Per chi se lo fosse perso: abbiamo la data esatta della fine della pandemia

Pochi si sono accorti che il commissario Ue Thierry Breton ha battezzato il giorno esatto in cui «l’Europa avrà raggiunto l’immunità» contro il Covid. Segnatevelo per favore

Thierry Breton

Cronache dalla quarantena bis / 10

Cari lettori, sto per raccontarvi come spezzeremo le reni al virus e non ci sarà più niente da interferire neanche per le interferenze russe Sputnik V.  D’altra parte, dopo l’attacco con gli sgambetti fantasma sulla passerella dell’Air Force One, abbiamo subito messo a punto e sparato lì all’Europa una striscia Pfizer. Mica le fialette puzzolenti di Putin. La solita roba buona che arriva da casa Viagra.

Capito raga? Joe fa sul serio. O non avete notato che il nuovo inquilino della Casa Bianca ha ordinato una montagna delle toilette che piacciono alla nostra «totalmente fluida» Madame di Sanremo? Adesso voglio proprio vederla, come dice lei a Cosmopolitan, «mi alzo la mattina e mi vesto più da uomo o più da donna ed è una cosa bella», una mattina stare in bagno con me, la mattina dopo con Loredana Bertè.

Bombastiche missioni Usa sulla Siria

Gender fluid pure Biden? Beh, alla sua età ci sta. Tant’è che, dopo i 400 mila morti di “primavera araba” di Obama (sempre per far dispetto a quell’”assassino” di Putin), i finanziamenti ai tagliagole anti Assad e, tanto per continuare sullo spartito di Imagine, proseguire con le sanzioni per non far sopravvivere proprio nessuno in Siria (ché altrimenti li gasa Assad), pare che Biden abbia già messo mano a due o tre missioni democratiche bombastiche sopra il cielo di Damasco.

Poi c’è’ la tela di Penelope dei famosi scandali della Chiesa ipocrita e pedofila che sbucano di nuovo da sotto la cenere dove li aveva brasati Donald Trump. Ma non fatemi più perdere tempo con queste bazzecole. Torniamo da dove eravamo partiti. E veniamo allo scoop.

Lo scoop che vi siete persi

Chi ci salverà dal virus che, sotto sotto, dev’essere strisciato fuori dalla Lombardia fin dai tempi di colera napoletano di Formigoni? Che se poi Attilio Fontana compra un pettine non fa peccato. E ci fa anche rilassare. Ma basta scherzare. Vuoto il sacco. Checco Zalone? No, Scienza. La scienza che non sbaglia mai. La scienza che è sicura, sempre. La scienza che è perfetta e predittiva. Punto e stop. Se poi parla l’Unione Europea è pure più infallibile del Papa.

Dunque a quale meravigliosa rivelazione stiamo per attingere in prospettiva di sconfitta definitiva della pandemia e rinascita di un gran bel pianetino green? No. Neanche Nostradamus era così preciso nelle sue profezie. E nemmeno Tutankamon. Segnatevi questa data: 14 luglio 2021. «Quel giorno l’Europa avrà raggiunto l’immunità». “Urka Urka!”, direbbe quel trasgressivo di Pedro Almodóvar. Ma chi te lo ha detto? Me lo ha detto nientemeno che il commissario europeo per il Mercato interno Thierry Breton.

14 luglio 2021, una data chiave

Tu vuoi essere scettico? Affari tuoi. Io no. Io voglio entrare nel gregge e attendere quel giorno con fiducia e serendipità. Ma ha detto proprio 14 luglio? E come mai nessuno se n’è accorto? Di che? Del fatto che il 14 luglio è il giorno mitico, glorioso, trionfante, giacobino, della presa della Bastiglia. Urka urka! Sia detto trasgressivamente. Evviva. Allons enfant de là patrie, le jour de glorie est arrivé!

14 luglio 2021. Anniversario dell’atto supremo Rivoluzione francese. E poi dice che noi cattolici non ne sappiamo sempre una più del diavolo. Purtroppo mi tocca fare il pompiere sulla mitica, gloriosa, trionfante euforia giacobina. Non è che non voglio dialogare. Fosse per me, avrei il mio fluido e la mia toilette. Purtroppo il 14 luglio 2021 è San Camillo de Lellis. Patrono universale dei malati, degli infermieri e degli ospedali.

Foto Ansa