Google+

L’alternativa di Parisi al frontismo caciarone

agosto 30, 2016 Redazione

“Non disperdete il buonsenso del Cav.” è il titolo oggi dell’editoriale in prima pagina sul Foglio firmato da Giuliano Ferrara. L’ex direttore del Foglio invita il centrodestra a considerare con maggiore razionalità la proposta di Stefano Parisi appoggiata da Silvio Berlusconi.
Si avvicina infatti la convention (16-17 settembre) in cui Parisi esporrà le sue idee per “rigenerare il centrodestra” e, in queste settimane, sui giornali sono apparsi i distinguo di alcuni esponenti di Forza Italia e di alcuni potenziali alleati come Matteo Salvini della Lega Nord. «Tipi rozzi» attacca Ferrara, che hanno cercato, con una certa «malagrazia», di pensionare Berlusconi, sebbene – è il caso di Salvini – «non hanno con sé nemmeno tutta la base».
«Ma la scelta di Stefano Parisi – ragiona Ferrara – come federatore possibile di una coalizione liberale e popolare delle idee non nasce dal risentimento quanto dalla preoccupazione che tutto finisca in una versione pasticciata del lepenismo e del trumpismo. E questo è puro buonsenso».

LIBERALE E POPOLARE. Il problema ora è vedere se la proposta dell’ex candidato sindaco di Milano «avrà solo glamour mediatico o risulterà convincente per la sua qualità e le sue forze effettive che saprà mettere in moto». Simmetricamente a quello che ha fatto Renzi nel centrosinistra, smarcandosi e ponendosi in alternativa con una certa tradizione, così dovrà fare Parisi, suggerisce Ferrara. «Escogitare qualcosa di simile a parti rovesciate: una coalizione liberale e popolare vuol dire sostituire la sinistra democratica al governo del paese, non abbattere alla cieca il suo governo e i suoi simboli alleandosi con la peggiore demagogia nazionalista, antieuropea, etnicista e una punta razzista». Serve, insomma, «un’alternativa radicale al frontismo caciarone tributario del peggior populismo mediatico e del confusionismo salviniano».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Giulio Dante Guerra scrive:

    Il problema è molto semplice: quali saranno le posizioni di questo “centrodestra rigenerato” in tema di vita e famiglia? Perché mi sembra – se mi sbaglio correggetemi – che in tutti questi “progetti” se ne parli poco o niente. Come se fossero temi di “secondo piano”. Mentre Renzi, pur “smarcandosi e ponendosi in alternativa con una certa (quale?) tradizione”, gli attacchi alla vita e alla famiglia li ha recepiti e attuati tutti quanti.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana