Google+

Ritrovato anche l’altro fratello disperso nello Tsunami del 2004. Il (doppio) lieto fine di una famiglia indonesiana

agosto 24, 2014 Elisabetta Longo

Qualche settimana fa una famiglia aveva ritrovato la figlia dispersa dieci anni fa. Ora è stato ritrovato anche l’altro fratello. La madre era convinta che avrebbe ritrovato anche lui

Jannah era sparita dagli occhi dei genitori durante lo tsunami del 2004, in una regione dell’Indonesia. Dieci anni esatti dopo quel fatale giorno, è riapparsa di fronte agli occhi increduli e commossi dei suoi genitori. Uno zio l’ha riconosciuta mentre passeggiava e non poteva credere all’emozione. Quella era proprio Jannah, allontanata dalla famiglia dalla forza dell’onda dello tsunami quando aveva soli quattro anni.

DUE FRATELLI DISPERSI. Ma Jannah non era sola il 26 dicembre 2004, bensì in compagnia del fratello Arif, di sette anni. I due erano riusciti a rimanere per un lungo tratto insieme, trascinati dalla corrente, aggrappati a qualsiasi cosa potesse fungere da zattera, ma a un certo punto si erano divisi. Jannah era così stata salvata da un pescatore e dalla sua anziana madre, ed era cresciuta aiutandoli nella raccolta delle conchiglie. Di Arif invece si erano perse le tracce.

UN RAGAZZO ABBANDONATO. La madre di Jannah, una volta ricongiunta con la figlia, aveva ringraziato Dio per il bel dono ricevuto: «So che è lei, che è mia figlia, non ho bisogno di fare test del dna. Ora voglio ritrovare anche mio figlio». Dopo il servizio al tg nazionale e l’interessamento dei media di tutto il mondo alla storia, ecco arrivare una telefonata: «Arif è vivo, sta bene». Il ragazzo, ormai diciassettenne, si trova a Payakumbuh, nell’isola di Sumatra, e in questi anni si è arrabattato, vivendo tra mercati e edifici abbandonati, fino a che una coppia qualche mese fa gli ha dato accoglienza. Ha vissuto una vita più complessa di quella di Jannah, accolta e salvata all’età di quattro anni, ma sta bene.
a dargli una mano sono stati Lana Bestari e Fajri Windu. All’inizio gli hanno solo fornito cibo e vestiti puliti, visto che Arif dormiva sulla porta del loro negozio, poi gli hanno dato assistenza. La signora ha detto di aver visto il servizio in tv: «Sono rimasta scioccata, ho visto la foto di un ragazzo che ho riconosciuto benissimo». Così a distanza di dieci anni dall’immane tragedia che uccise 220 mila persone ha avuto per questa famiglia un doppio lieto fine.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.