Victoria Beckham, Britney Spears e quella malattia chiamata Twitter

Da Ashton Kutcher a Victoria Beckham, da Britney Spears a Miranda Kerr: l’importante è fare foto e condividere, condividere, condividere

Le star e il profilo di Twitter. Ormai è uno strumento imprescindibile, più usato degli addetti stampa quando c’è da dare comunicazioni ufficiali, smentite o annunci, postare foto e moltiplicare l’affetto dei fan. Da anni è in atto una “gara” a chi ha più follower. Ironia della sorte, per lungo tempo il primato di star assoluta del social network l’ha detenuto Ashton Kutcher, che tramite Twitter postava alla sua Demi Moore messaggini d’amore, foto tenere con la lista della cena e saluti dai camerini quando erano lontani. Demi si era iscritta a Twitter per fare compagnia al suo Ashton con il nome di Mrs Kutcher. Che ne sarà del suo account, ora che stanno divorziando?

Nel frattempo, cresce la popolarità delle sue twittate, Victoria Beckham, che arriva a due milioni di fan, merito anche degli scatti della piccola Harper Seven. La moglie di David si ricorda di ringraziare tutti, cosciente della regola non scritta per cui è fondamentale non trascurare i follower e rispondere è importante, per essere più popolari. Tra le altre famose che postano le foto dei figli c’è Britney Spears o Miranda Kerr, la super top model che ha avuto un figlio dall’attore Orlando Bloom. L’importante insomma è fotografare e condividere, condividere e condividere. Forse troppo.