Samsung perde l’ennesima battaglia contro Apple

Secondo round tra l’azienda coreana e quella di Cupertino. A marzo il terzo round

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ennesimo round tra Apple e Samsung, finito in tribunale e finito male per l’azienda coreana. Il tribunale federale californiano di San José ha ordinato alla Samsung di pagare la Apple 290,45 milioni di dollari per danni di violazione dei brevetti. Cifre da capogiro, anche se inizialmente Apple aveva rischiesto 379 milioni di dollari. E la Samsung si era offerta di pagarne solo 52,7 milioni.

SECONDO ROUND. Non è la prima volta che l’azienda coreana perde contro l’azienda di Cupertino. Già c’è in ballo un risarcimento da 600 milioni di dollari. Per vincere anche questa causa, i legali di Apple hanno invitato la giuria giudicante a concentrare l’attenzione su quelli che sono stati i motivi per cui Samsung avrebbe copiato i brevetti Apple, comprese le mail di un manager Samsung che spiegava a un collega come l’azienda avesse una crisi di design per la concorrenza dell’iPhone. Un nuovo terzo processo per brevetti è atteso per marzo, e questa volta dal design si passa alle tecnologie. Quelle degli ultimi iPhone S5 e su Galaxy S II, cioè i modelli più recenti. E chissà che Apple non possa segnare un terzo punto a suo favore.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •