Google+

Jim Dine: un Geppetto americano in mostra a Brescia

luglio 18, 2011 Mariapia Bruno

E’ un’inedita mostra monografica aperta fino al 24 settembre 2011 quella proposta dalla Galleria Agnellini Arte Moderna di Brescia che ci racconta il percorso creativo e personale di uno dei grandi protagonisti dell’arte americana degli anni Sessanta, il poliedrico Jim Dine. Pioniere della performing art, poi esponente della Pop Art, poi adepto dell’American New Realism, poi Espressionista, l’artista fu attivo nel periodo del materialismo sfrenato della cultura americana. Ben radicato in un’attualità in fermento e in completa rivoluzione, opera con l’intento di esternare i messaggi più essenziali e intimi della vita, servendosi dell’ausilio di diverse tecniche compositive, da dipinti a olio e acrilico a sculture in bronzo e legno.

 

Le sue creazioni hanno una storia legate come sono alle sue esperienze a al suo sentire. Veneri, cuori, pappagalli e indumenti – tra cui particolare importanza assume la vestaglia, simbolo della sicurezza mascolina e riflesso dell’immagine dell’artista stesso – invadono lo spazio delle sue opere, ma il posto d’onore lo occupa la figura di Pinocchio che Dine scoprì a sei anni guardando il film di Walt Disney. «L’idea di un pezzo di legno che parla e che diventa un ragazzo in carne e ossa» afferma lo stesso Dine «è una metafora dell’arte, è l’estrema trasformazione alchemica». E l’artista, che infonde la vita alle proprie opere, si riscopre come un contemporaneo Geppetto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A fare da damigelle alla nuova SuperSport, vera regina dello stand Ducati all'Intermot, ci sono la Monster 821, le Panigale 1299 e le Multistrada 1200 m.y. 2017.

Arexons lancia un’applicazione per rispondere a dubbi e curiosità sui prodotti più indicati per la cura e la manutenzione dell’auto.

La monovolume coreana, disponibile anche a sette posti, beneficia di un restyling di metà carriera che porta in dote inedite dotazioni multimediali e di sicurezza. Grazie a un nuovo pack tecnico si riducono i consumi del 1.7 td da 115 cv.

Debutta a Parigi l’edizione limitata a 50 esemplari della serie speciale ispirata al marchio nautico italiano. Alla dotazione full optional e alle finiture ricercate si accompagnano motori a benzina 1.2 aspirato da 69 cv o 0.9 TwinAir turbo da 85 o 105 cv.

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana