Google+

Borini verso Liverpool. “Buck Rodgers” rivuole il suo pupillo

luglio 10, 2012 Emmanuele Michela

Dall’Inghilterra danno l’affare ormai per quasi fatto, in Italia Sabatini va cauto e dice che l’interesse del Liverpool per Borini «è reale. Lo stiamo valutando insieme a Franco Baldini e alla società e, in caso, agiremo di conseguenza». A ogni modo la trattativa che potrebbe portare il giovane attaccante della Roma ai Reds ha rotto la calma apparente di questi giorni di calciomercato, riavvicinando al calcio inglese un ragazzo che al Football d’Oltremanica deve molto.

La cosa da sottolineare è una: a volere fortemente il giocatore è il nuovo tecnico del Liverpool, Brendan Rodgers. I due si conoscono bene: Borini fu infatti allenato dal nordirlandese quando giocava nell’Academy del Chelsea (2007 e 2008), ed è stato poi una sorpresa della cavalcata storica dello Swansea nella Championship del 2010-11, quando il piccolo club gallese si classificò terzo e vinse i play-off per salire in Premier League. Il giovane italiano arrivò solo a marzo in prestito dai Blues, eppure trovò il tempo per stupire tutti a suon di gol, già a partire dall’esordio contro il Nottingham Forest: due reti e una traversa, quanto bastò per far innamorare ancora una volta “Buck Rodgers”, diventato nel frattempo tecnico degli Swans. Alla fine i suoi gol furono 6 in 12 match: un bottino mica da poco, e dopo una stagione come l’ultima sotto la guida di Luis Enrique (dove Borini è andato in rete 9 volte, risultando una delle sorprese più piacevoli della squadra capitolina e guadagnandosi pure il pass per Euro 2012) ora Rodgers lo rivorrebbe ai suoi ordini.

Il Liverpool da tempo non nuota in ottime acque finanziarie, proprio per questo ha adottato un profilo basso nelle trattative di mercato di queste settimane, più in uscita che in entrata. Ma il neo-tecnico nordirlandese ha lasciato intendere che Borini è una delle sue prerogative: «La realtà è che abbiamo fatto solo tre o quattro ricerche di giocatori, e speriamo di chiudere questa settimana un affare che sarà straordinario per il club, che farà innamorare i tifosi». Sul prezzo del giocatore (che la Roma ha comprato a titolo definitivo lo scorso giugno dal Parma, acquistando la seconda metà del suo cartellino per una cifra di 4,3 milioni) sembra che i Reds dovranno sborsare tra i 10 e i 15 milioni di euro.

Cifra che non preoccupa particolarmente la dirigenza, visti i nomi caldi (e costosi) in uscita. Due su tutti: Suarez e Carroll. Se il primo è stato spesso accostato alla Juve, il secondo è diventato invece un nome gettonatissimo per l’attacco del Milan. Nei giorni scorsi il tecnico ha aperto alla cessione della punta classe 1989, dicendosi disponibile a darlo via in prestito. Forse sapeva già dell’affare Borini: un nome che per Rodgers significa garanzia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

La "Serie 4" – composta dalle mitiche 4CV e R4 – ha segnato il dopoguerra transalpino. Leggere, essenziali, capienti e con una meccanica super affidabile, le utilitarie della Régie hanno ispirato le più moderne R5, Supercinque e, per originalità tecnica, la nuova Twingo che sta per arrivare

È la vettura più costosa mai passata di mano: vale 52 milioni di dollari. Realizzata in 36 esemplari dal 1962 al 1964, è tra le Ferrari più vincenti e affascinanti. Adotta un V12 3.0 da 300 cv e pesa 880 kg. Scattava da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi

Speciale Nuovo San Gerardo