Google+

Colonia, un atto terroristico ma anche perfetta prova di integrazione (al nostro nulla)

gennaio 16, 2016 Renato Farina

Resta stampata in Boris un’idea di sua figlia: «Volevamo che gli immigrati si integrassero? Ecco fatto. Hanno imparato subito che cos’è la donna per gli europei: una merce, un niente»

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Boris è convinto che a Colonia, con mille persone islamiche balzate addosso a mille ragazze la notte di Capodanno per prendersele, si sia trattato di un atto di terrorismo di massa, facile, a buon mercato. È pure stato il primo a scriverlo senza edulcorazioni. Non ci piove su questo. Terrorismo islamista. Ed è ridicolo spiegare che l’islam non è così. Ovvio che l’islam vero non può essere questo. Ma quella moltitudine di islamici era così, e noi non ci possiamo fare niente, e non riusciremo a mutare la realtà delle cose spiegando che l’autentico musulmano è diverso.

Resta stampata però in Boris una frase di sua figlia, piena di amarezza e di sarcasmo. «Volevamo che gli immigrati si integrassero? Ecco fatto. Hanno imparato subito che cos’è la donna per gli europei: una merce, un niente. Loro si sono organizzati e l’hanno fatto insieme». Ci ho pensato un sacco di giorni, e le do ragione. Certo, la specificità terroristica non va dimenticata. Ma il gesto di violenza – anche solo nello sguardo, nelle parole – per chi lo subisce è identico, ed è comunque di massa.

È così, proprio così. Lo sfondo di questo esercizio abominevole è comune. Esiste un’integrazione reciproca nel nichilismo. Il sottofondo della vita di tutti, anche di chi si ribella, è il niente di significato che viene propalato dovunque. Non siamo più in una età cristiana, e neppure post-cristiana. Siamo in un’epoca che non sa neanche di che cosa parliamo quando diciamo Gesù Cristo, spesso anche da parte di chi si riconosce nel simbolo della croce ma molto meno nel Crocifisso. I nostri territori, e specie quello mentale che è situato in Internet, sono nella gran parte deserti.

Nichilismo: la realtà non riesce a convincerci della sua esistenza, al massimo la si può attraversare possibilmente salendo su una giostra per soffrire il meno possibile. Il nichilismo gaio di cui parlava Augusto Del Noce, che include in sé la pratica sessuale che non è più intesa e pensata e vissuta come un rapporto con un tu, con un altro/a, ma è il rapporto dell’io con le sue follie, immaginazioni. L’altro non è neppure più l’inferno di cui parlava Sartre. Com’è noto infatti l’inferno non esiste, e così neppure l’altro esiste…

Questo nichilismo europeo è fratello gemello, nemico ma specchiatamente identico al nichilismo islamista. Anche per il seguace del califfo, o del simil-Maometto fatto sorbire ai suoi seguaci, l’altro, in questo caso l’altra, non esiste, è una prostituta, un niente, uno schifo, pattumiera, non c’è, va purificato dalla violenza in vista del paradiso che non è adesso, ma è dopo questa vita senza altro senso che il sottomettere e l’essere sottomessi. Così Colonia può essere letta sia come atto terroristico sia come prova di integrazione nel nichilismo europeo.

Le domande che dobbiamo porci
Di chi è la colpa? Che fare? Boris non lo sa. Solzenicyn più perentoriamente rispondeva che queste due domande leniniste sono atee in sé. La domanda vera è: chi siamo? Che desiderio abbiamo? Che cosa aspettiamo?

Deportare gli immigrati che avrebbero in sé, se islamici, questa ineluttabile propensione malvagia? Se ha ragione la figlia di Boris dovremmo deportare noi stessi.

Si tratta solo e soltanto di mendicare qualcosa di eccezionale, qualcosa che basti per vivere nella pace (certezza + pienezza), e fa niente se la tradizione si è inaridita nel deserto. Come scrisse san Giovanni Paolo II, anche nel deserto però l’uomo non può fare a meno di desiderare: «Il senso religioso dell’uomo non dipende in sé dalla sua volontà, ma è iniziativa di Chi l’ha creato». Boris ha due speranze, che in realtà è una sola: 1) che i potenziali o attuali terroristi islamici e i potenziali o attuali nichilisti europei incontrino e siano feriti dalla bellezza di una testimonianza, di un incontro, di una parola; 2) che lo Spirito soffi, e soffi presto e forte, che qui non se ne può più.

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

73 Commenti

  1. Giulio scrive:

    “Quando si incontra una orda del genere per commettere dei reati, deve esserci una certa forma di organizzazione dietro. Nessuno può venirmi a raccontare che non sia stato preparato o concordato”. (ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas)
    Essendo le due principali colonne d’Europa, Germania e Francia nell’ordine scritto, sono quelle che decideranno da quale parte stare nel conflitto Ovest-Est, se continuare ad essere i camerieri degli USA o voltare lo sguardo dall’altra parte. Solo così si possono spiegare gli atti terroristici in corso, utili a destabilizzare e impaurire le masse popolari. Il Medioriente come terra di conquista geopolitica e ovviamente di interesse, la strategia della tensione in Europa.

  2. Raider scrive:

    “E’ ridicolo spiegare che l’islam non è così. Ovvio che l’islam vero non può essere questo
    “Questo nichilismo europeo è fratello gemello, nemico ma specchiatamente identico al nichilismo islamista.”
    Dopo più di una settimana di ritardo riseptto al resto dei media a livello planetario, la notizia di apertura dell’Anno Santo 2015, diventa, per “Tempi.it”, che il nichlismo è “europeo” o “islamista”: e insomma, pari siamo, pari e patta, dottor Farina? La teoria degli opposti nichilismi per dare un colpo al cerchio e una alla botte per ubriaracsi di ‘dialogo’ quando non si è in grado di ragionare seriamente in proprio e avanti così con imnmigrazione, islamizzazione e sostituzione di popolazione?
    Hanno cercato, media e polizia,
    – di nascondere i fatti;
    – poi, hanno tentato e ancora tentano di dire che l’immigrazione non c’entra e non c’entra l’Islam perché c’erano di mezzo due tedeschi – ah, sì? Tedeschi da sempre o da qualche generazione? – e un americano – di cosa o da chi accusato, di preciso? -;
    – poi, che era un complotto per screditare la Merkel e le sue politiche immigrazioniste, visto che la Merkel ha collegi elettorali sparsi per Kalmar (Svezia: o Assia?), Helsinki (Finlandia: o Turningia?), Copenhagen (Danimarca: o Sassonia-Anhalt?) Salisburgo (Austria: o Baviera?), Zurigo (Svizzera, tedesca, per giunta: o è nel Brandeburgo?)…
    – poi, per scagionare i musulmanie fingere che anche l’islma ‘buono’, ‘moderato’ e astemio non considera le donne un oggetto di piacere anche nel Paradiso che è promesso dal Corano, si è detto che i musulmani non bevono alcolici – bevono, bevono, beveva anche quel porco assassino di Mohamed Atta e bevevano sultani, Califfi e l’Agha Kahn, che a chi gli fa osservare che sta bevendo Chateau-Laffite risponde che, sì, lo sa, ma sulle sue labbra quel nettare si trasforma in acqua minerale…
    – ora, ci mancava Renato Farina a dire che il nichilismo occidentale è lo stesso dei profughi che fuggono dalla guerra e di chi combartte l’Occidente e il nichilismo occidentale come, appunto, fa l’Isis… Allucinante esempio di nichilismo occidentale che nega la realtà è quello che con questo pezzo ha offerto Renato Farina. Mi dispiace, anche perché io l’ho sempre difesa, dottor Farina. E lasci che glielo dica e poi, dia del nichilista occidentale e di peggio anche a me:
    NO ALL’ISLAM!

    • Giovanna Jacob scrive:

      Stavo per scrivere, quando ho visto che Raider ha scritto quello che volevo scrivere o. Grazie Raider. P. S. non ho mai visto bande di nichilisti-edonisti che organizzano caccia alla donna bianca o che sposano bambine di nove anni. D’altra parte, i marocchini che hanno “marocchinato” donne e bambine in Ciociaria, erano contaminati dal nichlismo occidentale? Andavano in discoteca e leggevano Sartre e Nietzsche e i poeti della beat generation? E pure gli iraniani nella terra degli ayatollah molestano e violentano ininterrottamente tutte le persone colpevoli di non essere uomini sono figli della deregulation del Sessantotto? Bo.

      • Giulio scrive:

        Gli attacchi subiti dalle donne a Colonia sono stati “organizzati”. Il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas del governo di Angela Merkel lo dice alla Bild am Sonntag. “Quando si incontra una orda del genere per commettere dei reati, deve esserci una certa forma di organizzazione dietro. Nessuno può venirmi a raccontare che non sia stato preparato o concordato”.

        • Raider scrive:

          Il Ministro tedesco è stato, poi, smentito e a questo punto, si capisce anchebperché:
          – è peggio prendersela con uno ‘spontaneismo’ che rivela un retroterra storico non facile da superare o estirpare in tempi rapidi e a richiesta della Merkel e sulla base della retorica multiculturalista;
          – o è peggio addosare l’accaduto a una organizzazione, che lascia pensare a una prova generale di ben più dirompenti prove di forza, se questa non vi basta?
          E’ chiaro che ai media e al potere pro-immigrazione non interessa stabilire la verità dei fatti umanamente acclarabili, ma presentarli in modo da orientare nel senso desiderato l’opinione pubblica. Questio vuole dire falsare il discorso pubblico, mentre stanno riducendo a ludi cartaccia-straccia la democrazia rappresentativa :e sottotraccia, si fa passare il messaggio che il Pensiero Unico non tollera dissensi o marce indietro su multiculturalismo e immigrazione.
          Altra prova in tal senso, il fatto che chi ci governa per conto dell’Ue che impone le sue scelte anche in tema di immigrazione, quei signori così ‘responsabili’, vero? e disinitessati, no?, del calibro di Alfano e Renzi, hanno sospeso la discussione sull’abolizione del reato di clandestinità: sapete perché? Perché “la gente, ora, non capirebbe”. Tradotto: se commettiamo quest’altra sciocchezza e soperchieria, le gente se ne accorge, stupida com’è e così, perdiamo consensi, perdiamo voti e fregati della faccia che ci vuole a dire che ai voti punta solo la Lega, solo la Destra!
          Ma questo mi importa meno, adesso: spero che Renato Farina o chi per lui possa rispondere ai lettori di quello che Farina ha scritto, non rendendosi conto che la scelta preconcetta, pregiudiziale, suicida anche da parte dei cattolici – ora e sempre, subalterni – e della Chiesa – amen – dell’immigrazione come scelta strategica e senza alternative, con tutte le sue conseguenze demografiche, politiche, giuridiche e culturali, avalla i diktat di un potere, esso sì, nichlista che riduce i popoli europei a polvere della storia e la storia, a una farsa destinata a preludere a un mondo di gente priva di identità, di dignità e di libertà.
          NO AL PENSIERO UNICO!
          NO ALL’ISLAM!

          P.S. Un saluto a Giovanna Jacob.

  3. Graziella Bellinzoni scrive:

    Il problema è la nostra identità. E anche la nostra dignità. Che stiamo dando via come il biblico piatto di lenticchie. In cambio della primogenitura. Il che anche umanamente è tristissimomo. Solo che Gesù ha reso nobile l’umano. Anch’io sto pregando lo Spirito Santo perché agisca: non ne possiamo più.

  4. Filippo81 scrive:

    Noi Europei abbiamo mille difetti e mille colpe, ma affermare che il fatto che tanti mussulmani considerino le donne come stracci sia imputabile al “nichilismo occidentale” è assolutamente sbagliato.Le donne Europee sono considerate “prede” da tanti giovani musulmani, proprio in virtù della educazione perversa che costoro ricevono dalle loro parti.Una grave forma di nichilismo, e di follia autodistruttiva da parte degli occidentali è invece il fatto di aver spalancato le frontiere a tutti coloro che da Africa e Asia vogliono venire in Europa,spacciandosi per “profughi ” .
    PS: tra l’altro non sono certo la minigonna o il tacco alto il fattore scatenante di certe reazioni violente,Anche se andassero in giro con il saio e con i sandali da frate, tante donne Europee rischierebbero di essere violentate da parte di certi giovani mussulmani.Tra l’altro gli stessi Europei buonisti che affermano che per i fatti di Colonia si tratti di semplice generico “maschilismo”, fanno un grave torto alle vittime delle violenze e riducono a semplice “gallismo” un comportamento pericoloso e criminale.

    • Luigi scrive:

      Concordo con Filippo e trovo altresi vergognosi i commenti di molte donne di sinistra – Pinotti, Maraini, mogherini -.

    • Alessandro2 scrive:

      Sono d’accordissimo anch’io con Filippo. Spostare il problema dall’islamico aggressore (ed aggressivo) all’europeo mollaccione e senza p…e è sciocco ed inopportuno. Stessa cosa letta a proposito dei fatti di Vignola (MO), dove un gruppo di ragazzini sono stati terrorizzati con una pistola alla nuca da coetanei islamici. Spesso, invece di biasimare questi ultimi, i commentatori in molti siti online se la sono presa con i ragazzi italiani, colpevoli di aver risposto alla richiesta dei torturatori “non credo in nulla”. Lo trovo pazzesco. Voi cosa avreste fatto con una pistola alla nuca? Dobbiamo diventare tutti martiri? Non è forse meglio PUNIRE ed EDUCARE il barbaro islamico?

  5. Toni scrive:

    Qualcuno ha sentito il delirio di Carlo Panella ad Unomattina? A condizione di difendere l’insostenibile e minimizzare ciò che accade oggi chiama in causa i siciliani che sono emigrati in Germania sostenendo di aver compiuto cose simili. L’etichetta di razzisti si applica solo a chi è contrari all’inequivocabile invasione islamica ed alla servile accondiscendenza.

    • Giulio scrive:

      Il Ministro tedesco è stato, poi, smentito dalla polizia. Secondo il direttore della polizia criminale del Nord Reno-Westfalia sinora “non c’è nessuna certezza che le violenze e i soprusi della notte di San Silvestro a Colonia siano stati organizzati o guidati”.
      È quanto si legge in un rapporto di Dieter Schürmann, funzionario di polizia criminale più alto in grado nel Nord Reno-Westfalia, redatto per una seduta straordinaria del parlamento regionale a Düsseldorf.
      Per il funzionario di polizia “il fatto che i reati si siano verificati su tutto il territorio federale lascia piuttosto dedurre che essi non siano stati preorganizzati né sul piano temporale né su quello gerarchico”.
      Wunderbar ! Magnifica deduzione ! Adesso capisco perchè il capo della polizia si è dimesso !

      • I Sette Samuraider scrive:

        Essendo le due principali colonne d’Europa, Germania e Francia nell’ordine scritto, sono quelle che decideranno da quale parte stare nel conflitto Ovest-Est, se continuare ad essere i camerieri degli USA o voltare lo sguardo dall’altra parte. Solo così si possono spiegare gli atti terroristici in corso, utili a destabilizzare e impaurire le masse popolari. Il Medioriente come terra di conquista geopolitica e ovviamente di interesse, la strategia della tensione in Europa…

        • Raider scrive:

          Il maiale nazi-islamico falsifica il nickname di chi lo ossessiona e falsifica la realtà dei fatti, non solo quelli sotto gli occhi di tutti, ma anche quelli che racconta per imbrogliare complottisticamente come gli è imposto di fare dal ‘vero’ nazi-islamismo:
          – l’immigrazione è promosa da Ue, O.N.U e altri organismi internazionali, coincordata con gli sciecchi del petrolio e portata avanti in questi ultimi 40 anni in trempi e modi tali da fare del’Europa una propaggine islamica;
          – quindi, le paranoie su “paure indotte” da chi promuove e sponsorizza l’immigrazione e la sostituzione di popolazione sono una invenzione di falsari come il nazi-islamico, che fa il troll sempre e l’hacker nei fine settimana, quando sa la sorveglianxza della Redazione laitita e lui può sciacalleggiare impunemente;
          – se questo cialtrone falso come l’Islam prendesse sul serio almeno una delle baggianate che deve sparpagliare per il blog, dovrebbe ssere il rpimo a battersio contro l’immigrazione: invece, da quel falsario che è per professione, quanto meno, clinico-ideologica, si dedica alle divagaioni com,plottiste proprio perché sono il modo più caratteristico per propiziare, con la falsità, l’islamizzazione dell’Europa.

        • Toni scrive:

          Samurai con le spada di cartone.
          Gioca meno a risiko (” Solo così si può spiegare” le tua malattia). Cercarti egli amichetti e gioca all’aria aperta. E se qualche uccellino ti fa la pupu in testa…non è un complotto sionista.

      • Raider scrive:

        Che questa prova di disprezzo per le donne occidentali, non solo tedesche (Svezia, Finlandia, Austria, Svizzera: la stessa organizzazione?) e per l’Occidente sia stato organizzata in tante parti d’Europa o no, prefigura scenari diversi, ma non per questo meno inquietanti, per i custodi del sonno pubblico:
        – se si tratta di attacchi pianificati, lo stesso scenario si può ripetere in occasione di proteste e attacchi di altro genere, quando gli immigrati islamici non dovessero condividere scelte in contrasto con quelli di Paesi islamici o del mondo islamico, notoriamente suscettibile anche di fronte a semplici vignette e sfottò;
        – se questi assalti in branco sono stati la manifestazione spontanea di una cultura che non accetta le nostre consuetudini e il nostro sistema di diritti, ossia, la nostra civiltà, allora, si dovrebbe trarre una lezione ben più seria di quella che porta alle dimissioni di un poliziotto. Di cui, se si vuole, si può esultare, ma non è certo il problema reale né la cosa più importante, perché non si tratta, in ogni caso, di una questione di ordine pubblico: tanto è vero che le autorità tedesche non sono ancora chiare riguardo responsabilità e dinamica dei fatti: e non sanno come presentare la cosa all’opinione pubblica in modo da manipolarne il consenso.
        Intanto e così, pare che, sia pure a fatica, in mezzo alle resistenze del politicamente corretto, del sistema mediatico, del regime politico a Pensiero Unico, la consapevolezza che l’immigrazione, specie islamica, configuri una irreversibile mutazione antropologica, per dirla con Pasolini, si sta facendo, finalmente, strada nella nostra società.
        Meglio tardi che mai.

    • Filippo81 scrive:

      Infatti, Toni, Carlo Panella andrebbe semplicemente espulso dall’Italia.Io sono cresciuto in Germania, figlio di migranti,e purtroppo qualche nostro connazionale si è comportato male con delle donne tedesche, ma erano casi sporadici, per fortuna,Quello che sta succedendo in Germania attualmente da parte di tanti giovani falsi profughi è un’invece tutt’un’ altra cosa.Panella lo sa, ma il furore ideologico lo acceca !

      • giovanna scrive:

        Mah, secondo me molti non hanno colto la provocazione di Farina.
        Io l’ho intesa come debolezza dell’Occidente nel difendere la donna, che non sarà offesa allo stesso modo ( mi sembra così ovvio ), ma oggi è comunque offesa, lo si capisce da come è guardata, da come è trattata, da come è usata….divorzio, aborto, utero in affitto, uso del corpo della donna….ma che stiamo a dì !
        E man mano che ci allontaniamo dal cristianesimo, la donna è offesa sempre di più : quale visione della dignità femminile siamo in grado di opporre alla violenza di Colonia ?
        Mi sembra lecito porsi questa domanda, o , meglio ancora, le domande vere di Farina : chi siamo, che desiderio abbiamo, cosa aspettiamo.

        • Raider scrive:

          Credo proprio che non si tratti di “provocazione” di Farina e a ogni modo, che bisogno c’era di provocare? Non si sentiva abbastanza “provocato” Farina da quello che è accaduto? O pensa che non ci sentiamo abbastanza “provocati” noi e ci si dev mettere pure lui? E in ogni mod, sevoleva “provocare” noi e non gli islamici, venga a spiegare a noi il senso di tutta la “provocazione” di vomito che ha fatto scrivendo una serie di banalità politicamente corrette.
          Venga e si spieghi, Farina. Altrimenti, se uno che fa il giornalista e opinionista non sarebdere conto di queloio che scrive, non merita di essere letto. E questa forma di censura non del sacro ordine dei giornalisti, ma dei lettori “provocati” gli sta bene.

          • giovanna scrive:

            Caro signor Raider, a me il senso della provocazione è sembrato chiarissimo e se si guarda intorno e vede come è umiliata la donna in Occidente, intendo da chi ha abbandonato il cristianesimo ( a meno che non consideri lo sfruttamento della donna per vari fini, un segno di progresso ) , non potrà che convenirne.
            Sarà che non mi rassegnerà mai all’uccisione legalizzata dei figli in utero, una barbarie inaudita, data per scontata e acquisita dai più, come anche alla visione utilitaristica della donna, che la umilia e la degrada.
            Credo anche che si capisca che la posizione di Farina è lontana miglia da quella di Panella, anzi , agli antipodi.
            Comunque, se devo dirla tutta, questo tono aggressivo nei commenti, non mi piace.
            Non si può interloquire senza dare di continuo dell’inetto o simili all’interlocutore ?
            Dico in generale : non prendiamo esempio dalla protervia della trollona.
            Diamo per scontata la buona fede di chi discute, a parte la trollona, che ne è strutturalmente sprovvista.

            • Raider scrive:

              Mi vuole spiegare lei, allora, cara signora Giovanna, in cosa consisterebbe la provocazione di Farina, diretta a noi e non agli islamici, che vendicherebbero a modo loro, pare di capire, l’umiliazione cui la donna è sottoposta dall’Occidente? Le donne dhe hanno trovato il coraggio di denunciare le violenze (del coraggio di media e pubbliche autorità parliamo un’altra volta), subite da una massa di giovani rappresentativa del 90% circa di maschi di cui è composta l’immigrazione, hanno denunciato una pedagogia di cui dovrebbero sentire, loro o altri, il bisogno? Sarebbe questa la provocazione di Farina?
              E la sua provocazione ad personam quale sarebbe, che lei, Giovanna, mi accusa di difendere il nichilismo occidentale, non so, il relativismo culturale, magari, il politicamente corretto, a momenti, il multiculturalismo che di relativismo, nichilismo e politicamente corretto è la conseguenza logico-ideologica? Cosa le fa ritenere, anche sulla base di quello che scrivo su “Tempi.it”, che io, con minore diritto, con minore convinzione, tenacia o forza di Farina, non mi sia battuto contro “l’uccisione legalizzata dei figli in utero” e contro “la visione utilitaristica della donna, che la umilia e la degrada”?
              Le pare davvero che io possa essere fatto passare per un nichilista-relativista-politicamente corretto? Le lasci dire ai nazi-islamici che impazzano qui, le fesserie che lei, non potendo sostenere cose tanto assurde, si accontenta di ipotizzare nei miei riguardi: “a meno che non consideri lo sfruttamento della donna per vari fini, un segno di progresso”, scrive. Le sembra abbastanza forte come provocazione gratuita nei confronti di chi ha chiesto a Farina di spiegare quello che nemmeno lei è in grado di spiegare, se non intruppando a forza di “a meno che..” anche me fra i nichilisti occidentali?
              Li ha letti gli insulti, gli sberleffi, i deliri dei nazi-islamici che sembrano così lieti che perfino Renato Farina (uno su cui, scrive il multinick paranoico di stanza qui, sputare in quanto agente del Mossad – già: come Abu Mazen, Hamas, Khomeini, la monarchia saudita, la Fratellanza islamica, la Lega Mondiale Islamica!), che io ho difeso quando e dove ho potuto da chi gli sputava, se la prenda con l’Occidente di cui quelle donne oltraggiate, insultate, violentate sono figlie e dall’altra parte, giudiziosa par condicio, dando del nichilismo orientale solo all’Isis? Quelle migliaia di islamici in azione in varie città d’Europa sono dell’Isis, secondo lei? Mi sembra che, a voler prescindere dall’accaduto e dalle differenze sul piano culturale fra europei e immigrati e fra Islam e Occidente, si cada nell’assurdo.
              Se sono caduto nella trappola della ‘provocazione’, bene, spetta a Farina tirare fuori dal tranello chi ci è finito a capofitto. Altrimenti, ribadisco: se non si ha il coraggio non delle proprie opionioni, ma di renderre conto delle proprie provocazioni – se lo sono -, c’è poco da recriminare di essere stati fraintesi. E per evitare che succeda ancora, nel caso nin cui Farina fosse soddisfatto dela sua provocazione, sarà meglio, per quanto mi riguarda, evitare di leggere Farina.

              • giovanna scrive:

                Raider, come si suol dire, l’hai fatta fuori dal vaso, come ti succede sempre più frequentemente.
                Non puoi stare più calmino ?
                Di sicuro, non mi metto a ribattere punto su punto, ma se rileggi con umiltà e tranquillità, lo vedi da solo le lucciole che hai preso per lanterne.
                Però è un peccato , e anche uno spreco, che parti così per la tangente.

                Poi, secondo me, per soprammercato, si dovrebbero pure ignorare del tutto i deliri del troll nazi-islamico, che magari è sempre la stessa trollona che molesta in altre discussioni : dandogli da mangiare lo esalti e pure ripetendo le sue tesi, che quasi sicuramente verranno cancellate e tu invece le lasci ai posteri.
                Come si fa a prendersela seriamente con un nazi-islamico così evidentemente disturbato ? Lasciamolo al suo destino e magari chiediamo solo che le farneticazioni con insulti siano cancellate, come del resto fa quasi sempre la redazione con una certa solerzia, ma con i suoi tempi .

                • Raider scrive:

                  Solo ora leggo la sua risposta, Giovanna. Speravo di avere qualche cenno da Renato Farina, ma vedo che lei insiste a attaccarmi come ha fatto altre volte: in due occasioni per essermi pronunciato negativamente e in modo sarcastico su un personaggio pubblico come se avessi toccato un suo parente stretto; stavolta, ho osato criticare in modo duro quanto la”provocazione” giustificava Renato Farina: e lei mi ha reinvitato a leggere, senza nemmeno darsi la briga di spiegarmi, almeno, quello che ha capito lei. La cosa, non per colpa mia, assume un fasidioso carattere personale: e me ne dispiace per lei. Anche perché io la apprezzo al punto che, non potendo, per varie ragioni, intervenire sui temi del gender come facevo prima, lascio a lei, a Toni, Giannino Stoppani, Sebastiano la risposta ai genderisti multinick e non: e mi compiaccio che lo facciate egregiamente.
                  Intervengo su Islam e immigrazione perché mi sembvra che, a parte un atteggiamento filo-inmigrazionista che sembra indiscutibile da noi cattolici come neppure quei dogmi che non si nusano più, si lasci campo libero ai nazi-islamici: e non mi pare che Farina li possa contrastare, se perfino chi si è vantato di avergli sempre “sputato” addosso si complimenta con lui dal momento che Farina scrive cose che si capiscono benissimo da sole, ma non si spiegano neppure grazie a lei, Giovanna. E grazie lo stesso a lei.
                  Continuerò a esprimere le mie opinioni anche se mi pongno in contrasto con chi, sulla maggioranza delle questioni, ha un punto di vista che è anche il mio. Siccome mi piacerebbe discutere con le persone migliori, anziché replicare agli attacchi dei paranoici nazi-islamici, speravo che Farina si degnasse di rispondere, se non a me, a quel porco nazi-islamico che gli rivolge complimenti che dovrebbero offendere Farina più degli sputi e degli insulti che gli ha rovesciato addosso.
                  Non mi resta, pertanto, che ribadire un criterio basilare di civiltà e dignità intellettuale: se un uomo non sa o non vuole rispondere di ciò che scrive, provocatoriamente o meno, non merita neppure di essere letto.

      • underwater scrive:

        Carlo Panella? Impossibile! È uno dei maggiori esperti in terrorismo islamico, che ha il coraggio di considerare un fenomeno religioso e non un tradimento del Islam moderato, non dice mai cose politicamente corrette.

        • Toni scrive:

          Underwater
          La notizia ha sorpreso me, ma se fai una ricerca su un motore di ricerca mettendo nome e cognome con “siciliani” e “porcate” vengono fuori delle conferme..

      • Toni scrive:

        Io non so cosa deve ancora succedere per aprire gli occhi. Ci si arrampica sugli specchi per negare che quello che succede è qualcosa di straordinariamente nuovo. E sospetto che, comunque, nella logica di questi pupazzi che comandano in Europa, noi cristiani rimaniamo il lor primo timore.

        • underwater scrive:

          Dopo questa caterva di orrori mi auguro intervenga la Redazione.

        • underwater scrive:

          Focauld, non sono solo io. Non fai più fesso nessuno quadruplicandoti.

        • SUSANNAROLLI scrive:

          Ma che gran bel modo di parlare, complimenti!…Redazione!!

          • underwater scrive:

            Esatto. Siamo tutti stanchi di leggere orrori antisemiti che non dovrebbero essere ospitati in nessun blog della terra, ma solo nelle patrie galere.

        • Raider scrive:

          Come vedete, i nazi-islamici che cercano di ridurre questo blog a una discarica in cui si trovano a loro agio come nell’islamistan vanno avanti senza problemi. Spero che la Redazione li cancelli come fa di solito.

          • Raider scrive:

            Eh, sì, il pataccaro scantona, d’altra parte, che può fare di diverso, se non imbrogliare o sviare dai fatti? La Fratellanza Musulmana è così bene accetta, con le sue tesi di una islamizzazione soft dell’Occidente, che accusare l’Occidente di tollerarla e poi, di farsi la guerra e la guerriglia in casa per andare contro la Fratelanza Isamica e l’islamizzazione in corso, è una contraddizione in termini. Ridicola, come i nazi-islamici che la sostengono quale paranoia all’altezza delle loro ossessioni da ‘veri nazisti’.

            • Giulio scrive:

              Molte cose non chiare nella vicenda Colonia : le stesse vicende avvenute nella stessa notte in tante città diverse, così lontane tra loro, il numero degli “stupratori” che aumentavano giorno dopo giorno … quando i veri stupri a Colonia sono solo “due” … nessun video, nessun filmato, ed anche le tstimonianze delle donne che aumentavano in maniera esponenziale … ma anche nessuna richiesta particolare di pronto soccorso notturno a Capodanno …

              • Raider scrive:

                Già, è chiaro che il negazionismo (non è succeso nulla!), per i tipi che si firmano in un modo e sono sempre i nazi-islamici 1 e 2 che sappiamo, non è in contraddizione con le teorie complottiste (se qualcosa è successo, è tutto un complotto) solo per chi è paranoico e non vuole smentite in alcun modo le falsità che propina sotto i più svariati nickname. C’è un filmato, un video, una ripresa col telefonino? I comploittisti diranno che è un falso o perché
                – 1) il filmato, il video, la ripresa col cellulare è troppo perfetta o
                – 2) perché il filmato, il video, la ripresa mediante cellulare sono visibilmente imperfette – quelle immagini in movimento, chi sono, quanti e via delirando;
                – chi ha messo su questo gigantesco complotto ha convinto migliaia di islamici e centinaia di donne dei posti più diversi dell’Europa a denunciare i fatti a distanza di giorni, quando le autprità hanno tentato fin dall’inizio di negare i fatti, poi, di minimizzarli e ora, di spiegarli in modo che la retorica immigrazionista ne esca indenne;
                – gli stupri sono due, ma le violenze intese come insulti, palpeggiamenti di gruppo e tutto ciò che ai multinick nazi-islamici sembrano del tutto normali e innocenti se commessi su donne occidentali, come se fossero soliti compierle sulle loro figlie, sorelle e correligionarie, sono molti di più: da un lato, dunque, i falsari nazi-islamici negano; dallaltro, ammettono e però, minimizzano -tuitto normale, non è succeso nulla e arrivederci alla prossima volta in cui si dirà che è un complotto delle donne occidentali:
                – le donne pres d’assalto hanno chiesto aiuto alla polizia, quale ambulanza, si sono rivolti agli agenti presenti e ai commissariati e la polizia si è trovata nell’impossibilità di fare fronte a un numero così alto di porci islmaici all’attacco:
                – così come sono all’attacoi di questo blog i multinick nazi-islamici che tentano di sabotare anche “Tempi.it” perché nnon accetta di sottomettersi all’islamizzazione dell’Europa
                Mi aspetto che la Redazione rimuova al più presto le infamità e l’immondizia che i nazi-islamici vengono a depositare su “Tempi.it”.
                NO ALL’ISLAM!

            • Raider scrive:

              Più di un milione di sriani tornano a casa? da dove? dal Libano e dalla Turchia? dall’Iran? dalla Russia? Il pataccaro ci tiene a non smentire il nsuo pedigree di islamo-nazista anche più fanatico dei suoi simili. Bene, Russi e assadiani e islamo-nazisti convincano gli altri milioni di profughi a rientrare a casa dalla Svezia, dalla Danimarca, dalla Germania, dall’Olanda, dal Belgio, dal’Asutria, oltre che dal Canada: se il riprendano tutti! E si portino anche quelli che si fanno passare per Siriani e vengono da altri luoghi dell’Islamistan: se ne vadano via, tornino in quelle felici, ‘verdi’ contrade semi-desertiche! Buon vaiggo e felice ritornoi e permanenza a casa loro, vostra!
              Col che si conferma che il pataccaro, se non può mentire e sparacchiare idiozie e dare libero corso alle paranoie di casa nel dar el Islam, tenta di sviare il discorso dal tema in discussione: le aggressioni di Capodanno in più città d’Europa sono una espressione della invasione migratortia in corso: che i dementi islamo-.naizsti sostengano che a organizzare la paraa di matta bestialità sia l’Occidente che invoglia gli islamici a immigrare, è sola una evidente dimostrazzione della falsità e della paranoia che caratterizza i maiali nazi-islamici, in tutto degni dei maiali islamici di cui si considerano “doppiamente vittime”, ma che difendono!
              NO ALL’ISLAM!

            • Raider scrive:

              La Redazione sblocchi, per favore, l’altro mio post e cancelli i deliri dei nazi-islamici che si danno alla matta bestialità nel week-end.
              Se la “squadra di troll” foss wuella che si inventano i porci che non fanno mai mancare la materia prima ai salumifici, questi dementi islamo-nazisti falsari conclamati sarebbero già spariti da un pezzo.

              • Raider scrive:

                Come volevasi dimostrare, non appena la Redazione torna in servizio e rimuove tutte gli insulti di gentaglia che sputa su questo e quello, compreso il papa che si reca in una sinagoga e che, dopo avere strumetalizzato certe parole, passano disinvoltamente a riempire di volgarità peggio che in stile Charlie Hebdo: e anziché argomenti, questa manica di deficienti nazi-islamici posta insulti che esprimono perfettamente tutto lo schifo che hanno da dire i nazi-islamici consorziati nel jihad internettiano,
                ecco che il pataccaro, a nome della categoria dei falsari, si mette a protestare piagnucolando con guaiti di vittimismo più ipocrita che mai che, no, a rimuovergli le deiezioni in formato digitale è stata non la Redazione, ma qualcuno che, chissà perché,
                – non ha mai cambiao nickname, no vendo bisogno,
                -non falsa né non clona i nickname degli altri,
                – non ha mai fatto lavoro di copincollaggio sistematico e oltretutto, a fini di diversion dal tema dell’articolo,
                – non ha mai fatto ricorso alla pornolalia come mezzo di espressione come fanno, a propria immagine somiglianza, i nazi-islamici,
                – non ha mai delegittmato il blog copincollando da altre ‘fonti’ per seppellieotto montagne di letame uelo di cui i nazi-islamici nonsononeppure in grado di discutere:
                tutte queste cose le fanno i nazi-islamici che, invece di rivolgersi alla Redazione peché rimuova troll e squadre di troll-hacker, accusa al Redazione di non iuscire a bloccare o a rimuovere i troll immaginari dicui sisentono vittime. Come, paraoicamente, negano o fingono di negarla la realtà, così devono, altrettanto paranoicamente, condannarsi a inventare spiegazioni assurde e insostenibili.
                E siccome sono quello, nazi-islamici paranoici e perciò, hanno sempre quello che meritano, come segno di protesta verso se stessi perché sono fatti così, se la prendono con gli altri.

                • Leo scrive:

                  Riprendo la notizia segnalata da Focauld e prontamente censurata dalla….”Redazione” :

                  L’assistenza russa al governo siriano ha permesso di riprendere a Daesh vasti territori e liberare 217 villaggi.
                  Secondo Contra Magazin il ministro degli Esteri siriano Walid Muallem ha espresso la gratitudine del suo paese verso la Russia anche per gli attacchi aerei, dieci volte più efficienti rispetto a quelli degli Stati Uniti che hanno aiutato più di un milione di rifugiati a tornare a casa.
                  L’assistenza russa al governo siriano nella lotta contro i vari gruppi terroristici, soprattutto contro Daesh, si è rivelato un grande successo, scrive il media. Con il sostegno della Russia, vasti territori sono stati presi e più di un milione di rifugiati sono tornati a casa.

                  • underwater scrive:

                    Ma anche no.

                  • Raider scrive:

                    Il porco contraffatttore nazi-islamico prende il nickname d’origine e ripete una cosa ri-scritta dal pataccaro che gli fa da spalla comica, non senza rinunciare a insistere sulla favola che si ridicolizza da sola che a rimuovere il nazi-islamico e tutti gli altri hacker troll con cui condivide lo stesso letamaio non sioa la Redazione: e allora, se più di un milione di siriani tornano a casa dal Libano, dalla Turchia, dall’Iran e dalla Russia, non c’è che da aspettare che Russi, assadiani e islamo-nazisti convincano gli altri milioni di profughi nell’Ue e nelle Americhe, in cui i profughi siriani islamici discriminano i profguhi siriani di fede cristiana e stuprano donne e bambine, oltre a tentare di farlo con le assitenti sociali e la gente del posto: come documentato dalle autorità della Svezia, della Germania, del Belgio, del Canada, dell’Uruguay e da Amnesty Intenational: se il riprendano tutti e saranno contenti loro e i Russi e Assad e più contenti di loro, tutti noi.
                    E’, del resto, chiaro che insistere su questa notizia, meno interesante degli sviluppi che lascia presagire, il ritorno in massa fra le braccia di Assad, è solo il tentativo reiterato dei multidioti islamo-nazisti per distogliere l’attenzione dai crimini compiuti dagli immigrati e profughi islamici in diverse città europee. E quindi, rimuovere i nazi-islamici è, per la Redazione di “Tempi.it”, un dovere: e un piacere per tutti coloro che lottano contro l’islamizzazione strisciante dell’Occidente.

                    • Giulio scrive:

                      Colonia : ribadisco cose non chiare :
                      1) Come mai il resoconto della polizia non registrava nessun disordine pubblico fino al 2 gennaio?
                      2) Come mai i giornali hanno divulgato con molta enfasi che 1000 profughi avvinazzati avevano stuprato 80 donne, quando gli stupri sono stati solo due?
                      3) Come mai non esiste nessun filmato, nemmeno un video fatto da un cellulare che costituisca una prova certa?
                      4) Chi ci dice che ci siano stati alcuni disordini che poi siano stati dilatati ad hoc per l’occorrenza?
                      5) Chi ci dice che le vicende non siano state pilotate dai servizi segreti (in Italia ne sappiamo qualcosa) per far scoppiare il caso particolarmente scottante?.
                      6) Come è possibile che gli stessi eventi siano avvenuti anche in tante altre città? forse troppe
                      7) E del fatto di Bielefeld che avrebbe vissuto le stesse dinamiche barbare? circa 500 (!!!) uomini avrebbero forzato l’ingresso della discoteca “Elephant Club” molestando molte donne?
                      Ed inoltre : 8) L’emergenza profughi…”siriani” ??? è saltata fuori dopo che i tagliagole amici di McCain e di Erdogan sono stati dispersi dai russi. Chissà dove sono andati ? Mah….

                    • Raider scrive:

                      Il gran ballista paranoico islamo-nazista riiccia le stesse bestialità dette in precedenza, dopo averne dette altre e contraddette altre ancora
                      – non è successo niente, nè a Colonia né altrove,
                      – si tratta di esagerazioni della stampa,
                      – è successo molto poco, quante storie per un paio di stupri e migliaia di molestatori e qualche migliaio di denunce!
                      – e mancano prove filmate – che, però, se ci fossero state, sarebbero state la prova di qualcosa di costruito negli studi di registrazione di qualche centrale del perfido Occidente!,
                      – no, quello che è succeso è grave se e solo se la colpa è, nell’ordine, 1) dei servizi segreti occidentali, 2) israeliani, 3) dei governi che fanno di tutto per incentivare gli immigrati a invadere l’Europa, imponendo ai popoli europei tramite gioverni lacché di accogliere tutti allo scopo di farli passare per stupratori e così, rimandare tutti a czsa gli immigrati (magari! Quanti sono quelli che vengono espulsi? E quelli che rimangono qua a fare dell’Europa nel più breve tempo possibile Eurabia?), 4) delle donne occidentali;
                      – quindi, il gran ballista si abbandona a ipotesi, trame deitrologiche, macchinazioni complottistiche – sì, una organizzazione capillare e diffusi sul territrio e sul web che passa inosservata e così, “alcuni disordini” sono stati “dilatati ad hoc per l’occorrenza”, da chi? Dai media che censuravano la notizia? dalla polizia che cercava di negare tutto?
                      Insomma, l’intera filastrocca delle paranoie che meritano di essere cancellate che i nazi-islamici psicopatici vorrebbero imporre a “Tempi.it”.

                    • diabolik scrive:

                      Ah giulio, ma ti ci hanno mai mannato ? ah ah ah

                    • Focauld scrive:

                      Come previsto quando si tocca l’argomento ritorno profughi grazie ai russi il salumaio non sta più nel budello e, quando “La Redazione” torna “in servizio” (un po’ di fumo negli occhi va sempre bene) serve il suo ennesimo sermone-clone-salsiccione affumicato..

                    • Focauld scrive:

                      A proposito di profughi : una delle cose che di più la squadra di troll per voce del neo-salumaio ci tiene a “smentire” è il rientro di profughi siriani a casa loro. Orbene, oggi che l’aviazione russa e l’armata siriana ha liberato 217 villaggi e città, i siriani profughi (quelli veri) si affrettano a tornare alle loro case: più di un milione già, secondo la rivista austriaca Contra Magazin, citando il ministro siriano degli esteri Walid Mouallem, il quale ha espresso la sua riconoscenza a Mosca…

                    • Focauld scrive:

                      Domanda per la Redazione (quella vera) : perchè vi lasciate umiliare (ed umiliare i lettori, quelli veri) in questa maniera ?

                    • Raider scrive:

                      Senti chi straparla! Il vetero-pataccaro che fa di tutto per riempire fino all’orlo il display di paranoie e di schifezze per stornare dai temi proprosti da “Tempoi.it” e ritorcere sugli altri le cose che fa lui e il gran ballista nazi-islamico: e fa domande retoriche fingendo di non essersi risposto da solo:
                      “perchè vi lasciate umiliare (ed umiliare i lettori, quelli veri*) in questa maniera”?
                      La Redazione non lo permetterebbe, infatti, se le ncose stessero come il pataccato di lungo corso vaneggia: e infatti, rimuove i fasalri come questi dementi: e come auguro avvenga anche in questo caso.

                      * Sì: i “veri nazisti”, quali si sono orgogliosamente proclamati questi dementi, che, per il resto, non sono veri né come sabotatori del sito né come ‘lettori’.

                    • Focauld scrive:

                      La Fratellanza musulmana (creata dagli inglesi e utilizzata da MI6 e CIA per destabilizzare) è un’organizzazione islamista che la Turchia, tramite il Qatar, ha gettato sul tavolo da gioco della primavera araba in chiave neo-ottomana. Nel tentativo, in parte riuscito, di allargare la propria sfera di influenza.
                      Che tale organizzazione si sia infiltrata anche nel flusso di migranti riversatisi in Europa negli ultimi tempi è alquanto scontato..
                      Insomma un piano preordinato, un modus operandi noto: resta da capire il perché. Creare panico tra i cittadini europei in funzione destabilizzatrice? Inviare un messaggio ai governi della Ue, in particolare alla Germania che ne è il primo motore immobile? Montare un’onda di proteste anti-immigrati (lo jihadismo vive del conflitto di civiltà)? Tante le ipotesi di risposta, che possono anche intrecciarsi tra loro.

                    • Raider scrive:

                      Ilpataccaro nazi-islamico che duetta con se stesso sotto diversi nickname e altrimentim si rivolge a se stesso solo per farsi domande retoriche, fa l’hacker e riposta per la quinta volta lo stesso bidone, che gli sarà rimosso: così, il pataccaro è sicuro che seguirà a guarie che non è stata la Redazione a annullarlo, ma qualche altro che, però, non cambia nickname e non riclicca gli stessi copincollaggi e deliri a mente vuota come fa lui e il suo leader di riferimento troll-hackeristico.

                    • Raider scrive:

                      Non capisco perché la Redazione non rimuova come ha già fatto in precedenza i post che i nazi-islamici hanno riciclato per l’ennesima volta, dopo che questi dementi hanno imperversato nel fine settimana attaccando il papa che va alla sinagoga di Roma, copincollando veline che noin c’entrano nulla cion i temi proprosti da “Tempi.it” e prendendo di mira Toni, Underwater, Giovanna e Raider, di cui hanno contraffatto grottescamente o clonato i nickname e facendosi beffe di “Tempi.it” in tutti i modi possibili.
                      Se la Redazione lascia che le prove di follia di questa marmaglia islamo-nazista siano ancora leggibili, sarà un modo efficace per incoraggiare questi paranoici a continuare così e altri, a fare altrettanto: a sbeffeggiare distorcendo i nickname o clonandoli: e a parte insutli, minacce, sputacchi metaforici e paranoie a tutti gli effeti, si incasinerà tutto e non si capirà più nulla.
                      Quindi, per favore, rimuoveteli. Grazie.

                    • Raider scrive:

                      Almeno, fate passare il post che ho inviato.

                    • Raider scrive:

                      Il nazi-islamico fa il suo gioco da hacker e poi, si lamenta che sianoi gli altri afare quelo che fa lui: non potrebbe dimostrare meglio qaunto sia peggio che fasullo.
                      E nelk fratrempo, dopo che un milione di profughi sono rientrati in Siria da Libano, Turchia, Russia (500.000 circassi! Il paranoico e falsario è andato avanti per mesi e mesi con questa e altre balle), si vedrà quanti Siriani veri o presunti (e quanti altri milioni di circassi: daranno uno Stato anche a loro, nella “Mezzaluna sciita”, come a Curdi e Turcomanni?) torneranno fra le braccia di Assad fils da Scandinavia, Olanda, Belgio, Francia, Austria, Colonia, Amburgo, Bielefeld, Duesseldorf…

                    • Raider scrive:

                      Si capisce benissimo quale sia il lavoro del multinick islamo-nazista che falks i nickname propri e altrui e fa l’hacker, una volta hakcereggiava nei fine settimana, ora, da quando la Redazione latita, anche a tempo pieno.
                      Ricordo benissimo, quando questo falsario si presentò qui, che si qualificò come pensionato: il che, per questo demente, significava che, logicamente per le leggi infallibili della paranoia, ero pensionato anch’io. Prove di questo genere di follie il nazi-islamico gran balista ne ha fornite a iosa.
                      I(n questo thread, per esempio,m ha affermatoi che i fatti di Colona e molte altre città, tedesche e eroppee, erano dovute a un complotto messo dal Mossad: ne era sicuro, questo cialtrone, perché lo aveva saputo da una delle sue ‘fonti’ – sì, quelle che gli pasano le veline e le istruzioni per trollate a valanga.
                      Un’altra volta, questo nazi-islamico psicopatico aveva ‘rivelato’ un’altra delle informazioni riservate di cui era venuto a conoscenza grazie alle sue solite ‘fonti': un blitz degli spestnaz, ci orpi d’élite dell’esecrito russo, aveva prelevato a Sana’a, capitale dello Yemen, due agenti della C.I.A. coinvolti nell’abbattimento dell’airbus russo: presto si srebbe saputo altro, le prove, cioè, del coinvolgimento diretto degli Occidentali nell’attentato. Quello che si seppe, non ci fu da aspettare che qualche ora, grazie alle infallibili fonti d’informazione di cui dispone il paranoico nazi-islamico, era che si trattava di due contractors. E poi? Niente. Le ‘fonti’ d’informazioni si squagliarono e nella mente del paranoico le voci ‘sicure’ smisero di farsi sentire.
                      E Charlie Hebdo? Un’altra delle ‘fonti’ approvvigionamento bufale di cui cui il nazi-islamico dispone – lui, non certo quei contabubbole di “Tempi.it”! -, glki ‘rivelò’ che Charb, il Direttore di CH ucciso dai terroristi islamici, aveva ‘confessato’ a un sacerdote, di cui le ‘fonti’ d’informazione si fidavano quanto il paranoico multinick nazi-islamico si fida delle sue fonti super-riservate (in testa: fra le meningi), che le a Charlie Hebdo non ce l’avevano con gli islamnici, ma con i cattolici. Se ne deduceva che a eliminare i 12 che lavoravano a CH erano stati: 1°), islamici che volevano vendicare il papa; 2°) zuavi, ossia marocchini in servizio del papa per conto di Napoleone III; a proposito di 3°), Guardie Svizzere, con tanto di alabarde spaziali nascoste dentro astucci di violino o di penne biro.
                      E ora, il nazi-islamico paranoico riciccia lo stesso post che ha mosso di qua e di là lungo il thread per cinque volte sotto nomi diversi. Quale che si la ‘fonte’ d’ispirazione di tanta follia, cancellatelo ancora.

                    • Raider scrive:

                      Il porco nazi-islamico sente il bisogno di comportarsi da porco anche nei confronti della Redazione che glielo permette. Peraltro, nella sua paranoia, il porco islamo-nazistra è inattaccabile:
                      – se la Redazione lo rimuove, dirà, mentendo toto coelo, che a rimuoverlo non è stata la Redazione, ma qualche altro;
                      – se non lo rimuovono, dirà, mentendo il doppio, che a non rimuoverlo è stata non la Redazione, ma qualche altro che finge di volersi scagionare.
                      Dica quello che gli viene meglio delirare, la Redazione rimuova tutti i post del falsario nazi-islamico. Grazie.

                    • Raider scrive:

                      E’ appena il caso di rilevare che il porco nazi-islamico contraddice quello che copincolla con altri copincollaggi: stavolta, è una russa che ripete slogna tramandati come una unica eredità “culturale” dalk Terzomondismo dell’éra sovietica: si sapeva, già sentito e amen.
                      Ma il gran ballista nazi-islamico – la finanza anglo-sionista? E perché non anglo-russo-sino-indo sionista? -, dopo questa balla sull’immigrazione di cui l’Occidente sarebbe causa e solo l’Occidente, ma che l’Occidente tecnocratico – sionista? Forse che sì, forse che no – impone ai popoli europei e fa di tutto per incentivare, rifila l’altra: che fatti come quello di Colopnia e decine di altre città europee sarebbe un complotto anglo-sionista per ricacciare indietro gli immigrati che l’Ue fa arrivare a milioni, tanto da “prevedere” che il “fabbisogno” di “nuovi europei” si aggiri – riprendendo stime di fonte O.N.U. – di 259 milioni di immigrati entro il 2060.
                      E’ vera una cosa, ma è verissima anche la follia opposta: i paranoici nazi-islamici non si danno alcuna scelta.
                      Non gliela dia neppure la Redazione. Li rimuova.

                    • Raider scrive:

                      Non appena il mio post delle 22,15, è sparita dal mio display la procata del nazi-islamico che si fa beffe della Redazione e pubblicherà lo stesso post che ha appena tolto per farlo riapparire quando vorrà dopo quello che ho postato io.
                      Redazione, che ci state a fare? Cedete la gestione del sito a questi cialtroni e ritiratevi a vita cartacea.

                    • Raider scrive:

                      Pardon, errata corrige:

                      Non appena è apparso il mio post delle 22.15, è sparita dal mio display la porcata del nazi-islamico che si fa beffe della Redazione e pubblicherà, come ha fatto altre volte, lo stesso post che ha appena tolto per farlo riapparire quando vorrà dopo quello che ho postato io.
                      Redazione, che ci state a fare? Cedete la gestione del sito a questi cialtroni e ritiratevi a vita cartacea.

                    • Raider scrive:

                      La Redazione ha deciso di consentire a questi sciacalli nazi-islamici di fare quello che vogliono e quindi, mentre prima ne rimuoveva i post, ora, lascia fare. Trolleranno e faranno gli hacker indisturbati.
                      Se la Redazione è contenta così, specie ora che è chiaro Renato Farina accetta gli sputi metaforici ma assai sentiti e d’altra parte, le lodi interessate dei nazi-islamici, ma non di rispondere di quello che scrive a un lettore che lo ha difeso in varie circostanze in cui Farina è stato denigrato dai sinistri delle mie parti in termini non diversi da quelli che usano contro di lui i nazi-troll, bene, coccolateveli pure.

                    • Leo scrive:

                      @Focauld

                      il problema è che la squadra di troll alias “La Redazione” se la prende con Farina in un articolo in cui denuncia il nulla di cui proprio questi troll sono una espressione. E una volta tanto anche Farina associa, giustamente, il nulla all’Occidente. Dovrebbe farlo più spesso, invece di perdersi dietro ad un conflitto di civiltà che non esiste.

                    • Babbalucius scrive:

                      Siamo di fronte ad una precisa strategia di destabilizzazione che mira, oltre a ricattare i governi europei e a strappare all’opinione pubblica il consenso per nuove guerre preventive, a creare i presupposti per far deflagrare in Europa una guerra civile tra autoctoni e immigrati (tramite qualche migliaio di provocatori, probabilmente takfiri militanti), in ossequio al tradizionale principio del divide et impera che ha da sempre caratterizzato la geopolitica anglosionista.

                    • Raider scrive:

                      Il nazi-islamico come da madrasa e tradizioni coraniche si ripropone sotto un altro nickanme, a riporva del troll e hakcer che è: e si lamenta che sia rimosso dalla Redazione: e finge che a rimuoverlo sia l’idolo di cui questo piscopatico frustrato islamo-nazaista copia, per contraffarlo, il nickaname.

                • Focauld scrive:

                  Le aggressioni di massa di Capodanno in Germania sono state qualcosa «in un modo o nell’altro pianificato». Insiste il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas, mentre aumentano i casi. Un articolo della Repubblica accenna all’esistenza di «E-mail e sms, messaggi criptati o in chiaro, trasmessi ovunque in arabo e inglese, tedesco e italiano o altre lingue ai residenti d’origine araba del Vecchio continente» nei quali si invitavano i destinatari a «molestare e aggredire le donne in strada». “Molestate la donna bianca”, l’ordine al branco diffuso online: questo il sintetico titolo dell’articolo di Andrea Tarquini.
                  Tra l’altro, sempre a questo proposito, ha fatto notizia il sequestro di foglietti in possesso di alcuni dei facinorosi, nei quali erano indicate frasi da usare per le aggressioni sessuali. Altro indizio di qualcosa di preordinato..

        • Raider scrive:

          Anche questo delk “Giustiziere” è un altro dei nickname di cui si serve il nazi-islamico in prima battuta: che, con il pataccaro che gli fa da compare, si lamenta di esser rimosso perchè non può contribuire con gli le paranoiem gli insulti e gli sputi e le minacce a redenre questo blog il porcile islamico in cui guazza.

        • Raider scrive:

          Il pataccaro si segnala sempre perchè è il più fanatico della compagnia o più falso degli altri: chi falsifica e chi no lo si vedrà quando spariranno agli accessi di follia che colpiscono nei fine settimana, in aprticlare, gentaglia della risma di gran ballista&pataccaro.

        • Raider scrive:

          Già, le paranoie complottiste su vasta scala sono un classico dell’islamo-nazismo che si allea con il Pensiero Unico eurocratico, fautore da molto tempo di una immigrazione e islamizzazione che, ora, i paranoici islamo.nazisti accusano di boicottare…
          Le autorità tedesche non sanno neppure se puntare sulla tesi di una organizzazione, che sarebbe passata inosservata fino a quando non ha prodottoi suoi effetti – senza che nessuno, polizia, servizi di sicurezza, islamici ‘moderati’ e assortiti, giornalisti, osservatori del web, ne fossero a conoscenza:
          o se gli conviene dire che è stata una esplosione di violenza come altre, da impuatre – anche qua, che gli conviene raccontare? – a islamici giunti qua da poco o da tempo.
          L’imbarazzo tradisce la volontà di negare, di minimizzare la portata degli eventi. Ma i fatti parlano da soli: come le cifre della delle proiezioni demografiche: e come il disprezzo per l’Occidente, per la donna occidentale e per la realtà che vediamo qui a opera di nazi-islamici che trolleggiano e fanno gli hacker, in particolare, da venerdì a domenica.,
          NO ALL’ISLAM!

        • Raider scrive:

          IL psot firmato da “Giulio” era comparso sopra e dopo, c’era, dov’è ancora, il posto in cui rispondevo. Ora leggo qua quello che c’è prima: e se non ricordo male, quello che rinaneva allo statio di insinuazione sullo sfondo, ora è dispiegato in tutta la sua ampiezza dietrologica in sitle complottista.
          La colpa è dell’Occidente: Che, prima, fa arrivare nell’Ue gli immigrati: poi, organizza, grazie agli immigrati islamici e solo a loro, ogni genere di azione terroristica per dare addosso agli immigrati.
          Intanto, però, le autorità tedesche fannoi di tutto per evitare che le politiche immigrazioniste, le aperture di frontiere e credito – anche in senso economico – in favore degli islamici possano fermarsi: e sono già 40 milioni circa, nel giro di quarant’anni di dismissione del principio di realtà in tema di Ue e immigrazione concordata con i signori arabo-islamici del petrolio.
          Così, anche questo nickname fa da battistrada a quelli dei soliti nazi-islamici in libera uscita dal manicomio durante i fine settimana.

  6. Raider scrive:

    II paranoico a tutte l’ore ha dato una prova di cosa intendono per ‘commento’ nazi-isamici tuttiquantie qali sono:
    – i fatti di Colonia questo idiota li definisce gravi solo se premeditati e solo perché ha già pronta la soluzione compttista,
    – mentre ieri, fesseria post-prandiale o pre-serale, questo ballista nazi-islamico ha scritto che a Coloina non era successo nulla, figurars., non c’erano filmati e non c’erano video;
    – poi, il nazi-islamico in paranoia permanente, nel giro di qualche ora, si è rimangiato tutto e che sì, in fondo, si era si era trattato “solo di due stupri”, nessuna ambulanza era stata e dunue, le denunce delle donne tedesche erano un’esagerazione o un complotto che la polizia e i media avevano cercato di soffocare, mentre, ora, si prestano a enfatizzare;
    – nello stesso tempo in cui si accorge della gravità dei fatti ce non ha potuto negae, il nazi-islamico troll multnick ne addossa la responsabiltà alle stesse donne, come a l’Isis ovvero Islam, dando per scontato che stupratori, molestatori e teppaglia immigrata dal Nordafrica e dal Medio Oriente sapesse che le donne oltraggiate fossero dei tipi cui, scriveva don Lisader, occorreva insegnare la modestia nei modi più consoni alle tradizioni dei Paesi d’origine: e basterebbe, al riguardo, leggere le denunce di abusi in alternativa alle discriminazioni commessi nei campi profughi dai migranti islamici nei confronti di donne e bambini, specie se cristiani;
    – lo psicopatico multinick si è vantato di “avere sputato su Renato Farina agnte de Mossad”: ora, il nazi-islamico si rimangia lo sputo e si sputa da solo, avendo letto, come non aveva fatto prima che lo sputo partisse, quello che Farina ha scritto e ritenendo di potere strumentalizzare le parole di Farina come i nazi-islamici hanno sempre fatto anche con quele dei papi, compreso papa Francesco, sputazzato dalla testa ai piedi di buon mattino da questo paranoico che si crede Charles Bronson in devoto omaggio a La Mecca del cinema.
    Così, il multinick islamo-nazista ha chiso la settimana da paranoico e inizia questa da paranoico e buffone. Il cretino che è il nazi-islamico si vede dalla tarda mattinata, ieri ha fatto il cretino fino a tarda e certo, ha timbrato il cartellino della catena di montaggio balle in serie un po’ in ritardo, ma la sua lucidità è tale che, ora o più tadi, non fa alcuna differenza a quanto a stato di alienazione mentale in cui trascinaa un post demenziale all’altro, da un copincollaggio farlocco all’altro, da bestialità a bestialità diurne, notturne e in differita ricliccata.

  7. Supercirneco scrive:

    Io più vado avanti e più non ci capisco niente.
    L islam non centra, è colpa nostra.
    Il Corano è uguale alla Bibbia (Papa Francesco )
    Maometto era un profeta
    L islam è una religione di pace

    Mi sa che domani vado a convertirmi all islam.

    • ROLLI SUSANNA scrive:

      Supercirneco,
      se per te il Corano è uguale alla Bibbia, tanti saluti. Vai pure.

      • Supercirneco scrive:

        Hai capito il mio commento?
        È il papa che ha detto che è uguale alla Bibbia.
        Se 2+2 fa 4
        Se il Papa leggittina il Corano come libro sacro,quindi rivelato, a questo punto hanno ragione gli islamici, visto che è l’ultimo libro.

La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova generazione della compatta francese riprende alcuni elementi stilistici della crossover C4 Cactus e può contare su possibilità di personalizzazione sconosciute al vecchio modello. Balzo generazionale quanto a infotainment e dotazioni di sicurezza.

Sono passati 30 anni dalla prima vittoria alla Grande Boucle. Per festeggiare l'evento il brand francese lancia un'edizione limitata di 200 esemplari della sua punta di diamante e un concorso fotografico sui Social

Ispirata nel design alla 911, la seconda generazione della berlina sportiva tedesca cambia tanto nell’aspetto quanto nel layout dell’abitacolo e nella meccanica. Top di gamma la Turbo da 550 cv. Debuttano il cambio PDK a 8 marce e l’assale posteriore sterzante.

Nata per le competizioni, si è evoluta attraverso cinque generazioni e 30 anni sino a divenire una berlina dal fascino unico, ideale punto d’incontro di performance e stile. Ecco la storia della BMW M3.

L’edizione speciale della city car torinese, realizzata in collaborazione con i cantieri nautici Riva, può contare su di una ricca dotazione di serie e finiture pregiate in radica e pelle. Prezzi al lancio, sia per la versione chiusa sia per la cabrio, da 17.900 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana