Google+

Lettera dall’Emilia, dove lo Stato fa di tutto per non far ripartire i terremotati

gennaio 31, 2013 Gabriele Pivetti

«Il nostro mondo reale è fatto invece dello stillicidio quotidiano di uno Stato inefficiente. E poi ci si stupisce perché non si è ancora cominciato a ricostruire?»

Caro direttore,

Le scrivo dalla nostra cara bassa terremotata.

Quello che accade ad un ditta come F.lli Baraldi rappresenta quella cultura del sospetto che impregna il nostro Stato in tutti i suoi settori: giustizia, amministrazioni locali, sanità.
Il terremoto ha messo in evidenza questo sistema che si avvita su se stesso alla ricerca di una forma “perfetta” che non si può dare.
L’esempio più evidente è vedere quali sono i principi ispiratori dell’attività legislativa della regione inerente alla ricostruzione e confermati spesso in incontri pubblici.

Al primo posto delle loro preoccupazioni c’è la necessità di evitare conflitti con l’UE, poi tenere lontano le infiltrazioni mafiose (li abbiamo già in casa), poi non farsi fregare dai soliti furbetti, e finalmente per ultimo vengono quelli che devono ricostruire le loro case e attività, che sono anche quelli che pagano l’IMU su case che non ci sono più…
Il bello è che a questa banda di amministratori “di condominio” si accodano tutti i nostri politici di destra e sinistra, perché non hanno una idea diversa, non hanno iniziativa, non gli interessa rischiare.

Si poteva fare la no-tax area? Per l’amor di dio, se l’Angela (Merkel) se ne accorge sono guai.
E allora perché non fare una area di tassazione alla tedesca? Come andrebbe in contrasto con l’UE?
Forse se ci mettessero nelle stesse condizioni delle ditte tedesche salterebbero tutti gli altarini che garantiscono il controllo del potere.

Il nostro mondo reale è fatto invece dello stillicidio quotidiano di uno Stato inefficiente.
Per avere un finanziamento dalle banche devi dimostrare che sei puro come un bambino, perciò devi avere un “DURC” aggiornato. Ho fatto domanda all’INPS di Modena in ottobre 2012, dopo 3 mesi, 5 telefonate a funzionari uno diverso dall’altro, arriva lo scan di un DURC faxato, perché l’originale è andato smarrito. Se chiedi spiegazioni, fai la figura del rompiballe che disturba il personale.

La mia attività ormai è basata all’80 per cento sull’estero. Perciò una volta alla settimana devo compilare il documento “Dichiarazione d’origine” delle merci che è un modello cartaceo che nessuna stampante moderna può gestire a meno di infilare manualmente un foglio per volta. Poi si deve andare alla Camera di Commercio più vicina per farsi firmare questo documento da un funzionario che non sa niente di quello che spediamo. Perdi almeno un’ora per ogni spedizione e il funzionario ti guarda con occhi compassionevoli perché loro fanno lo sconto di € 5 per i terremotati.

E poi ci si stupisce perché non si è ancora cominciato a ricostruire il privato, perché la gente si ammazza per la disperazione? A proposito: in sei mesi i suicidi sono passati da 1 o 2 a più di 10. Ma non si deve dire per non provocarne altri! (e non disturbare il timoniere solo al comando ).

Saluti

Gabriele Pivetti

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Tribute to TM says:

    E’ mostruoso…non ci sono altre parole….

    Abbiamo avuto meno problemi in Friuli nel ’76 con Zamberletti…..a parte le cooperative rosse che sono venute in massa per demolire le chiese…..e le testimonianze della nostra storia e costruire cattedrali nel deserto di cemento armato….ma non ce l’hanno fatta perché i friulani hanno la “capa tosta” !!!!!!

    Si legga a proposito il libro di Roby Ronza “Friuli: dalle tende al deserto” Jaka book

    mandi mandi

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.