Google+

Cosa racconta meglio la Lombardia: 122 mila pagine e il buco della serratura o 18 anni di storia?

febbraio 15, 2013 Luigi Amicone

I giornali mettono in pagina le intercettazioni, e siamo alle solite. Ma per chi non va in giro coi paraocchi l’evidenza racconta altro

I giornali che mettono in pagina le intercettazioni che nessuna attinenza hanno con le indagini ma servono a mostrare il volto meschino e fragile che ha ogni persona messa sotto torchio con la minaccia di essere sbattuta in galera e buttare via le chiavi, perché lo fanno?

Perché grufolano nella cacchetta e pubblicano chiacchiere al telefono di amici che ti accoltellano appena volti loro le spalle o che se la fanno nei pantaloni appena vedono il pubblico ministero, e niente ricordano delle proprie responsabilità, libere scelte, compromessi accettati per stare in posizioni burocratiche pagate profumatamente?

E perché il bravo cronista inzuppa il biscotto nelle chiacchiere in cui ciascuno può riflettere pezzi della propria stessa meschinità, miserie, invidie, rivalse, gelosie, che credevi aver raccontato in privato e poi te le vedi sbattute in faccia, crogiolate con la cacchetta che il bravo cronista ti fa annusare come il più sofisticato verduraio ti farebbe annusare una rosa prendendola da un peduncolo con le pinzette di un chirurgo?

Che peccato. Vorremmo tanto avere anche noi a disposizione i brogliacci della vita privata dei signori che conducono questo gioco al massacro. Anche a noi piacerebbe sbattere in faccia ai signori delle mani pulite le intercettazioni della loro buona e irreprensibile, in parole e opere, vita privata; le intercettazioni di conversazioni tra i direttori di grandi giornali e i loro editori che trafficano in sanità, tra capi procuratori e giornalistoni, tra topi di archivio giudiziario e topi della cronaca giudiziaria, tra poliziotti e becchini, tra magistrati e amanti, tra politici e giornalisti lottizzati… Purtroppo tutte queste intercettazioni non le abbiamo e perciò non possiamo servirvele, farvele compulsare, odorare come fanno loro con il Roberto Formigoni&son che devono ammazzare. E ammazzare solo perché il 24-25 febbraio devono portare in cima al Pirellone e in cima al Parlamentone i loro cavalli.

E dire che devono cancellare tutto, ma proprio tutto, di quello che ha fatto il massacrato Formigoni. È sotto gli occhi di tutti? Sì. Ma queste indagini qui e questo gioco qui sono fatti apposta per scartavetrare 18 anni di storia e appenderle a quelle 122mila (122mila!) pagine di teorema giudiziario. Un teorema che prova a dimostrare l’assurdo: e cioè che un sistema efficiente e certificato di buona sanità (in Italia si crepa di malasanità); un sistema per cui ogni anno centinaia di migliaia di pazienti migrano da tutta Italia per venire qui a curarsi; un sistema che di eguali ce n’è solo in un paio di paesi al mondo (Stati Uniti e Francia); ecco quel sistema lì è frutto di un’associazione a delinquere.

E va bene. Ma cosa ne guadagnerà la collettività se la luce di cosa sono stati 18 anni di Lombardia sarà oscurata dalle (male che vada, ma proprio male) debolezze private di un grande Governatore e dalla dubbia congruità dei profitti fatti da qualche avventuriero? E cosa sarà mai, male che vada, ma proprio male, la condanna di una mezza dozzina di supposti delinquenti, davanti al bene fatto dalle giunte Pdl-Lega a dieci milioni di lombardi e ai milioni di italiani che in questi vent’anni sono venuti a curarsi in Lombardia?

Non lo dobbiamo ripetere fino alla noia noi che siamo amici di Formigoni. Bastano gli occhi e, per chi non ce li ha, basta informarsi. Se uno non è un malato mentale e non ha la bava alla bocca, si informi, analizzi i dati, faccia comparazioni con il resto d’Italia. È già tutto scritto e tutto analizzato. Come la Lombardia non ce n’è. Non solo nella sanità. Ma in tutti gli altri comparti. Per cui, potete scaricare tutti gli insulti che volete, ma è così. Condannassero all’ergastolo Formigoni, nessuno potrà cancellare il bene fatto dalle sue amministrazioni.

