Google+

Cirinnà 2, una vera presa in giro. Pronti ad una nuova mobilitazione

ottobre 8, 2015 Comitato difendiamo i nostri figli

«Dietro la maschera della “formazione sociale specifica” non c’è altro che il riconoscimento del matrimonio/famiglia fra persone di pari sesso». Non escluso il ricorso al referendum

20-giugno-2015-manifestazione-famiglia-roma-volantino

Pubblichiamo il comunicato del Comitato difendiamo i nostri figli – «La presentazione di un nuovo testo Cirinnà 2 sulle unioni civili è un vero colpo di mano del PD per scavalcare il lavoro della Commissione Giustizia, violando di fatto la volontà di milioni di italiani che chiedono una ponderata discussione su un tema così delicato. È iniquo che proprio da un partito che si definisce “democratico” vengano violate le più elementari regole democratiche» dichiara Massimo Gandolfini, presidente del Comitato Difendiamo i Nostri Figli.

Il nuovo testo non fa che riprodurre tutte le ingiustizie del precedente: adozione e pensione di reversibilità per coppie di pari sesso. Dietro la maschera della “formazione sociale specifica” non c’è altro che il riconoscimento del matrimonio/famiglia fra persone di pari sesso.

«Una vera presa in giro del sentimento degli italiani che, anche nelle statistiche più recenti, dichiarano che i bambini non si toccano nel loro diritto ad avere una mamma ed un papà. Per questo non resteremo con le mani in mano: ci muoviamo verso una nuova grande manifestazione nazionale, in cui indicheremo con chiarezza agli italiani quali sono le forze politiche che difendono concretamente le nostre famiglie, e quali invece le attaccano fin dalle radici, riempiendosi la bocca solo di slogan bugiardi. Basti pensare alle centinaia di milioni di euro indirizzati alle unioni civili piuttosto che al milione e mezzo di famiglie italiane che vivono sotto la soglia di povertà!».

«Se sarà necessario, non escludiamo il ricorso allo strumento della raccolta firme per un referendum abrogativo di questa legge ideologica ed iniqua. Una buona legge protegge i bambini e le famiglie, e riconosce diritti civili alle persone conviventi di pari sesso, evitando ingiuste confusioni», conclude Gandolfini.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

78 Commenti

  1. MicheleL scrive:

    Fate prima a dire che Monica Cirinnà mangia i bambini, cucinati dai gay. Siamo a questi livelli. Epoca che vai, demagogia che trovi.

    • Giannino Stoppani scrive:

      “Epoca che vai, demagogia che trovi.”
      Ma i fascisti rimangono sempre gli stessi.

      • MicheleL scrive:

        Già. Dicevano che chi odivanano mangiava i bambini o beveva il loro sangue nei riti…Perchè le menti più semplici (i.e. gli omofobi) sono più sensibili alla demagogia che ai ragionamenti.
        Quindi meglio tagliare corto ed estremizzare, tanto gli sciocchi non se ne accorgono mica e sono pure appassionati di “gomblotti”.

        • Giannino Stoppani scrive:

          Se i comunisti non mangiavano i bambini (salvo in caso di estrema necessità!), gli eredi del PCI, che nel tempo si è trasformato in un partito radicale di massa attento ai diritti di tutti esclusi quelli dei lavoratori, i bambini li conservano in vita per altri usi:
          “Non è facile affrontare un tema come quello della pedofilia, cioè del diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, ad avere rapporti tra loro o con gli adulti – tema ancora più scabroso – e trattarne con chi la sessualità l’ha vista sempre in funzione della famiglia e della procreazione”.
          Niki Vendola, intervistato da La Repubblica nel 1985.

          • MicheleL scrive:

            I comunisti non si sono mai molto impegnati per aver a che fare con i bambini. Altri si sono accaparrati miliardi di euro (2000 miliardi, Sole24Ore) per farci scuole e oratori, per stare vicini ai bambini. Molti vicini.

            “La pedofilia posso capirla, l’omosessualità non lo so”. “I bambini li conosco, purtroppo cercano affetto perché non ce l’hanno in casa e qualche prete può anche cedere. Dico questo”
            Don Dino Flaim, prete cattolico (2015)

            “Nascondi tutto!”
            Card. Joseph Ratinger, sul caso del prete pedofilo Stephen Kiesle (1985)

            Il Profeta scrisse (il contratto di matrimonio) con ‘Aisha quando lei aveva sei anni e consumò il suo matrimonio con lei quando ne aveva nove e lei rimase con lui per nove anni (fino alla sua morte).
            (Sahih Bukhari Volume 7, Libro 62, Numero 88)

            • EquesFidus scrive:

              Don Dino è avanti con gli anni e noto per le sue sparate, sicuramente non rappresentative del pensiero della Chiesa, l’allora card. Ratzinger non ha mai detto niente del genere e ciò che fanno i musulmani è affare loro, non nostro. Calunnia meno ed impara a stare al tuo posto, bugiardo.

            • Fabio scrive:

              “Vedere i bambini fa venir voglia di accarezzarli e ci si intenerisce l’animo …ma è venuto il momento di tagliar loro la testa per fare la rivoluzione !”

              (Lenin )

          • Fabio scrive:

            I comunisti non mangiavano i bambini , li facevano mangiare dagli altri : i comunisti mangiavano bene con i soldi rubati ai contadini ridotti alla fame !

            Lenin ha voluto una carestia artificiale nel 1922 in Ucraina ( Olodomor) che ha ridotto allo stremo la popolazione , e la fame estrema dovuta la carestia li ha portati anche al cannibalismo verso i propri figli….

            Scrisse infatti Lenin il 19 marzo 1922 nella lettera sui fatti di Suja*: “ …ora o mai più. Adesso che la carestia porta al cannibalismo e per le strade si ammucchiano centinaia se non migliaia di cadaveri, noi possiamo e quindi dobbiamo procedere alla requisizione degli arredi sacri con energia feroce e spietata…provvedere alla requisizione degli arredi sacri nella maniera più decisa e più rapida, potremo così assicurarci un fondo di alcune centinaia di milioni di rubli d’oro…senza questa operazione non si può concepire alcuna impresa statale e nessuno sviluppo economico; e soprattutto nessuna possibilità di difendere le nostre posizioni a Genova….abbiamo la possibilità di riuscirci solo ora…in seguito non riusciremmo più a farlo…più rappresentanti della borghesia e del clero reazionario riusciremo a fucilare con questa scusa, meglio sarà. Ora è il momento di impartire a questa gente una lezione tale che per qualche decennio non avrà neppure il coraggio di pensare a fare opposizione”.

            Robert Conquest Raccolto di dolore. Collettivizzazione sovietica e carestia terroristica.Ed. Liberal, Roma, 2004 (lettera di Lenin a Molotov, pagina 64 : resa pubblica solo nel 1970 e conservata in archivi USA)

    • Luigi scrive:

      Caro Michele, dato che la cirinna non mangia le sue galline – per sensibilità – e vista la considerazione che ha dei bambini, non mi sento di escludere che lo faccia davvero.

  2. Daniele scrive:

    Anch’io penso che questa legge sia una presa in giro: è troppo arretrata e ormai inadeguata ai tempi. Altri paesi introducono il matrimonio egualitario e noi siamo ancora qui a discutere di questo provvedimento timido e compromissorio.
    È come comprarsi un televisore in bianco e nero, mentre tutti gli altri attorno a noi hanno il televisore al plasma.

    • marta scrive:

      Daniele, i bambini te li mangi tu.

      • Giannino Stoppani scrive:

        “Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l’Edipo, o il futuro Edipo, bensì l’essere umano potenzialmente libero. Noi, sì, possiamo amare i bambini. Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros, possiamo cogliere a viso e a braccia aperte la sensualità inebriante che profondono, possiamo fare l’amore con loro. Per questo la pederastia è tanto duramente condannata: essa rivolge messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia, traumatizza, educastra, nega, calando sul suo erotismo la griglia edipica” Mario Mieli, “Elementi di critica omosessuale”, 1977.

      • Daniele scrive:

        Coloro che hanno assaggiato carne umana riferiscono che ha un sapore simile alla carne di pollo, quindi buono ma non eccezionale. Inoltre sposarsi al solo scopo di avere un bambino da mangiare non mi pare rispondente a un buon rapporto costi-benefici. Più economico e conveniente sarebbe farselo arrivare da un paese del terzo mondo. Ma per quello – è evidente – non occorrerebbe sposarsi. 😉

      • Angelique scrive:

        “Gli altri non so, sono arrivato da pochi giorni a Roma. Certo l’ età conta, ognuno forma la propria cultura in un momento storico preciso. Non è facile affrontare un tema come quello della pedofilia ad esempio, cioè del diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, ad avere rapporti tra loro, o con gli adulti – tema ancora più scabroso – e trattarne con chi la sessualità l’ ha vista sempre in funzione della famiglia e dalla procreazione” Nichi Vendola, politico e gay

      • Angelique scrive:

        “ma da quando la pedofilia è un crimine? Io ho fatto di tutto! Se anche un adulto masturbasse un ragazzino, che male ci sarebbe?” aldo Busi, scrittore gay

        • MicheleL scrive:

          “La pedofilia posso capirla, l’omosessualità non lo so”. “I bambini li conosco – dice – purtroppo cercano affetto perché non ce l’hanno in casa e qualche prete può anche cedere. Dico questo”
          Don Dino Flaim, prete cattolico.

          “Nascondi tutto!”
          Card. Joseph Ratinger, sul caso del prete pedofilo Stephen Kiesle

          Il Signore conferi’ porzioni del Sacerdozio su certe razze di uomini, e tramite promesse fatte ai loro padri, furono intitolati ai diritti e benedizioni e privilegi di quel Sacerdozio. Altre razze, in conseguenza di loro corruzioni, di loro assassini, della loro malvagita’ o della malvagita’ dei loro padri, ebbero la conseguenza che il sacerdozio non era per loro disponibile, e la maledizione che era su di loro decretata dovrebbe rimanere sulla loro posterita’ dopo di loro, era decretato che loro non dovrebbero portare questo potere.” (Giornale dei discorsi 3:29)

          Anche Davide ricevette molte mogli e concubine, e anche Salomone e Mosè, miei servitori, e anche molti altri dei miei servitori dal principio della creazione fino ad ora; e in nulla essi peccarono, salvo in quello che non ricevettero da me.
          (Dottrina e Alleanze SEZIONE 132,38)

          Il Profeta scrisse (il contratto di matrimonio) con ‘Aisha quando lei aveva sei anni e consumò il suo matrimonio con lei quando ne aveva nove e lei rimase con lui per nove anni (fino alla sua morte).
          (Sahih Bukhari Volume 7, Libro 62, Numero 88)

          “La razza non tradisce la razza”
          Benito Mussolini, cattolico.

          “Heil”
          Adolf Hitler, cattolico.


          Io mi sento rappresetnato dalla persone che cita di certo meno di quanto lei si sente rappresentata dalle suddette.

          • Angelique scrive:

            Si sbaglia, perchè io mi sento più che rappresentata dal Papa Emerito.

            • MicheleL scrive:

              Appunto, non mi sbaglio. Io non mi sento per nulla rappresentato, quindi meno di lei.

          • Masimo scrive:

            Vatti a rileggere Salomone sulla Bibbia, scoprirari di avere sbagliato:

            Ma Salomone non amò solo la filglia del faraone, col tempo amò altre donne ed ebbe 700 mogli e concubine, contravvenendo al divieto di Dio, e adorò anche i loro dei. Per questo Dio lo punì, togliendo il regno a suo figlio, pur conservandolo a lui fino alla sua morte per Davide.

            Non so se attingi da testi apocrifi o te li inventi…
            Spero che tu possa riconoscere il vero.
            Io ho cercato di indicartelo,
            Massimo

            • MicheleL scrive:

              Gentile Massimo, ho risposto al Sig. Stoppani che ha citato dichiarazioni che non condivido affatto solo perchè fatte da gay. Con la stessa “logica” ho citato testi religiosi controversi, per far capire che il pregiudizio è sciocco e non si tratta così il proprio interlocutore.
              Il fatto che lei debbe precisare cosa credere o meno le fa capire quanto scorretta sia la “strategia” del Sig. Stoppani.

              • Giannino Stoppani scrive:

                Come al solito alteri la realtà.
                Mario Mieli non fu un gay qualunque, ma una figura di primo piano del movimento LGBT italico, a cui si dedicano fior di sedi di sodalizi di sodomiti.
                E tu fai finta di prenderne le distanze solo per opportunismo.

                • MicheleL scrive:

                  Allora lei fa solo finta di prendere le distanze dalle dichirazione pro-pedofile di figure del movimento cattolico, o di posizioni terroristiche di movimenti religiosi come quello a cui lei espicitamente aderisce.
                  Essere gay non è una scelta come essere cattolici. In Italia ci sono milioni di omosessuali che non hanno idea di chi sia Mieli e molti di più che non ne condividono di certo le idee.
                  Se vuole mettera su questo piano, lei citi pure Mieli, io citerò don Dino e altre sette cui l’associerò come lei mi associa in modo ingiustificato a soggetti che non mi stimo affatto, figuriamoci rappresentarmi.

                  • Giannino Stoppani scrive:

                    Ma a me non pare proprio di aver preso le distanze, caro.
                    Io ti ho fatto notare che, a parte la vergognosa calunnia sul papa emerito di cui ti fai delatore e l’attribuzione dolosa della qualifica di “cattolico” a gente che cattolica non fu per nulla, di un paragone tra Mieli e il povero don Dino che l’ha fatta fuori dal vaso se ne potrà ragionare con merito quando il suddetto sacerdote verrà canonizzato dalla Chiesa cattolica come Mieli è stato canonizzato dal movimento LGBT italiano.
                    Inoltre:
                    Come al solito hai alterato la realtà…

                    • MicheleL scrive:

                      “gente che cattolica non fu per nulla” Ecco: ora che ha preso le distanze un’altra volta, possiamo continuare.
                      Certo che posso paragonare il povero Mieli al povero Don Dino, perchè mentre le parole di Mieli non interessano a nessuno (interessa forse il suo impegno e il suo triste destino), alle predice di Don Dino ha assistito negli anni probabilmente più gente di quella che ha letto l’opera omnia di Mieli (10 persone? Forse 11).
                      Io per altro non faccio parte del “movimento LGBT italiano”, più di quanto lei faccia parte di Casa Pound, che si definisce un movimento cattolico.

                      Quella che lei cerca di fare è una associazione di idee che sono marginali, come le parole di Don Dino o gli atti di Ratzinger o le idee dei Mormoni, per di più in un panorama in cui i soggetti che lei accomuna non manifestano alcuna simpatia per i concetti da lei millantati come importanti, ma rappresentano un gruppo umano molto più variegato di un gruppo di religiosi, perchè rappresenta l’umanità tutta.

                    • Giannino Stoppani scrive:

                      Il post che ho scritto tarda a comparire.
                      Non lo scriverò di nuovo tutto.
                      Non ne vale la pena.

          • EquesFidus scrive:

            Sì, Benito Mussolini (anticlericale) e Adolf Hitler (sostanzialmente neo-pagano) erano proprio dei cattolici modello, non c’è che dire… Bugiardo!

            • MicheleL scrive:

              Chi di associazioni forzate ferisce, di associazioni forzate perisce. Se qualcuno mi chiede conto di affermazioni di un gay di 30 anni fa, perchè sono gay, io gli chiedo conto di affermazioni di un cattolico di 60 anni fa, perchè cattolico.

              • EquesFidus scrive:

                Sarebbe lecito se a tali personaggi fossero intitolate chiese o (per fare un paragone più azzeccato) oratori, ma così non è, a differenza del Mieli a cui sono intitolati fior fiore di circoli gay. Sii serio ed ammettilo che le “fonti di ispirazione” dei gay italiane sono perlomeno inquietanti quando non oscene, piuttosto che definire personaggi che c’entrano poco o nulla col cattolicesimo cattolici o mettere in bocca a personalità cattoliche (vedasi il grande Benedetto XVI) cose che non hanno mai detto solo per offendere i cristiani.

                • MicheleL scrive:

                  In italia ci sono milioni di gay che non hanno idea di chi sia Mieli e ancora di più che di certo non ne condividono i testi. Io non sono stato battezzato dall’arcigay, non vado ad alcun circolo, men che meno per le “feste comandate” e quindi non devo spigare a lei le frasi di Mieli, mentre -se mai- lei mi deve spiegare le frasi di don Dino o gli atti di copertura di Ratzinger..
                  Quindi se lei o chi altro, in modo disonesto, cerca di offendere qualcun associandolo a persone con cui non ha alcuna associazione, assaggerà lo stesso trattamento e chissà che non si renda conto della dimensione della scorrettezza.

                  • To_Ni scrive:

                    Solo un laido calunniatore seriale può scrivere ed accusare Ratzinger di “coperture”.
                    Solo un imbecille in mala fede può paragonare un prete pedofilo a Mieli a cui DEDICANO SEDI gli amici tuoi.
                    Chi sei tu e chi ti battezza non può fregar di meno, perché tu nel mondo gay conti meno di zero, ma in quell’universo c’è “oltre” al pedofilo, c’è chi dice che la pedofilia è giusta (ILGA -NAMBLA)

              • To_Ni scrive:

                Ha trovato la strategia di difesa lo Zuccone !!!
                Chi di “associazioni ferisce di associazionev forzate perisce”
                Quindi diventano cattolici Hitler e Mussolini… e perché non tu e tutti i gay come te che sono battezzati? Quando abbandoni “gli autorevoli studi” fai piangere.

                A promotori di pedofilia come Mieli solo gli amici tuoi dedicano sedi. Solo un bugiardo calunniatore ha negato prima del legame associativo già dalla costituzione tra ILGA e Nambla pedofila, sodalizio durato oltre 10 anni ed interrotto SOLO per convenienza e poi uscirsene che tu… prendi …le distanze … dall’ILGA … ma che bravo.
                Intanto non c’è nulla da “rendere conto” perché non ci sono documenti nella mia chiesa che legittimano la pedofilia mentre nel tuo mondo SI (la costituzione NAMBLA – ILGA per iniziare). Tu non trovi documenti che diranno la “pedofilia è giusta” … nel tu mondo SI. Lo hai capito? Hai capito la differenza?

                Solo un volgare propagandista che spaccia studi spazzatura senza alcuna capacità critica può con insolenza priva di ogni vergogna, si può lanciare, a sputare un “Nascondi tutto!”. Degno di te capace di ogni calunnia come in mille occasioni hai dimostrato.
                Tralascio il tuo uso da imbecille della Bibbia per stendere un velo di pietà sulla tua triste figura. (ma se lo desideri … posso tornare).
                Con la stima di sempre … trattato con il dovuto ossequio

                • MicheleL scrive:

                  Se i miei amici dedicano sedi a Mieli, i suoi sterminavano gli ebrei o organizzano orge con prostituti a Villa Borghese (erano cattolici, come lei ha deciso di essere, io non ho nemmeno deciso di essere gay), coprono con documenti interni scandali pedofili (lettera ufficiale di Ratzinger 1985), predicano la poligamia (Cristiani Mormoni), difendono i pedofili (Don Dino) il matrimonio combinato (Corano), l’inferiorità della donna, il chador, e altre amenità. Perchè, come lei, non ragionano se non con le loro paura e i loro libri vecchi di millenni letti alla lettera dove gli fa comodo.

                  Io non ho “amici” e non ho “un mondo”, che decide lei. Il mio mondo è quello che gira intorno al sole. Il suo è quello al centro dell’universo, assieme ai suoi dogmi.
                  Se “solo un volgare propagandista che spaccia studi spazzatura senza alcuna capacità critica” allora tutti quelli che citano Regnerus e Sullins sono dei volgari propagandisti. Io cito studi autorevoli che salvo i suoi deliri anti-sociali e gomblottistici non è mai riuscito a scalfire.

                  Etimologicamente io sono un imbecille, faccio fatica a sostenere le mie idee se non le verifico con dati e studi oggettivi, quindi sono un debole e sono conscio di avere difficoltà a muovermi nel sapere e nella verità con le mie sole idee. Ma mentre io sono conscio di essere un imbecille etimologico e cerco di rimediare, lei è un imbecille che ha bisogno di dogmi per compensare una realtà che le dimostra quando è inadatto a ragionare sulle cose. La sua imbecillità è molto più grave della mia, perchè io cerco di uscirne, lei cerca di trascinarci dentro tutti quelli che odia, perchè non confermano la visione distorta del mondo che ha deciso di adottare.

                  • To_Ni scrive:

                    Ti ho risposto dicendoti quello che sei. Se non pubblicano il post riprovo 100 volte.
                    Mi preme dirti a parte che la lettera ufficiale di Ratzinger 1985 e degna del calunniatore infame e laido che sei.

                    Io non sono mormone ne musulmano…ma sono sicuro che calunni pure loro . fa parte della tua sindrome

                    • To_Ni scrive:

                      Dimenticano: tu mi hai dato del pedofilo. io ti do dell’imbecille. Non lamentarti.

                    • To_Ni scrive:

                      Sulla bibbia ti confermo che non c’è nessuna interpretazione di comodo. Appare tale a laidi in mala fede che obbediscono all’interpretazioni di degne delle razionalizzazione con le quali giustificano la loro esistenza utilizzando un metro adeguato. Se nel Vecchio Testamento c’è la poligamia solo un insulso può muovere interpretazioni in tal senso da addebitare alla Chiesa cattolica dato che non avrebbe dubbi prendendo in mano il Nuovo Testamento. Ma tu sei un bugiardo cronico…non dimentichiamolo .
                      La Chiesa ha accettato subito che la terra gira intono al sole. Non lo ha accettato con ragione per gli “autorevoli studi” di Galileo che per valore dimostrativo non valevano una cicca. Non basta essere per autoinvestitura “autorevoli”.
                      Poi se devo dirla tutta se da secoli ai tipi come te si fosse lasciato spazio ai propri impulsi a quest’ora altro che sole ed universo…il centro sarebbe stato il buco …della caverna.
                      Battutaccia? … No scienza degna di te.

                    • MicheleL scrive:

                      Io non le ho dato del pedofilo. Io ho detto che se vuole eradicare efficacemente la pedofilia dalla chiesa, visto che propone di allontanare i gay, dicendo che sono più pedofili degli etero, tanto più efficace sarà allontanare gli uomini, visto che una elevata percentuale di violenze riguarda bambine. Lei ha preso dentro me, con un pregiudizio sui gay; io ho preso dentro lei, con un pregiudizio sugli uomini. Se non lo capisce, si qualifica da sè.

                      Con la stesso (assenda di) logica, se qualcuno mi associa a Mieli, solo perchè io sono gay, allora questo qualcuno io lo posso associare ai mormoni, ai musulmani e a qualunque religione, giacchè essere religiosi (una scelta) accomuna e condiziona le idee delle persone molto di più dell’essere gay (ci si nasce). Lei millanta diastri (mia visti) se si accetta l’omosessualità, io le mostro disastri (storici) della religiosità.

                      “La Chiesa ha accettato subito che la terra gira intono al sole”… Tra qualche secolo -se ci sarà ancora il cattolicesimo, qualcuno scriverà “La Chiesa ha accettato subito che l’omosessualità non è una malattia”…Certo. Come certe sono le calamità naturali che si sono abbatture negli stati in cui da decenni l’omosessualità è accettata molto più che in Italia e in altri luoghi del mondo dove si vive tanto bene che la gente ne rifugge disperata.

                      Mi pare che quando qualcuno usa la sue medicine su di lei non le piacciano più tanto.

                      “SENZA ALCUNA CAPACITA’ CRITICA”. Esattamente. Una minima capacità ciritca avrebbe permesso di verificare come Regnerus e Sullins abbiano pubblicato spazzatura. Vogliamo parlare di 9 padri tramutati in 300? Andiamo oltre la capacità critica, verso una vera e propria capacità manipolatoria.

                    • To_Ni scrive:

                      Ho fatto più di un tentativo. Questo è privo di quei elementi che possono essere , a riguardo della tua augusta personcina, reputati offensivi.
                      Solo un calunniatore e vigliacco può affermare che i cattolici hanno massacrato gli ebrei. Chi partecipato ai rastrellamenti, alle deportazioni ai capi di concentramento tradisce tutto del suo essere cristiano e cattolico in particolare (il cattolico è allergico alla subordinazione al potere politico). Altra cosa è Istituire l’ILGA ed avere nei suoi soci fondatori l NAMBLA camminarci braccetto dieci anni, condividendo i cortei, le riunioni ecc. Altra cosa essere un teorico della pedofilia e della distruzione della famiglia e dedicarci circoli (OGGI) .
                      Il fatto che tu non sei l’ILGA o il NAMBLA non mi importa un fico secco perché non sei tu, con le tue fantasie, a muovere i giochi.
                      Se Don Dino è un pedofilo non puoi dire che la chiesa è pedofila. Se un omosessuale è pedofilo non posso dire che tutti gli omosessuali sono pedofili. Se Mieli è un teorico della pedofilia e l’auspica al pari della distruzione della famiglia io posso dire che nel mondo gai c’è stato e c’è (dedicandogli circoli) chi fa propria quella concezione io posso dire che nell’universo gay c’è chi fa propria quella concezione ( ed io che ho memoria lunga ricordo le vicende legate alla rivista “Babilonia”). A Don Dino nessuno dedica circolo e nessuno dice che in un sinodo, o in enciclica che “è giusto” ciò che ha fatto.
                      Sono sicuro che sei battezzato, anche se da bugiardo lo negheresti, diresti che sei cattolico? Se vai a ballare su un carro del Gay Pride è un cattolico che balla? Lo vedi con che razza di persona devo ragionare? Capisci che LOGICA ADOTTI…imbecille? Lo vedi che senza gli “autorevoli studi” a che parodia sei ridotto.
                      Ma tu che puoi dare corpo ad ogni fantasia perversa, bugiardo e propagandista di mestiere, puoi dare del pedofilo a me (come hai fatto l’altro ieri) o accusare interlocutori di voler entrare nei tuoi armadi per guardarti copulare, non hai difficoltà alcuna a intraprendere interpretazioni storiche fantasiose e pervertite per difenderti come fanno le canaglie. E dimostri che farnetichi rabbioso nel tentativo di pensare di giungere ai tuoi infantili “io vinco” “voi mi temete”.
                      Non giraci intorno, ti ho dimostrato che sei un imbecille sulla moritura degli omofobi (“perché mangiano male “ :-) ) hai scritto che gli omofobi prendono più psicofarmaci …. E non dovrei dirti che non sei un imbecille? Te lo certifico … ma non etimologicamente !!!
                      Io non solo scalfisco quello che dici , l’ho demolito senza difficoltà, dimostrandoti che sei un bugiardo e privo dell’elementare senso critico da rendere “autorevole” ogni bestialità. Studi fondati su defenestrazione e chiudendo in silenzio le voci di dissenso. Tu non lo capisci perché sei un cortigiano – narcisista. Naturalmente cosa pensi tu di te stesso …. Non me ne frega un …..(capito?)….. basta leggerti per capire chi sei sotto la scorza della tuo ipocrita dare del lei o del “gentile” ecc.
                      Sei peggio di Shiva101
                      PS. Naturalmente la presente con affetto e senza bile…. Tanto sai cosa penso di te e non ti può meravigliare

                    • To_Ni scrive:

                      Tu non mi hai dato del pedofilo?…. ma scherzi o non capisci quello che scrivi?

