attenzione e interesse: davvero grazie. Ma per forza di cose occorre rivolgersi a altri, in tema di scelte politiche, se si vuole prendere sul serio tutti i segnali che notiamo intorno a noi in tema di sovranità nazionale e territoriale, invasione migratoria, prospettive di ‘sostituzione di popolazione’, islamizzazione.

  3. Menelik says:

    Vorrà dire che andrà alle stesse coi sondaggi e i voti la Le Pen, che allo stato attuale mi pare l’unica alternativa al marasma anarcoide culturale.
    Se fossi Francese, la voterei senza indugio.
    Arriverà il momento in cui la Chiesa Cattolica dovrà decidere dove stare e smetterla di stare a mezza via coma adesso, per accontentare i prelati che hanno dato un’interpretazione ideologizzata sessantottina al Concilio II.
    La Chiesa dovrà decidere, o dia qua o di là.
    Non potrà più stare nel mezzo, altrimenti per gli uni resterà sempre la chiesa degli infedeli, per gli altri quella dei traditori.
    Come gli Arreglos della Guerra Cristera.
    Devono decidere, e una volta presa la decisione, lì devono restare, tanto islam ed Occidente finiranno in scontro aperto.
    Lo scontro diretto che non si è verificato col blocco di Varsavia, si verificherà col mondo islamico radicale.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download