Google+

Sostenere le vocazioni sacerdotali, anche là dove si rischia la vita

gennaio 19, 2016 Redazione

Acs contribuisce alla formazione di quasi diecimila gli studenti di seminari minori e maggiori. Nuova campagna fondi per Nigeria e Pakistan

seminaristi nigeria

Nel 2014 un seminarista su dodici nel mondo ha potuto studiare grazie ad Aiuto alla Chiesa che Soffre.

Sono stati infatti 9969 gli studenti di seminari minori e maggiori che hanno beneficiato del contributo della fondazione pontifica, da sempre fortemente impegnata nel sostegno alla formazione dei futuri sacerdoti. In molte delle aree più povere e delle terre di persecuzione, nonostante le gravi difficoltà, le vocazioni sono numerose. Purtroppo, però, i seminari sono spesso costretti a rifiutare nuovi studenti per mancanza di alloggi o risorse.

«La formazione ha bisogno di ambienti dignitosi, di strumenti didattici adeguati e di validi insegnanti», afferma il direttore di ACS Italia, Alessandro Monteduro – specie in paesi in cui diventare sacerdoti significa rischiare di divenire martiri della fede».

Ecco perché la sezione italiana di Aiuto alla Chiesa che Soffre ha lanciato una nuova campagna di raccolta fondi a sostegno di due seminari che si trovano in terre di persecuzione. Il seminario minore di San Tommaso di Faisalabad, in Pakistan, ed il seminario dei Figli di Maria Madre della Grazia di Umuahia, in Nigeria.

«Il seminario di San Tommaso non è soltanto un luogo di formazione, ma anche un luogo di speranza per la presenza cristiana in Pakistan», ha scritto ad ACS il vescovo di Faisalabad, monsignor Joseph Arshad, appoggiando la richiesta del rettore del seminario don Kamran Taj. Don Kamran, che in passato ha lui stesso beneficiato del sostegno di ACS per la sua formazione, ha chiesto aiuto per poter accogliere un maggior numero di studenti.

Anche le porte del seminario di Umuhahia non possono aprirsi a tutti per mancanza di risorse. Perciò il superiore generale della congregazione Figli di Maria Madre della Grazia, padre George M. Okorie, si è rivolto ad ACS. La Congregazione, la prima autoctona in Nigeria, fonda il proprio carisma sull’evangelizzazione. «Formare i nuovi sacerdoti in un paese difficile come la Nigeria – spiega Monteduro – è un modo concreto per far sì che la presenza cristiana sia visibile e radicata, anche in una società minacciata dagli attacchi della setta islamista Boko Haram».


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. ROLLI SUSANNA says:

    Giaculatoria: “Signore, manda santi sacerdoti e ferventi religiosi alla tua Chiesa”. Che soffre.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.