Tutte le star del presidente

Come già quattro anni fa sono tantissime le star che appoggiano economicamente Barack Obama. New entry degli ultimi giorni: Angelina Jolie e Brad Pitt

“Celebrities for Obama”. È una lunga storia che parte dal 2008, dalla discesa in campo di Barack Obama, dalla voglia di tanti personaggi pubblici dello star system americano, cinematofragico e musicale, di far vincere l’esponente democratico dopo i mandati repubblicani di George Bush, e soprattutto di convincere gli americani ad andare a votare. Nel 2008 furono tante le star che si prodigarono per il futuro presidente. George Clooney in primis, poi attrici come Ashley Judd e Eva Longoria, ma in particolar modo furono rapper e cantanti “di colore” a metterci la faccia, e la voce. Si ricorda una delle serate finali della campagna elettorale nelle quali si esibirono pezzi grossi della musica come Mary J. Blige, Puff Diddy, Jay Z e Beyonce.

Ed è proprio quest’ultima, ora neomamma, la prima a dare il via a questo nuovo corso propagandistico, mettendo in commercio dal prossimo 7 febbraio una t-shirt per supportare Obama. Costerà 45 dollari, sarà in cotone e i proventi delle vendite saranno appunto destinati alle casse elettorali del democratico. Se la collezione pro Obama nel 2008 si chiamava “Runaway to change”, nel 2012 si chiama “Runaway to win” e la regia è affidata ad Anna Wintour, da sempre fan di Barack e di Michelle. A questa vera e propria collezione parteciperanno anche molti altri nomi noti, come Russell Simmons, Sean ‘Diddy’ Combs, Tory Burch, Vera Wang e Diane von Fursternberg. E sempre in questi giorni il Tennessean ha fatto una listona di tutti i 200 artisti che supportano Obama: Spiccano i Black Eyed Peas, Oprahy Winfrey, Jessica Alba e altri.


Nuovo volto noto della campagna politica di inizio 2012 è Angelina Jolie con il compagno Brad Pitt. Gli attori sono stati ospiti della coppia presidenziale un paio di sere fa, alla Casa Bianca, e le foto dei paparazzi li hanno ritratti nello Studio Ovale. Angelina si trovava a Washington per l’anteprima del film che ha condotto da regista, In the land of blood and honey, sulla guerra in Bosnia. Ha incontrato il presidente per parlare di tematiche sociali e violenza sulle donne, visto che oltre che a fare l’attrice, l’icona di bellezza, la compagna di Brad Pitt e la madre di un po’ di bambini fa anche l’ambasciatrice dell’Onu nel mondo.