Decreto vaccini. Una lettera aperta e una risposta

Le ragioni di un medico amareggiato nel vedere i cittadini «assimilati a interdetti mentali». E quelle a favore dell’obbligatorietà, spiacevole ma «sostenuta dalla verità dei dati»

Sanità. Lorenzin rilancia la riforma del Titolo quinto

Nuova centralità dello Stato nella gestione della cura della salute. Il ministro spiega come bisogna intervenire per ridurre gli squilibri tra le regioni italiane. Quelle inefficienti diventino “osservati speciali”