Ma insomma, che peccato che per provare a far vincere Umberto Ambrosoli – quello che per il Corriere della Sera rappresenta un consigliere di amministrazione del proprio editore e per La Repubblica l’alleato di Pier Luigi Bersani – si debbano massacrare le persone. Che peccato. E quanto sono lontani i tempi in cui ci si poteva dividere e attaccarsi onestamente, lealmente, combattendo tra comunisti e democristiani, e magari mettersi le mani addosso, e magari ammazzarsi, ma non disumanizzando il volto dell’avversario, rendendolo odioso, miserabile, viscido come un verme impiccato all’amo degli origliamenti dei pm. Attaccarlo e calpestarlo fino a negare che sia mai esistita qualcosa che tutti, in giro per il mondo, chiamavano “modello Lombardia”. Un vero peccato. Perché tutto ciò significa che se per caso Bobo Maroni non ce la fa, in Lombardia ce la fanno loro. Quelli che coniugano senza vergogna l’euforia del loro potere con l’ebbrezza per il massacro dei loro rari e deboli avversari.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

53 Commenti

  1. Marco scrive:

    cit.”Venivano decise talvolta presso la sede del settimanale di Comunione e Liberazione «Tempi», tal altra davanti ai «caffè sanità», riunioni riservate pre giunta cui partecipavano, insieme al faccendiere Pierangelo Daccò, il potente segretario generale Sanese e il direttore della sanità lombarda Lucchina, che si svolgevano al Pirellone per discutere quali favori riservare alla Fondazione Maugeri”

    fonte: La Stampa (non il Corriere o Repubblica)

    beh, già che si trovavano da voi…almeno un caffè potevate offrirglielo!

    • giovanna scrive:

      ecco qua, il primo sciacallo.
      Ma , onestamente, l’articolo di Amicone non dice niente, ma proprio niente, alla tua posizione umana meschina?
      Prova a rileggerlo: sono sicura che col cuore condividerai che l’avversario politico non è giusto ammazzarlo con le meschinità che ciascuno di noi sperimenta abbondantemente nella sua vita.
      E spero che i tuoi amici, almeno non tutti, sotto la minaccia del carcere, non tirino fuori tutte le tue magagne, magari arricchendole all’uopo. Come faccio a sapere che hai delle magagne e pure belle grosse? No, non ho microspie addosso, ma semplicemente le magagne private ce le hanno tutti, ma proprio tutti. Mentre amministrare bene una regione non è da tutti.

  2. Giovanna scrive:

    Non sono nessuno, meno di nessuno, ma caro direttore voglio ringraziarti, hai espresso perfettamente l’effetto puzzolente che fanno , non da oggi, queste bassissime pagine di “giornalismo”, che abbassano anche chi le ricerca grufolando, non potevi dire meglio.
    E anche dai la speranza che se ne possa fare a meno, non mettendoti mai a quel livello.
    Io voglio credere che sia ancora possibile non essere sommersi dall’immondizia e potersi dividere e attaccarsi onestamente, lealmente, e magari mettersi le mani addosso, e magari ammazzarsi, ma non disumanizzando il volto dell’avversario, rendendolo odioso, miserabile, viscido come un verme impiccato all’amo degli origliamenti dei pm. Attaccarlo e calpestarlo fino a negare che sia mai esistito qualcosa di bene.

    • giovanna scrive:

      Ehem, naturalmente nella seconda parte ho riportato le parole di Amicone, le ho fatte mie, perchè sono mie.

  3. luigi lupo scrive:

    Va bene difendere un amico ma arrivare a sostenere che non si può indagare uno che ha governato bene.
    Continuare con la storia che tantissime persone vengono a lavorare o a farsi curare in Lombardia e che questo sia merito di Formigoni vuol di continuare a non conoscere la storia che dice che la Lombardia era così anche prima che arrivasse il celeste imperatore.
    Anche per Penati sono state pubblicate le dichiarazione dei suoi accusatori, ma a differenza di Formigoni, nessuno ha parlato di processo mediatico o di indagini a orologeria come invece fa il celeste.
    Penati, colpevole o innocente che sia, ha dignitosamente deciso di affrontare il processo. Invece, il superbo e arrogante Formigoni, ha preferito vendere la Lombardia alla Lega in cambio, le trattative sono durate giorni, di una poltrona salvacarcere al Senato.

    • GIOVANNA scrive:

      Mi sembra di cogliere nelle tue parole , caro Luigi Lupo, il disagio per il continuo spiare dal buco della serratura dei politici che si vogliono “ammazzare “, ma non ci si riesce per le vie del contraddittorio politico che sono i programmi e i risultati e allora si prende la strada dello sputtanamento personale.
      Strada che in questa società trova sempre i suoi estimatori.

      • giovanna scrive:

        Sono sempre io, sopra , per la fretta, ho messo tutte maiuscole.
        “arrivare a sostenere che non si può indagare uno che ha governato bene.”
        E secondo te, caro Luigi Lupo, è normale indagare a manetta chi ha governato bene, benissimo, e tralasciare chi invece, alla luce delle voragini di deficit, governa male, malissimo?
        E magari si trova persino l’amica della sorella come giudice, l’unica volta che è indagato?
        Ma i cento o mille euro ( non ricordo la cifra esatta, ma comunque è spaventosa) in più pro capite che si spendono in certe regioni rispetto alla Lombardia, con una sanità perdipiù fatiscente, dove vanno a finire? Possibile che nessuno voglia indagare su quei soldi persi, NOSTRI ? O dobbiamo credere che in Campania o in Puglia le patologie siano dieci volte tanto che in Lombardia o non che piuttosto il pubblico sia voracemente nutrito in cambio di qualcosa, si suppone?

        • Ildiavolovestecielle scrive:

          SIg.ra Giovanna, le consglio di trovare sinonimi alla parola sciacallo.
          Neanche Ingroia ha un vocabolario così ristretto.

          Per il resto, questa rivista è spassosissima, davvero.

          • giovanna scrive:

            Caro redivivo, ma perchè cambiare continuamente nick?
            Per il resto l’hai letto l’articolo?
            Si parla di sciacalli.

            • Lecce Llenza scrive:

              Io cambio nick? Ma che dice?
              L’articolo ne parla, ma non utilizza affatto quel termine (ha provato col ‘trova’? Bella la tecnologia eh?) Lo utilizza, appunto, solo lei, non solo qui ma in qualisasi altra discussione.
              Provi con: vampiro, strozzino, sfruttatore, profittatore.
              Il dibattito ne guadagnerà certo in complessità lessicale. (quello contenutistico è irrimediabilmente insufficeinte)

              Nel frattempo, a voi, buone manie di perscuzione.
              Io vado a cercare un centrodestra rispettabile, retto e dignitoso.

              • giovanna scrive:

                Molto spiritoso, visto che il nick l’hai già cambiato!
                Per il resto , scusami, non riesco a scherzare sulla pelle delle persone, non riesco a fare salotto sulle persone sputtanate.
                Cerca pure il centrodestra che ti rispecchi, rispettabile, retto e dignitoso come senz’altro sei tu. Noi siamo povera gente, che si arrabatta dietro agli ideali, non sempre essendo all’altezza, ma che crede nella dignità dell’uomo di non essere messo alla gogna.Nemmeno alla ridicola gogna della lingua, detto poi da un dante come te, per favore ! Lasciami il diritto di chiamare sciacallo lo sciacallo, a te lascio quello di fare refusi a gò gò e di mostrare un stile di scrittura piuttosto sciatto ! :-)
                (sui tuoi contenuti, non saprei, non se ne è vista traccia, almeno con gli ultimi due nick! )

          • Charlie scrive:

            Nemmeno lei è male !

  4. viccrep scrive:

    guardate mizzolini appena assolto con formula piena quanto fango avevano buttato su di lui gli agitatori di sinistra.
    è questo il metodo che appartiene alle toghe di sinistra ai giornali di sinistra esso deriva da una indicazione di Lenin: butta fango sull’avversario usa la menzogna e vedrai che qualcosa resta.
    Così è Repubblica il corriere, il fatto ecc… sono una macchina del fango che hanno il privilegio di avere notizie sottobanco dai magistrati ancor prima degli interessati.
    Due anni fa, non sono lombardo, mi son dovuto operare e sono andato in lombardia, dove esiste un efficienza che da altre parti se la sognano pur spendendo di più.
    Quando si arriverà al dunque di questa storia finirà come per mizzolini ma ormai il danno è fatto, gli incapaci di sinistra per poter governare hanno bisogno della stampella dei loro magistrati.
    Chissà perché in Emilia e Romagna dove la commistione politica ed economica è di elevato livello i magistrati pensano sempre ad altro e quando deve essere giudicato un politico lo deve fare un giudice di magistratura democratica uno di loro che ovviamente assolve o in puglia quando le amicizie e le parentele contano.
    Ma questo male questo fango provoca danno non solo agli interessati ma all’intero paese, chi paga questi danni sono gli italiani e non chi li provoca i magistrati sono intoccabili alcuni giornali o giornalisti forse anche di più

  5. david scrive:

    E’ ora di finirla di fare le vittime e i martiri! Se il Celeste non ha nulla da temere, si paghi un avvocato (lui che ha le possibilità di pagarlo! con soldi suoi o di altri benefattori) e faccia le querele e affronti i processi.
    Mi fate pena tutti voi, ciellini e cdiollini vicini a Tempi e al suo direttore Amicone, sempre pronti con il vs metodo:
    1. per voi, le tangenti si devono accettare altrimenti Finmeccanica e altre ditte italiane chiudono.
    2. per voi, Formigoni può condurre uno stile di vita agiato, non sudato con i soldi suoi e grazie a benefattori che lui sa come compensare, salvo prova contraria. L’importante è il suo buon governo. Quindi tra un po’ loderete Mussolini solo perchè ha bonificato le paludi. L’ETICA, L’ONESTA, LA CORRETTEZZA IN CAMPO PENALE PER VOI NON CONTANO NULLA.
    3. Il terzo punto del vs copione è: tutti noi siamo peccatori. Che per voi equivale a dire: tutti noi abbiamo benefattori che ci pagano viaggi lussuosi e cene faraoniche e tutti noi facciamo i consulenti e il lobbing cioè attività redditizie (che nessuno ha mai spiegato in cosa consistono). Secondo voi, se qualcuno ci spia, tutti noi finiamo al gabbio. (Mi fate pena)
    4. perchè indagano ora e solo una parte politica? Perchè non indagano gli avversari politici? Che per voi sono gli unici colpevoli e farabutti. Molto cristianamente (?), il mea culpa lo fate battendo il petto altrui!
    Ma ciò che rende il mio cuore LIETO è: per fortuna la magistratura fa il suo mestiere senza guardare in faccia chi governa bene e chi governa male e chi ha tante commesse di lavoro all’estero!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • giovanna scrive:

      Primo: complimenti per il cuore lieto, direi che straborda !
      Secondo: se il dottor-signor-professor si degna di leggere l’articolo di Amicone, non si chiede che siano indagati gli avversari,in quanto avversari (strano, eh?), ma gente che ha causato voragini di ammanchi in parecchie regioni italiane, a fronte di servizi che dir pessimi è poco. Come cittadino non la indigna che i nostri soldi servano a sputtanare gente che ha operato nell’eccellenza, mentre ladroni e corrottoni, che risultano, CON EVIDENZA, dai enormi buchi di bilancio, soprattutto enormi in confronto a chi il bilancio lo pareggia, dormano sonni tranquilli?
      Terzo: sempre a cianciare di cristianesimo, quando qui si parla di semplice umanità.
      Scusa, direttore , se approfitto:
      “Che peccato. Vorremmo tanto avere anche noi a disposizione i brogliacci della vita privata dei signori che conducono questo gioco al massacro. Anche a noi piacerebbe sbattere in faccia ai signori delle mani pulite le intercettazioni della loro buona e irreprensibile, in parole e opere, vita privata; le intercettazioni di conversazioni tra i direttori di grandi giornali e i loro editori che trafficano in sanità, tra capi procuratori e giornalistoni, tra topi di archivio giudiziario e topi della cronaca giudiziaria, tra poliziotti e becchini, tra magistrati e amanti, tra politici e giornalisti lottizzati… Purtroppo tutte queste intercettazioni non le abbiamo e perciò non possiamo servirvele, farvele compulsare, odorare come fanno loro con il Roberto Formigoni&son che devono ammazzare. E ammazzare solo perché il 24-25 febbraio devono portare in cima al Pirellone e in cima al Parlamentone i loro cavalli.”
      Egregio ed illustrissimo dottor signor professor David, le comunico che è entrato a pieno titolo nel gruppo sciacalli con bava alla bocca, annusi pure a piacimento la materia a lei più congeniale.

      • david scrive:

        Lei Giovanna così continua a usare il punto 2 del mio post precedente: si devono indagare solo quelli che sperperano il denaro pubblico? E quelli che si arricchiscono, pur governando bene, bisogna lasciarli fare?????????????????????
        E poi ha chiuso il suo post con il solito punto 3 del mio post.
        Niente di nuovo sotto il sole. Anche le sue etichette che mi riserva son vecchie. E poi mi scrive che io sarei un gran maleducato (forse perchè non le do del tu)!!!!!!!

    • Poppi_Pippo scrive:

      mi associo in toto a quello da te detto e aggiungo anche che sarei lieto se a queste osservazioni il Dottor Amicone rispondesse direttamente invece che pubblicare un articolo faneticante e vittimistico al giorno… cosa succede non sa rispondere ???

      • Poppi_Pippo scrive:

        ovviamente mi associo a quello detto da David, non disicuro della lobotomizzata capra cielinna con il nick di Giovanna.

        • giovanna scrive:

          Non avrai seriamente pensato che qualcuno potesse mai pensare che ti saresti associato a me????
          Secondo anche David, pur nel suo livore, non morirà dalla voglia di essere associato a te !
          Per Amicone: sbrigati a rispondere a questi fini intellettuali ! :-)
          ( e dire che una mente non particolarmente sveglia avrebbe nero su bianco già tutte le tue
          risposte , ma che passare da cielle non fosse una garanzia a vita lo si sapeva già ! e, se per questo, nemmeno rimanerci !)

          • david scrive:

            Caro Poppi_Pippo mi associo a te!!!!!!!!!!!!!! (Ma non come coppia di fatto)
            Anche stavolta la chiaroveggenza ciellina ha fallito: pretendono di sapere con chi io voglio associarmi…. ma saranno per caso convinti di avere i poteri di Gesù che leggeva nei cuori?????…. oltre ad avere la pretesa di essere “puri come acqua di fonte” (citazione del Celeste sbiadito)

    • Edo scrive:

      Quanta rabbia che dimostri, cosa ti hanno fatto di male nella vita?!
      1. Se tu fossi un operaio della Finmeccanica o dell’Eni, cosa diresti? E pensare che tu stesso, qualche post dopo, scrivi a caratteri cubitali: ALLA FACCIA DI CHI FATICA AD ARRIVARE A FINE MESE. E tu vorresti che la Finmeccanica e l’Eni chiudessero cosicché la gente non riesce proprio ad arrivare a fine mese, ma finisce direttamente in mezzo ad una strada.
      2. Se Formigoni ha sbagliato pagherà, ma non si può difendere il suo operato?
      3. Non ho nessuno benefattore che mi paga viaggi lussuosi; posso ancora essere peccatore?
      4. Non si può chiedere perché si indaga solo una parte politica? Pur senza essere un esperto, mi spieghi perché durante Mani pulite solo un partito si è salvato? Sei sicuro che la magistratura faccia il suo mestiere senza guardare in faccia nessuno?

  6. david scrive:

    Caro Amicone, ora prova a dialogare con me!
    Secondo te è giusto che vengano secretate le proprie responsabilità, libere scelte, compromessi accettati per stare in posizioni burocratiche pagate profumatamente? Solo perchè l’albero della cuccagna corre il rischio di essere tagliato??
    Ti riferisci a Sanese, ciellino come te? E allora perchè non lo intervisti sul tuo giornale, anzichè ACCUSARLO DI AVER DIMENTICATO DAVANTI AI PM le proprie responsabilità, libere scelte, compromessi accettati per stare in posizioni burocratiche pagate profumatamente????

    • giovanna scrive:

      Complimenti, signor David, ha capito in pieno lo spirito dell’articolo del direttore!
      E complimenti per la sua carriera da giudice- sciacallo-lieto delle disgrazie altrui- onorario da poltrona !
      ( e non ho capito perchè ad Amicone dà del tu, lei è un gran maleducato ! :-) )

      • david scrive:

        Amicone è un amicone! E agli amiconi si dà del tu, mentre solo io posso scegliere a chi dare del lei (o vuole sceglierlo lei Giovanna al posto mio oppure la legge di internet prevede SEMPRE il tu?????????). Si riposi, Giovanna, tanto il Celeste e tutti i suoi ciellini fedeli (anche quelli che non risiedono in Lombardia) hanno finito la loro pacchia, ALLA FACCIA DI CHI FATICA AD ARRIVARE A FINE MESE.

        • david scrive:

          Alla faccia di chi non ha un autista da mandare subito a comprare una crema viso da 150 -200 euro a confezione.
          (il sottoscritto è felice di:
          non avere un autista personale che svolge compiti anche non legati all’attività lavorativa;
          comprare creme che costano al massimo 10-20 euro;
          avere un’etica sull’uso dei soldi;
          non aver imparato l’etica, sull’uso dei soldi, da alcuni ciellini vip;
          aver partecipato a riunioni di Scuola di comunità ciellina (quando era in Cl) nelle quali ha imparato una certa etica sull’uso dei soldi (non l’etica del celeste sbiadito).

          • viccrep scrive:

            quello che David non capisce è che ci sono supposizioni non ci sono prove a carico degli indagati, certamente David dava contro anche a Mizzolini ma ora al riguardo tace non fa ammenda e così su molti indagati de lPldl ad esempio Papa prosciolto,david non vuole entrare nel merito di questi comportamenti che palesemente vogliono solo aiutare la sinistra a vincere, altrimenti non ne sarebbe in grado.
            Come mai il Pd piazza i suoi uomini non solo nella Banca MPS ma in tante società di comuni o regioni, come mai quello che i suoi rappresentanti che occupano questi posti versano una quota al PD e non viene chiamata PIZZO.
            Come mai pur di dare in mano l’italia alla sinistra si tacciano grandi aziende di pagare tangenti invece di intermediazioni vedi India, e la commessa l’ha presa Hollande francese di sinistra.
            Per David l’importante è che tutto vada a sinistra.
            Bravo sei un italiano di sinistra, fai male all’Italia

            • david scrive:

              Dimenticavo altri punti del metodo di cui parlavo nel post precedente:
              5. accusare tutti coloro che protestano di essere di sinistra. E’ inconcepibile, per i ciellini e i simpatizzanti pro-celeste, che esistano persone vicine al centrodx deluse e inc…ate e vogliose di cambiare l’andazzo.
              6. essere chiromanti. Siccome hanno assolto MInzolini e fatto uscire Simone, tutti i prossimi indagati del giro sono innocenti??? Sono tutti e saranno tutti vittime di complotti dei giudici comunisti (Tutti i giudici son comunisti?)?????? E poi sti ciellini sanno pure come la pensavo su Minzolini e su Papa! (in realtà su Minzolini ho sempre pensato che è un grande giornalista, di Papa non me ne è mai fregato niente e non me ne fregherà mai)

          • Carlo scrive:

            -E quanto sono lontani i tempi in cui ci si poteva dividere e attaccarsi onestamente, lealmente, combattendo tra comunisti e democristiani, e magari mettersi le mani addosso, e magari ammazzarsi, ma non disumanizzando il volto dell’avversario, rendendolo odioso, miserabile, viscido come un verme impiccato all’amo degli origliamenti dei pm. Attaccarlo e calpestarlo fino a negare che sia mai esistita qualcosa che tutti, in giro per il mondo, chiamavano “modello Lombardia”. Un vero peccato. Perché tutto ciò significa che se per caso Bobo Maroni non ce la fa, in Lombardia ce la fanno loro. Quelli che coniugano senza vergogna l’euforia del loro potere con l’ebbrezza per il massacro dei loro rari e deboli avversari-.

            • david scrive:

              bella prosa Carlo! Purtroppo per te (x grazia di Dio, secondo me) quei tempi son finiti quando arrivò un ciclone chiamato Mani Pulite.

              • Carlo scrive:

                David,bella è bella, ma non è mia la prosa, è di Amicone qua sopra, se l’avessi almeno letto prima di gettarti a pesce sugli escrementi.
                – non disumanizzando il volto dell’avversario, rendendolo odioso, miserabile, viscido come un verme impiccato all’amo degli origliamenti dei pm-
                Bel lascito di mani pulite, disumanizzare il volto dell’avversario, complimenti.

                • david scrive:

                  Scusa, io quando leggo Amicone non lo imparo a memoria e soprattutto non copio e incollo le frasi del vate (a differenza di tutti i ciellini che lo imparano a memoria manco se fosse la Scuola di Comunità!). Ma i ciellini sanno usare parole che siano farina del loro sacco senza citare sempre i loro “”””autorevoli””””” riferimenti?

                  • carlo scrive:

                    Per David: gira, gira la frittata .
                    Hai fatto delle domande con tono imperioso ad Amicone, dando appena una scorsa al suo articolo che conteneva tutte le risposte.

                    “E perché il bravo cronista inzuppa il biscotto nelle chiacchiere in cui ciascuno può riflettere pezzi della propria stessa meschinità, miserie, invidie, rivalse, gelosie, che credevi aver raccontato in privato e poi te le vedi sbattute in faccia, crogiolate con la cacchetta che il bravo cronista ti fa annusare come il più sofisticato verduraio ti farebbe annusare una rosa prendendola da un peduncolo con le pinzette di un chirurgo”

                    Caro David, continua pure ad inzuppare nelle chiacchiere e ad annusare la cacchetta, buon pro ti faccia.

      • giovanna scrive:

        Sense of humor sottozero. Che pesantezza !

        • giovanna scrive:

          Poi sul resto, David, taccio, come si diceva una volta, per amor di patria !
          ( l’ultimo suggerimento e poi non interagirò più: una bella lavanda gastrica per disintossicarti dal tutto il veleno, l’invidia, l’astio, il rancore che ti rivelano un corvaccio e uno sciacallo, te lo consiglio anche per il bene di quelli che hai vicino )
          Ciao, bello.

        • giovanna scrive:

          Naturalmente mi riferivo al senso dell’umorismo di David e anche alla notevole
          pesantezza di David !

          • david scrive:

            meglio essere considerati sciacalli, corvacci, senza umorismo,pesanti, che comunque argomentano, tirano fuori idee e le motivano piuttosto che essere…menti e cuori lieti che insultano e offendono, fanno chiaroveggenza e non ci prendono mai.

            • giovanna scrive:

              Questa è proprio l’ultima, David, piuttosto getto il computer !
              Non ci posso credere che non hai capito nemmeno che scherzavo sul poppi-pippo, che il minimo che mi aspettavo era il tuo scontatissimo accodarti ai noiosi insulti poppi-pippani!
              Rifletti, comunque, sulla gente cui ti associ con tanto entusiasmo e trai le conseguenze sul tuo livello.
              Io le ho tratte.

              • david scrive:

                Prima che butti il tuo pc, rifletti su questa mia domanda: il mio livello (di cosa poi? di intelligenza? o di letizia? o di asservimento?) si alzerebbe SOLO se seguissi cl, tempi, Formigoni, Lupi (Mauro forse no visto che sta fuori del pdl), Farina, (Sanese no, Dacco’ no), Simone, cesana, vittadini, amicone. NO grazie preferisco essere INFERIORE!

              • Poppi_Pippo scrive:

                “Rifletti, comunque, sulla gente cui ti associ con tanto entusiasmo e trai le conseguenze sul tuo livello.
                Io le ho tratte.”

                Infatti si vede chi sostiene, un direttuncolo di un giornaletto pseudo-cattolico (xchè un giornale cattolico serio nn sosterrebbe mai uno come Maroni) che spara un articolo al giorno di cazzate pre-ellettorali per osannare il candidato che CL ha deciso di appoggiare e difende altri esponenti di spicco del movimento, chiaramente intrallazzatori e mazzettari.
                secondo me gli conviene rifare i conti, perchè in matematica nn mi sembra molto ferrata…

  7. Nicola scrive:

    «Il passato non mi interessa. Mi interessa il futuro. E il futuro è fatto di uomini e donne nuovi rispetto a quelli che hanno governato fino ad oggi». (Roberto Maroni) corriere.it

    Anche Maroni spia dal buco della serratura e scarica Formigoni complimenti per la VOSTRA SCELTA a proposito degli sciacalli.

    • Giovanna scrive:

      A una settimana dalle elezioni, non credo, se uno è in buona fede e non accecato dal tifo, si possa imputare a Maroni il rimestamento dei liquami di stampa e magistratura.
      Uno sciacallo lo si riconosce da ben altre frasi , vero Nicola ?

      • Nicola scrive:

        Infatti oltre allo sciacallo (spia dal buco della serrature e non guarda a 18 anni di storia), diventa un coniglio, perchè scappa di fronte al confronto in TV

        • giovanna scrive:

          Nicola, guardati sul vocabolario cosa vuol dire spiare dal buco della serratura, non di certo quello che ha detto Maroni, mille volte più leggero di tutte le bordate che tu hai sparato qui contro un amico.Anche se effettivamente in materia di sciacalli sei un intenditore.

  8. Cliccio scrive:

    Vedi Giovanna, il problema non è il buco della serratura ma quello che c’è al di là. Alcuni guardano da una parte, tu dall’altra: come vedi, però, sempre di buco si tratta. Formigoni è un amico ma ha sbagliato: il potere è una bestia troppo dura da domare e ci vuole una grande fede solo per provarci. Lui non ce l’ha fatta, forse ne aveva poca. Amen.

    • Nicola scrive:

      La signora Giovanna
      come i giudici mi accusa di aver sparato bordate contro un amico (chi ? Formigoni) questo non è vero, e da circa un anno che difendo l’operato del governatore della Lombardia su tutti i blog dei giornali di DX e SX, vada ad esempio sul blog di Ravelli di Repubblica.it a leggere quello che ho scritto da aprile a dicembre.
      Quando mi sono trovato a scegliere se stare con Maroni o Albertini (che Formigoni aveva scelto e lanciato come suo successore) ho scelto Albertini, perchè non mi fido delle promesse pre elettorali di Maroni.
      Infatti in Piemonte e Veneto regioni governate dalla Lega non è stato fatto 1 millesimo di quello che è stato fatto in Lombardia per il bene comune ( dote libertà di scelta ecc ecc)
      Tutto questo in piena libertà
      e più passa il tempo e più si rafforza questa mia scelta.

      • giovanna scrive:

        Scusa Nicola, mi sono lasciata prendere la mano.
        Sicuramente mi sarò sbagliata con qualcun altro e comunque ho sbagliato a rivangare.

    • giovanna scrive:

      Caro Cliccio, magari prima di impiccare gli amici , aspettiamo almeno il processo, che dici?
      Mai nessun amico ha mai soppesato la mia fede, non vedo perchè dovrei soppesare la fede di Formigoni, che manco conosco lontanamente, e non vedo cosa c’entri la fede di Formigoni nel contesto.
      Poi non ho capito perchè guarderei dall’altra parte, forse metafora troppo ardita per me.
      Comunque non me la spiegare: Amicone nell’articolo ha parlato per me, come meglio non si poteva.
      O sei anche tu fra quelli che domandano imperiosamente, avendo le risposte sotto il naso? :-)
      ( scusa, Cliccio, questa non era per te !)

  9. Enrico scrive:

    Cara Giovanna,

    sprechi troppe energie dietro a questi galoppini sciacallini. E’ come leggere la stampa di regime: si deve, per completezza d’informazione, ma poi ce la fai sopra e si passa avanti.
    Qualcosa di vero ci deve essere, non so cosa ed in che misura, ma la vita ci insegna che frequentare troppo il potere si rimane intossicati. Rimane che i fatti parlano e sono positivi, nessuno li può negare (tranne gli ottusi).
    Questi tizi che vegono qui a vomitare le loro frustrazioni travestite da buoni sentimenti, sono quelli che al tempo opportuno si renderebbero disponibili allo spionaggio e alla delazione di quartiere verso tutti i nemici politici o quelli antipatici, pronti a fare il lavoro sporco che facevano tra loro fascisti e comunisti fino a 50/60 anni fa. Certa stampa ne è solo un piccolo esempio.
    Alla merda puoi anche mettere sopra la glassa, ma rimane sempre merda.

    • giovanna scrive:

      Hai ragione, Enrico, ma quando ho il turno di lavoro, ogni tanto dovrò pure divagarmi, e finisco per esagerare,
      anche perché, per carattere, non ne lascio cadere una. Ma non vorrei aver dato l’impressione di difendere Formigoni sulla sua vita privata , io non lo devo nè difendere, nè accusare, sulla sua vita privata.
      Sono faccende che non mi riguardano, ne ho già abbastanza delle mie, di gatte da pelare.
      Ciao, stai tranquillo, da domani riposo !

      • david scrive:

        Forse Giovanna e molti qui non hanno capito che della vita privata del Celeste ce ne deve fregare poco o nulla (un Memores che ha fatto voto di castità e al contempo è stato fidanzato per più anni: lui ha potuto per grazia concessa da Giussani e Carron?).
        Ma a tutti e ai giudici deve interessare se la sua vita privata AGIATA con un tenore di vita ALTO è tale o non è tale perchè i suoi benefattori (che gli pagavano di tutto) lui li ha ricompensati con atti PUBBLICI, cioè con atti che riguardavano il bene comune: DELIBERE DELLA REGIONE che riguardavano i servizi sanitari regionali legati quindi al benessere del popolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Mi spiego meglio: lui; Sanese, Simone e Daccò si sono arricchiti,sì o no, facendo in modo che a vincere gli appalti. in sanità siano stati sempre la Fondazione Maugeri e pochi altri????????? E Simone e Daccò che compito avevano, visto che erano pagati dalla Regione?????

        • david scrive:

          Ricordo solo la parole di Sanese davanti al Pm:
          IL Pm gli chiede: Nella telefonata lei definisce Simone un «bandito» e fa riferimento al fatto che il comportamento di Simone distrugge tutto il suo lavoro. A che cosa si riferisce con quest’espressione?
          Sanese risponde: «Mi riferisco sia alla credibilità di comportamenti che abbiamo testimoniato in diciotto anni nel sistema regionale sia alla mortificazione di Antonio Simone rispetto al Movimento di Comunione e Liberazione (…) Ho detto che è un “bandito” perché ritengo che sia da definire tale chiunque riceva dei compensi “abnormi” come quelli percepiti da Simone e Daccò a fronte di attività di lobbing ».
          Aspetto (da una vita) di sapere tramite Tempi in cosa consisteva questo lobbing!
          E aspetto che Tempi intervisti Sanese anzichè censurare le sue parole.
          NON INVIERò PIù NESSUN POST SULL’ARGOMENTO.

          • Enrico scrive:

            David, ti stai preoccupando per niente. I servizi a regione Lombardia avrebbero arricchito comunque qualcuno, che si chiami Daccò o Dacchè, Simone o Ugo.
            Sei servizi sono stati di buon livello e i conti sono tornati, come accertato da Corte dei Conti, Banca Italia, Unione Europea, Il Sole 24 Ore ecc., a me va bene così.
            E se Formigoni ha ricevuto regali per questo a me dispiace perchè non è eticamente corretto.
            Magari anche il mio medico riceve benefit da qualche casa farmaceutica, non posso saperlo, ma se mi cura bene è tutto (o quasi) ok.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana