Su eBay si trova di tutto, anche un intero borgo medioevale

Sembra una bufala ma non lo è. In Toscana, in provincia di Arezzo, un intero paese disabitato da 50 anni è stato messo all’asta. Le offerte fioccano, soprattutto dall’Inghilterra.

Su Internet si trovano offerte di tutti i tipi, in particolare su eBay, il sito d’aste on-line inventato in California nel 1995, per comprare e vendere a tutti prodotti di qualsiasi genere: un signore inglese ha venduto la moglie fedifraga con tanto di fotografia e numero di telefono (ed epiteti irripetibili), una ragazza francese ha messo all’asta la sua verginità per pagarsi la retta universitaria, un cinquantenne del Warwickshire l’anno scorso ha offerto le ceneri del padre a un prezzo di partenza di 99 centesimi. Fece scalpore uno studente del Minnesota che, indeciso sul candidato a cui dare il suo voto alle elezioni presidenziali del 2008, lo mise in vendita partendo da una base d’asta di dieci euro. Scoperto dalla polizia, fu incriminato per tentata corruzione. Scarlett Johansson alla fine dello scorso anno mise all’asta un fazzoletto usato durante uno show e dopo aver raccolto nel 5.300 dollari li donò in beneficenza. Recentemente sembra che l’ultima tendenza italiana sia usare eBay per vendere proprietà immobiliari.

E c’è persino chi vende un intero paese. Accade in Toscana, in provincia di Arezzo: si tratta di un borgo medioevale, disabitato da 50 anni, posto su altopiano panoramico, composto da 25 case e completamente da ricostruire. A causa della scomodità del luogo e della mancanza di infrastrutture, è completamente disabitato. Prezzo? Due milioni e mezzo di euro, trattabili. Così recita l’annuncio: “Possibile trasferimento dei volumi e di fare altre nuove costruzioni come tecniche o accessorie, nel rispetto dell’ambiente. Terreno pascolo e seminativo ettari 8. Possibile acquistare altro terreno. Strada carrabile fino a mt. 800 dal borgo. Completamente costruito in pietra e da ristrutturare. Firenze Km. 40, direzione passo della Consuma. Molto vicino all’Eremo di Camaldoli, al castello di Poppi, al santuario della Verna e alla abbazia benedettina della Verna. Il borgo confina con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, in cui nasce il fiume Arno dal monte Falterona”. Il borgo appartiene a vari proprietari che da anni non riescono a vendere il terreno. Alcune indiscrezioni parlano di un gruppetto di imprenditori interessati a un progetto di recupero. Possibile? «Nessuno scherzo», assicura Carlo, dell’agenzia immobiliare Lpq, «sto ricevendo moltissime offerte, soprattutto dall’Inghilterra».