Google+

Pelù contro Renzi: «Prima di asfaltare il Pdl, asfalta le strade di Firenze che sono piene di buche»

settembre 19, 2013 Redazione

Prima di asfaltare il Pdl, asfalta le strade di Firenze che sono piene di buche. Lo dice il cittadino e contribuente fiorentino Piero Pelù, nota rockstar che certamente non ha mai votato a destra.
Pelù definisce Renzi «il sindaco più latitante della storia di Firenze», che «ora si sente la vittoria in mano per le prossime imminenti elezioni politiche nazionali», e che «è riuscito con perseveranza certosina e promesse fantascientifiche a mettere tutti d’accordo all’interno di quel buco nero della politica che è il P.D.». Ma, scrive Pelù sulla sua bacheca Facebook: «Aria nuova o aria fritta?».

MARKETING POLITICO. Il cantante definisce il suo prima cittadino un «rampante», che «sa bene di politica fatta all’italiana ma soprattutto sa benissimo cos’è il marketing applicato ad essa (da buon berluschino altro non può fare)». «C’ha una battuta per tutti, risulta simpatico e coinvolgente. La massa forse gli sta credendo davvero e lo voterà, come leader dell’amorfo P.D. lo voteranno sia da destra che da sinistra».
Quindi, riprendendo una recente battuta di Renzi che ha detto che alle prossime elezioni “asfalterà” il centrodestra, Pelù scrive: «Come cittadino\contribuente di Firenze ti chiedo se, finito questo mondiale di ciclismo, sarai in grado di asfaltare (o lastricare) le migliaia di pericolosissime buche che ci sono nelle strade della mia amata città».

LA REPLICA. Il sindaco non l’ha presa bene e ha fatto rispondere Filippo Bonaccorsi, assessore alla mobilità del comune: «Pelù insiste nella sua personale battaglia contro Renzi. Dopo aver fallito come ben pagato curatore dell’Estate fiorentina nelle precedenti amministrazioni si scaglia contro la cultura in città e contro le strade. Ma gli facciamo presente che dal 2009 al 2013 sono stati risanati oltre 124 chilometri di asfalto in città».
«Questa amministrazione – ha detto Bonaccorsi – ha compiuto la più imponente opera di manutenzione stradale mai fatta a Firenze dal dopoguerra. I Mondiali di ciclismo, poi, hanno offerto un contributo importante dato che ci hanno consentito di riqualificare 40 chilometri di strade. C’è ancora da fare, ma è innegabile che il lavoro fatto è senza precedenti. Visto che Pelù dimostra di non conoscere i fatti, gli forniamo volentieri l’elenco delle strade rifatte».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. giovanni scrive:

    Non sono assolutamente un sostenitore di Renzi, ma ho qualche dubbio che piero pelù giri molto per le strade di firenze

  2. mike scrive:

    c’è una voce che circola sul web. pelù sarebbe gay. nell’ipotesi che la legge omofobia non passi e che si rivada a votare e con renzi segretario del pd, anche in caso di vittoria il pd sarebbe un partito più “cattolico”. e sarà un’impressione a pelle ma renzi tanto di sinistra (=valori di estrema sinistra) non mi pare. e guarda caso si è preso molte critiche dal suo stesso partito. a partire da bersani che certe leggi etiche le vuole fare. tutto ciò avvalora la tesi letta qua e là su pelù ne web. anche se personalmente non so… pelù pare sia sposato e con 3 figli. anche se in fondo neanche questo significa molto. di certo pelù è uno che certe leggi etiche le vuole e renzi, e qui ritorna il discorso di sopra, gli pare troppo “cattolico”.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana