Google+

INTER/VALLUM. Roberto Ciaccio e le sue opere site specific al Palazzo Reale di Milano

settembre 19, 2011 Mariapia Bruno

 

Trionfano al Palazzo Reale di Milano le opere site specific di Roberto Ciaccio, artista filosofico contemporaneo ancora poco noto, ma già ospitato nei maggiori musei del mondo, tra cui il Museum of Modern Art di New York, il Museo Cantonale di Lugano e il Kupferstichkabinett di Berlino. Grandi lastre di ferro, rame, ottone e zinco, opere su carta realizzate con un procedimento tecnico a rulli a stampa dominate da colori cangianti, si sposano perfettamente con gli specchi e le aperture dellaSala Cariatidi della sede ospitante e danno vita ad un percorso architettonico illusionistico e musicale, intriso di riflessi dall’intensa e abbagliante luminosità, di rinvii, di visioni, di fughe prospettiche infinite, di tempo e suoni. Sembra di inoltrarsi in un momento temporale sospeso, dove il ritmo è scandito a intervalli.

E’ la poetica del tempo, infatti, della traccia e della “revenance“, l’essenza della ricerca di Ciaccio. I colori sono stesi a sottili velature di colore cupo – dal viola al blu, dal rossastro al bruno – e delineano delle figure fantasmatiche – Revenants – che appaiono e poi si dissolvono diventando ad ogni passo sempre più trasparenti. Un’aura spirituale, solenne e misteriosa pervade il percorso espositivo che da un lato può apparire rigoroso – la scelta dei materiali freddi, il ritmo scandito, un linguaggio talvolta minimale -, ma che in realtà nasconde una dimensione intensamente lirica e musicale. Dal titolo Roberto Ciaccio INTER/VALLUM, l’esposizione sarà aperta al pubblico dal prossimo 21 settembre fino al 20 novembre 2011. 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download