                      Toni scrive : Fanno bene se gli escludono … (gli omosessuali dal sacerdozio) … sai…sono il 99% di un certo problema. (cosa che avevo pure spiegato sopra : il dato incontrovertibile che tra i preti pedofili il 99% si rivolge a bambini del stesso proprio sesso)

                      Zuccone scrive:
                      Basterebbe allora ordinare solo preti donna, così risolviamo il 99.999% del “problemino”. Ma in quel “percento” dentro C’E’ PURE LEI. Benvenuto

                      Chiedendoti spiegazioni non lo hai neppure negato:
                      “Io non le ho dato del pedofilo a lei e a tutti gli uomini più di quanto lei non l’abbia dato a me e a tutti i gay. Non le piace la sua “medicina”?”

                      Quando ho dato a TE e a TUTTI i gay del pedofilo?
                      Segnami le discussioni dove l’ho fatto.
                      Calunniatore!

                      Ti faccio notare che io non mi sogno di dare del pedofilo a tutti gli omosessuali. Ho detto solo che lo sono il 99% dei preti pedofili .
                      Ti faccio notare che io non mi sogno di dire che tu e Mieli siete la stessa cosa (non mi permetto di pensarlo) . Questo, e lo hai dimostrato, è il tuo agire.

                    • To_Ni scrive:

                      Tu non sei in grado di dimostrare nessun disastro storico della religione. Se lo fa è perché sei un incompetente di storia e calunniatore. tenteresti di far finta di non capire, ti applaudiresti da solo come un bambino, ma chi ti legge capisce il saltimbanco cortigiano e vanitoso.

                      Provaci :-)

                    • To_Ni scrive:

                      Che non hai capacità critica e che sei un narcisista infantile te lo dimostro quando vuoi. Parliamo degli “autorevoli studi” sull’uso dei psicofarmaci da parte degli omofobi?

                    • MicheleL scrive:

                      L’unica cosa che rappresenta i gay di Mieli è il suo suicidio. Mieli non è un ideologo, è ricordato perchè vittima. Non è nemmeno un martire, perchè un martire muore per la causa. Il circolo omonimo gli fu intitolato l’anno della sua morte, non dopo una affermazione del suo pensiero. Lei pare dedurre (io non le metto in bocca cose che non dice, fa benissimo da solo) che siccome lei è un ligio soldatino di una organizzazioni rigidamente gerarchica, allora lo devono essere anche gli altri, ma si sbaglia.

                      Lei arriva a insinuare che chi promuove i diritti delle persone e delle coppie gay abbia una comunione di intenti con una associazione di qualche decina di soggetti con le idee di Don Dino (nambla), che decenni fa (non so e non mi interess quanti) faceva parte di una armata brancaleone senza alcun peso politico rilevante che è ilga, che non rappresenta nessuno tranne le associazioni che la compongono, che a loro volta -appunto- non rappresentano nessuno.
                      Le ho già fatto notare chiaramente cosa fanno i gay minimamente -e sottolineo l’avverbio- rappresentativi (Vendola, Grillini, Scalfarotto, Lo Giudice, De Giorgi, ecc…): vanno nei grandi partiti perchè la comunità gay non ha alcuna gerarchia e non riconosce alcuna guida ideologica, ma esprime idee condivise come tutta la popolazione che di fatto rappresenta, perchè essere gay non implica alcuna ideologia, come l’essere di colore. Vendola è il governatore della Puglia, che non mi pare “gaylandia”. Qundi i pugliesi sarebbero a sostegno della pedofilia perchè il loro governatore alcuni decenni fa avrebbe detto certe frasi? Capisce che la sua logica è molto fragile?

                      Lei pretende di attaccare le idee che argomento (e che sono disponiblissimo a discutere, senza alcuna pretesa che altrimenti finisca il mondo) associandole, perchè quando lei discute di questi elementi direttamente, raramente ha argomenti, salvo i suoi travasi di bile. Deve immaginare cose, deve immaginare “gombolotti”, deve immaginare emarginazioni, perchè gli argomenti concreti, come quelli contro gli studi di Regnerus e Sullins, ovvero dati concreti e riferimenti fattuali, lei non ne ha. E sa perchè? Perchè se ci fossero sarebbe la stessa comunità ad evidenaziarli, con voci autorevoli, perchè la scienza è interessata più alla coerenza e alla verità che alla politica, che puà corrompere o obnubilare qualcuno (Regnerus, Sullins), ma non tutte le menti.
                      Lei è molto ipocrita (ma questa è un effetto collaterale dell’ipocrisia delle religioni), quando ignora le falle enormi degli studi di Regnerus e Sullins, e pretende di liquidare centinaia di studi (non solo sull’omogenitorialità, ma pure sull’omofobia), solo perchè facendo l’imbecille può dire che non le tornano le deduzioni logiche che centinaia di autori stimati, autorevoli e indipendenti pubblicano.
                      Ma come fa a pensare di poter demolire (e poi sono io il narcisista che “vince”…Certo…) il lavoro di migliaia di studiosi con i suoi deliri senza citare uno straccio di personalità? Ma chi si crede di essere? Io non mi permetto di criticare Sullins o Regnerus senza fare riferimenti, perchè io non ne ho le competenze. Io posso al massimo salire sulle spalle di giganti e grazie a loro guardare lontano. Lei è circondato da pulci intellettuali e infatti nei suoi scritti non ci sono riferimenti, il che li rende appunto frutto di narcisismo e arroganza. Ma d’altra parte lo so che gli omofobi qualche problema ce l’hanno…

                      Ma lei fa l’imbecille (lei non è imbecille, altrimenti l’imbecille sarei io che perdo tempo a risponderle…Infatti a Giovanna non rispondo) perchè pensa chi io dica che gli omofobi muoiono prima perchè mangiano male, mentre le ho detto che questa è una delle ipotesi. E’ ragionevole perchè ci sono studi che dimostrano che gli omofobi sono ignoranti (e a questo punto aggiungiamo imbecilli) più della media, ci sono studi che legano questa condizione alla cattiva alimetnazione e ci sono studi che legano l’omofobia alla mortalità. Ecco un ragionamento spiegato e ri-spiegato per uno che fa l’imbecille come lei, dopo che mi vedo costretto a prenderla per mano e rifare la strada come se parlassi con una persona con ritardi mentali (in effetti uno studio su tale aspetto e l’omofobia manca ancora…).
                      Ma posso proseguire. Lei fa persino la vittima dopo aver detto che i gay sono da allontanare perchè tra di essi ci sarebbero più pedofili (e prende dentro me), quando io -per le rime- le faccio notare che con la stessa logica possiamo discriminare tutti gli uomini e prendere dentro lei. Io non le ho mai dato del pedofilo più di quanto lei non l’abbia dato a me. Sono alla terza spiegazione. Capisce che è da imbecilli ostinarsi a fare la vittima?

                      Ora, si rende conto che in tutto questo insultare e delirare lei è riuscito a non discutere di nulla? Ha cercato di liquidare il pensiero, la lotta di civiltà di milioni di persone con la frottola di ilga e nambla. Ha cercato di liquidare migliaia di studiosi (contro una dozzina ad essere ottimisti, e piuttosto mediocre), con una delirante teoria del gombolotto e minacce di conseguenze apocalittiche. Liquida il problema della pedofilia dentro e fuori dal clero con una caccia alla streghe degna del peggiore degli imbecilli.
                      Perchè non si ferma un momento a valutare lo spessore delle cose che scrive e dei motivi che adduce? Perchè il panorama è davvero desolante.

                    • MicheleL scrive:

                      Lei To_Ni capisce l’uso metaforico delle virgolette? Siccome lei fa il precisino, anche dopo che le ho spiegato il senso della frase, lasci -ancora una volta- che il precisino lo faccia pure io. Vede To_Ni, se nel dubbio lei chiedesse, invece di pensare di essere latore di ogni verità, compreso persino il pensiero altrui, forse con lei si ptorebbe anche discutere.

                      Io ho scritto “percento”, non percentuale. In senso metaforico. Ora, se lei da i numeri dicendo assurdità come “il 99 percento dei pedofili è omosessuale”, in quel “percento” ci sono dentro anche io. Io, secondo lei, sono al rischio al 99% di essere pedofilo solo perchè sono gay. Infatti lei la regola la applica agli omosessualii, che andrebbero esclusi dai seminari, non ai pedofili.

                      Ma questa sfumatura la vuole capire, come non vuole vedere il male che fa l’omofobia e il pregiudizio, perchè è troppo indaffarato a distribuire verità assolute. Penso le giovi quindi provare la sua “medicina”

                      Le faccio dunque notare che se do i numeri come lei e dico “il 99.99999%” dei pedofili è uomo, in quel “percento” (con le virgolette, indicando con questo il pregiudizio) -siccome penso lei sia un uomo, ma magari mi sbaglio- c’è dentro pure lei.
                      Lei è dentro al pregiudizio, il “percento”, che le grava così addosso come lei lo fa gravare -ipocritamente- sui gay, salvo poi dire “non mi sogno di dare del pedofilo a tutti gli omosessuali”…Certo, si accontenta di addossargli il 99% del pregiudizio su di un’onta sociale tra le più terribili.

                      P.S. Una mia, adeguata alla sua risposta, è in moderazione.

                    • To_Ni scrive:

                      Io non sono un ligio soldatino perché sono un convinto, contrariamente da, che le persone devo esser ciò che devono essere, senza correttivi ideologici del potente di turno. Io accetto idea che l’uomo può scegliere di voler essere cattivo ed odiare o di amare chi vuole. Non noti quanto poco si addice ad un soldatino?
                      Io non intravedo nessuna comunione d’intenti tra gli omosessuali ed il Nambla, credo nell’atteggiamento sospetto di associazioni che contrariamente a quanto credi tu, hanno peso. Dieci (10) anni non sono pochi ed un sodalizio rotto solo per restare nell’ECOSOC.
                      Io credo che la stragrande maggioranza degli omosessuali è lontana mlle miglia da te , ma quella che si spinge come rappresentativa è solo una frangia.

                      Io sospetto, a ragione, di certe dichiarazioni di dirigenti per il loro modo con cui hanno scaricato certe sostenitori dei diritti pedofili. Più di una volta ti ho invitato a rivedere la vicenda Babilonia (io sono molto attento ai particolari) è vedere come come il problema è “Stata l’immagine” che poteva pregiudicare i diritti gay non la “questione fondamentale”. Parlo di gente ancore in sella.

                      Io non ti ho mai parlato di Sullivan e Ragetus, tranne una volta ho fatto un irichiamo a quest’ultimo. Se cerchi non troverai nulla. Se mi hai letto avrai notato che non li trovo interessanti, né più e ne meno dei tuoi. Di contro ho fatto decini di interventi nel quale critico profondamente tutte le scuole che si rifanno al comportamentismo dato che sono convinto che due persone che dicono le stesse identiche cose e che fanno lo stesso lavoro e mille altre cose uguali rappresentano due universi totalmente diversi. La loro verità risiede oltre la loro rappresentazione. Questo mi fa profondamente critico di te … i tuoi segni sono inequivocabili (narcisimo, malafede, calunni, boria …e tanta menzogna).
                      Quindi non sono ipocrita, gioco a carte scoperte sempre, sei tu che leggi ciò che ti conviene. Di contro, ti confermo, che reputo i tuoi studi sono farlocchi per quello che ti ho già scritto decine di volte (vizi nel merito, oltre al sopruso che ho già altre volte indicato) e che mi stanco a ripetere. Tu mi hai dato delle conferme per come esponi i dati e come sei privo di ogni senso critico rispetto ad essi (morte prematura degli omofobi è ridicolo).
                      Dici che ne vuoi parlare? Parliamone. Iniziamo dall’uso dei psicofarmaci maggiore da parte degli omofobi che a me fa morire dalle risa .
                      O preferisci l’accusa che hai fatto dei sacrifici di sangue agli ebrei?
                      Hitler cattolico?
                      MicheleL cattolico?
                      Di cosa vuoi discutere?

                      Tralascio altre parti inconsistenza delle tue obiezioni.

                      Ti confermo che non è con un giochetto che te ne esci dall’accusa di “pedoflia” .
                      Trovo spunto, anzi per darti una ulteriore esempio del tuo modus operandi:
                      Ti scrivo “Tu sai cosa è un gay, non un essere umano.” Tu mi rispondi: “Ah perché adesso i gay non sono esseri umani? E poi lei non è omofobo….”
                      Capisci la calunnia, la mala fede dell’interpretazione …e l’immediata collocazione nella tua lista del “segnato” omofobo.

                      Ed io dovrei discutere con te?
                      Sarei un imbecille e non lo sono.

                    • MicheleL scrive:

                      Lei è un soldatino perchè se davvero fosse interessato alla capacità di scegliere cercherebbe di motivare le scelte che fa con altro da “me lo ha detto dio, tramite un arcobaleno di uomini in sottana che parlano con lui”.

                      Siccome i risultati degli studi sociologici non le piacciono, lei liquida tutto come “ogni persona è un universo” e fine della storia. Niente più sociologia e psicologia, perché a lei non piacciono. Come dire che siccome non le piace un risultato di astronomia allora si può filosofeggiare relativisticamente e dire che la realtà in fondo non è altro che una percezione…Ma cosa metterebbe lei davanti alla ricerche sociologiche per maturare il dibattito politico? Un testo che dice che le donne devono starsene zitte nella assemblee? Lei è molto pronto a To_Ni a rovesciare il tavolo quando non le piace cosa c’è sopra, ma poi? Ma pensa davvero che un mondo di ottusi che si illudono che una elite di religiosi sia una valida guida oltre la ragione possa essere un mondo equo e felice? Ci abbiamo provato per secoli e non ha funzionato.

                      Gli uomini sono tutti uguali e tutti assieme devono decidere. Pochi uomini che decidono e avrà la loro corruzione, perché il potere corrompe. La via verso la pace passa per l’uguaglianza, l’ascolto della voce di tutti e quindi lei non può liquidare la voce di nessuno in modo superficiale, soprattutto quando quello che dice ha profonde radici. Può dire che non ha voglia di scavare per verificare dove vanno le radici, oppure può chiedere a qualcuno di farlo per lei (qualcuno di autorevole), ma non può mancare di rispetto al lavoro degli altri e dire che è spazzatura facendo dell’ottuso relativismo immotivato.

                      Io cerco di farle notare quali possono essere elementi oggettivi, riscontrabili, criticabili perchè descritti nei dettagli, cui fare riferimento per svolgere un ragionamento. Lei cosa fa? Siccome non ha alcun interesse nel discorso, nella dialettica, la distrugge con insinuazioni, con deliri di “gomblotto”, tira dentro una associazione di una dozzina di aspiranti pedofili per liquidare la questione, immaginando che la comunità, in cui ci sono i gay e che con essi si muove per il riconoscimento di diritti umani, fosse rappresentata da armate brancaleone autoproclamatesi autorevoli mentre non sono altro che l’espressione di gay che cercano associazioni gay. Chi ha detto che ilga rappresenterebbe qualcuno? C’è stata una votazione? No.

                      Funanbolismo politico: “ilga non rappresenta i gay, ma siccome non mi piacciono le idee dei gay, allora ilga le rappresenta”. I partiti sono rappresentativi To_Ni. Con quelli deve fare i conti, con le loro ideologie. Non c’entra nulla il manifesto del nambla, quello che qui è rappresentativo sono i partiti che la gente (gay inclusi vota). E quindi? E quindi, la legge Cirinnà. Pensi un po’. Proprio quella legge di cui tutte le persone un po’ più ragionevoli di lei discutono, mentre lei va nel letamaio a cercare i dettagli del nambla e pretende di discutere di questo.

                      Non l’ho mai accusata di esser pedofilo più quanto lei non abbia accusato me e ora lo sa e spero che la pianterà di fare questo riferimento e io le farò io mio (lo copio e incollo, si figuri…).
                      Vorrei pure sperare che con questo lei capisse quanto è ottuso e infamante l’escludere i gay dal sacerdozio, ma come da premessa, non mi aspetto nulla del genere da un ligio soldatino.

                      Allo stesso modo, se lei scrive una sciocchezza come “Tu sai cosa è un gay, non un essere umano” io non cerco di fraintederla perché sono disonesto. Cerco di farle capire che non può scrivere frasi a vanvera pensando di offendere solo me, per altro in modo pachidermicamente maldestro, perché come per la faccenda dei seminari, ci sono pregiudizi che non sono accettabili e che è mio primario interesse combattere, ancora prima di perdere tempo a pensare cosa lei avesse voluto dire con una frase talmente idiota che avrebbe potuto scriverla un imbecille gerarca nazifascista in vena di giocare col gas.

                  • To_Ni scrive:

                    Nota: “solo un volgare propagandista che spaccia studi spazzatura SENZA ALCUNA CAPACITA’ CRITICA”

    • Fabio scrive:

      Gli immigrati di Lampedusa che vengono ideologicamente difesi da quelli che difendono anche il testo Cirinnà , non hanno neanche la TV in bianco e nero.
      E’ un modo per dirvi che la vostra posizione è assurda e contradditoria : innanzitutto occorre dimostrare che i modelli diversi dal matrimonio tra uomo e donna siano più moderni, migliori o più avanzati. Il meccanismo automatico e imbecille patrimonio della mente degli attuali esseri che occupano il suolo terrestre secondo cui ciò che viene dopo è indiscutibilmente meglio di ciò che c’era prima , è un’idiozia…
      Non è che una cosa solo perché viene dopo è meglio per forza di ciò che c’era prima, altrimenti tutti canterebbero le canzoni dell’ultimo festival di Sanremo e invece, per quanto raro possa essere, paradossalmente è più facile trovare un giovane che canta Ramazzotti o Mina o Gianni Morandi …come mai ?

      Pretendiamo assurdamente di accogliere gli immigrati e poi creiamo loro una società dove l’unico valore che è loro rimasto , la famiglia, viene distrutto e fatto a pezzi…proponendo modelli che sono come dire ” la prima cosa…comprati la TV al plasma ” a uno che è appena sbarcato a Lampedusa….

      Proprio perché accogliamo gli immigrati dobbiamo offrire loro una società dove la famiglia è rispettata..se no chi ideologicamente difende le due cose come se fossero compatibili e in armonia, dimostra solo di essere ben avviato verso la schizofrenia… (schizo = essere scisso in due ..)

  3. xyzwk scrive:

    Attenzione perché avete fatto lo stesso col referendum sul divorzio e sappiamo come è finita!!!
    All’epoca c’era Fanfani, bontà sua, che nei comizi diceva: se votate a favore vostra moglie scapperá con la serva”! Ma gli italiani per fortuna lo hanno snobbato.

    • Lucia scrive:

      E infatti il matrimonio è diventata una burletta.C’è poco da essere fieri.Non si portano i problemi etici a referendum.Tra Cristo e Barabba il popolo sceglierebbe sempre Barabba.

      • xyzwk scrive:

        Se nemmeno un referendum che é l’espressione massima di una democrazia puô legittimare un tema come il divorzio che riguarda i diritti civili allora siamo messi male! Cosa dovrebbe legittimare le leggi i testi sacri?

        • Lucia scrive:

          Il divorzio è un diritto civile per il non credente.Per il credente il divorzio è una piaga purulenta che distrugge la società.Il suo referendum non ha legittimato altro che questa piaga.La mia osservazione è rivolta ai credenti che pensano a referendum su temi etici,non ai laicisti,che infatti dei referendum non hanno timore perchè è molto più facile che il popolo gradisca il miele anche se avvelenato.

          • xyzwk scrive:

            Ok ma la democrazia vale anche per i credenti visto che non vivono su un’isola deserta, perció se un referendum viene proposto da quelli che tu definisci “laicisti”, l’esito vale per tutti e naturalmente anche viceversa. Il problema non è il divorzio o qualsiasi altro tema sottoposto a referendum, ma le regole della democrazia che evidentemente non possono sottostare ai principi di una sola parte che ritiene di voler ispirare le leggi a una volontà soprannaturale che bypassi quella popolare.
            Credenti o non credenti qui si tratta di trovare dei punti di accordo che valgano per tutti perché ne va della convivenza pacifica e la democrazia è il solo modo che conosciamo per evitare guerre sante!

            • lucia scrive:

              Non si possono fare compromessi sui temi etici,a parte il fatto che l’etica della democrazia è basata su se stessa,autoreferenziale e dunque che cavolo di accordi vuoi trovare con chi dice che sei libero di fare quello che vuoi basta che non sia in contrasto con quello che decide lui!E oggi il popolo decide sul matrimonio e il divorzio,domani sul matrimonio tra gay,dopodomani sull’utero in prestito ,poi sulla dose minima di furto,poi sulla dose minima di pedofilia,poi sulla dose minima di falsità ecc ecc.Va va….L’unico modo di vincere questa guerra è ….non partecipare alla guerra.Coloro che si dicono cattolici se ne escano dalla maggioranza.Se riescono a fare questa legge,allora si potrà pensare al referendum.Ma non possono essere le stesse forze che consentono ad una minoranza di legiferare,come è successo per TUTTE le leggi che hanno avuto un contenuto etico in questo benedetto paese.

  4. Cisco scrive:

    E’ giusto lottare, anche solo per pura testimonianza pubblica, e anche se i mezzi di rincitrullimento di massa sono tutti a favore della lobby arcobaleno. Resto dell’idea che l’obiettivo ultimo dei finanziatori di questi movimenti sia quello della distruzione dell’umano per fini di potere economico, cioè trasformare la persona in individuo sempre più assuefatto al consumo. Sono convinto che molti omosessuali si ricrederanno presto, capiranno che non ci sarà un nuovo tipo di famiglia in più, ma nessuna famiglia.

  5. enzo scrive:

    Se questo é Fascismo allora Fascita fino alla morte!!! Aoooo svegliaaaa Gaii !!! Avete paura della normalitá Sono sicuro che se si fa un referendum non andrà avanti nessuna legge eterofobica

  6. Carla scrive:

    Per quanto giriate attorno all’argomento, vi voglio vedere il giorno in cui il VOSTRO ? pseudo figlio acquistato vi chiederà “da dove vengo?”. non si può eludere la natura e tantomeno la domanda di un figlio di sapere chi è sua madre e suo padre. Per quanto ci proviate è la natura che vi contraddice. Siete egoisti e purtoppo la natura (così come per i sani ecologisti) prima o poi si ribella alla manipolazione umana.

    • xyzwk scrive:

      Alla domanda da dove vengo, nessuno è in grado di dare una risposta, a meno di non inventarsi delle risposte più o meno leggendarie o meramente pseudonaturali , poi se ti riferisci a chi ti ha aiutato a crescere, allora sono le persone con le quali hai avuto delle relazioni significative e durature e che ami, i genitori che non necessariamente sono quelli biologici.

      • Carla scrive:

        evidentemente non hai mai lavorato per una associazione di adozioni . . .

      • Carla scrive:

        anche per te , stessa risposta che per Nino. Evidentemente parlate di cose con le quali non vi siete mai impattati …

      • To_Ni scrive:

        Non avendo cognizione di sentimenti genitoriali, dato che hai sempre detto da sempre che non senti alcuna empatia nei confronti dei bambini, ti viene agevole sparare le solite banalità (che sai di “relazioni significative”? ” durature e che ami”? )

    • Nino scrive:

      @Carla: il vantaggio di una coppia omosessuale rispetto ad una eterosessuale che ricorre alle stesse tecniche (eterologa o utero in affitto) è che la coppia omosessuale non potendo omettere la verità la spiega al bambino fin dal’inizio. Non è un pregio ma una necessità. La coppia etero invece non lo fa, e quando il bambino diventato adolescente e lo scopre (perchè prima o poi si scopre) sono guai

      • Carla scrive:

        evidentemente non hai mai lavorato per un associazione di adozioni e non sai di cosa parli e di quale è il dramma di questi bambini …

      • Sebastiano scrive:

        Sta a vedere che adesso, per evitare “i guai”, proporrete di vietare le adozioni per le coppie eterosessuali.
        Passate da un’imbecillità all’altra a velocità superluminare.

      • To_Ni scrive:

        Ammazza il vantaggio. Spiegare quello che hanno fatto, non di ciò di cui hanno privato il bambino.

  7. Daniele scrive:

    L’altro giorno, a Pomeriggio 5, ho sentito Barbara D’Urso dichiararsi completamente a favore del matrimonio gay.
    Potete pure portare in piazza pure un milione di persone, e magari anche – a cose fatte – promuovere un referendum abrogativo, ma sarete sempre impotenti dinanzi a Barbara D’Urso! 😉
    (Sto scherzando, ma neanche tanto.)

    • Ester scrive:

      Certo che il parere di Barbara D’Urso è fondamentale x la vita di tutti noi !!!! Quando sarà permesso ad un conduttore che la pensa all’opposto (e ha lo stesso monte ore in televisione) di dire la sua? Già mi immagino quante vesti stracciate dai vari sepolcri imbiancati e la cacciata del reprobo, accusato di omofobia e di ogni infamia……..

  8. angelo scrive:

    In piazza subito!

  9. paolo scrive:

    Le unioni civili sono la distruzione del matrimonio. Come uno che mette in giro valuta falsa e fa diventare carta straccia la moneta vera.
    Se poi gli danno anche i figli (da provetta o utero in affitto), siamo alla follia!!!

    • xyzwk scrive:

      Sarebbe eventualmente più corretto dire che viene immessa una valuta buona che scaccia la valuta cattiva, ma non è così Se una persona è convinta della sua visione di famiglia e di matrimonio religioso, continuerà a crederci, altrimenti quel valore non era “buono” e giustamente verrà scacciato perché “cattivo”. Dipende da quello che uno vuole nella vita ma deve esserne convinto!
      In realtà voi avete paura che i vostri valori non siano convincenti!!!!

      • Francesco M. scrive:

        Ti abbiamo dimostrato in piazza che non abbiamo paura, e lo dimostreremo ancora. Chi è che ha paura, forse quelli che si nascondono dietro nick tipo Xyzwk…

        • xyzwk scrive:

          Carissimo, io non mi nascondo più di te dietro a un qualsiasi nome che potrebbe benissimo non essere il tuo vero nome. Il fatto che io usi delle lettere da cui non si possa evincere il sesso evita appunto di strumentalizzare i concetti riconducendoli a stereotipi legati al sesso. Se vuoi peró conoscere la mia identità, ti invito a discutere in altri forum dove l’identità è palese come fb. Io non ho nessun problema è tu?

          • Giannino Stoppani scrive:

            Se tu non hai problemi a metterci la faccia su feisbuc dov’è tutta questa omofobia violenta e prevaricatrice che affliggerebbe la società e che fa vivere i poveri gay nel terrore più cupo?
            Per fare lo smargiasso da tastiera perdi di vista la propaganda.

            • uno scrive:

              ma che metterci la faccia, casomai metterci le facce .
              scommetterei i possedimenti che non ho che non c’è nessuna faccia da metterci, solo ricerca di persone da molestare e minacciare su facebook, come hai chiesto tantissime volte, con le tue variegate e nello stesso tempo uniformi facce.
              niente da fare, ti tocca molestare degli anonimi .

  10. pippo scrive:

    bellissima la vostra chiesa. complimenti per il nuovo scandalo chiesa / prostituzione avvenuto parrocchia dei carmelitani scalzi a Roma…
    continuate a collezionare una tale quantità di figure di me**a che fossi in voi inizierei a ponderare la possibilità di scendere dal pulpito e smettere di far finta di essere dei santi

    • Pepito scrive:

      Ma noi non diciamo di essere santi.
      Sappiamo di camminare nel fango e ogni tanto ci cadiamo pure dentro consapevoli però che non si dovrebbe cadere. Voi nel fango ci sguazzate gaiamente.

      • Daniele scrive:

        Il fango è oggetto di un’immotivata demonizzazione.
        Non dimentichiamo che cura i reumatismi, attenua la cellulite e rende la pelle levigata e luminosa.

  11. Luisa Spirinello scrive:

    Pronta a manifestare. Ditemi dove e quando è sarò li

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana