India, bambina di 8 anni violentata, uccisa e appesa a un albero

Il fatto è avvenuto in un villaggio del Bengala. La folla inferocita ha raggiunto i sospetti assassini e li ha picchiati: uno è morte, due feriti gravi

Una bambina di otto anni è stata violentata, torturata e uccisa in un villaggio del Bengala: una tragedia che si è conclusa con un sopruso ai danni anche del povero corpo senza vita della bimba, che è stato appeso ad un albero. È accaduto nel distretto indiano di Midnapore.

FOLLA INFEROCITA. Le autorità locali sospettano che gli autori di questo assurdo crimine siano alcuni vicini della famiglia: la popolazione del villaggio si è vendicata e ha assalito i tre presunti assassini e li ha picchiati. Uno di loro è rimasto ucciso, mentre gli altri due sono stati ricoverati in gravi condizioni in ospedale. La bimba era sparita improvvisamente mercoledì, ma la famiglia aveva denunciato la sua scomparsa solo in seguito.