Il dittatore Kim Jong-un compie gli anni e viene esaltato da un filmato

Dura 50 minuti il documentario “celestiale” che esalta le gesta del “grande leader” nordcoreano Kim Jong-un, che ha compiuto gli anni l’8 gennaio. Nel filmato si vede il dittatore alla guida di un carro armato, su un cavallo, su una nave e dentro un elicottero

Kim Jong-un che cavalca uno splendido purosangue, che guida un carro armato, che pilota un elicottero, che osserva il lancio di un missile a lungo raggio e che guarda compiaciuto il suo esercito marciare durante una parata. Sono le fasi salienti del documentario di 50 minuti mandato in onda dalla televisione di Stato nordcoreana l’8 gennaio, in occasione del compleanno del nuovo dittatore, succeduto al “caro leader” Kim Jong-il.

L’8 gennaio Kim Jong-un ha compiuto gli anni e in Corea del Nord sono stati istituiti due giorni di festa, ma non è stato permesso alcun grande evento pubblico per commemorare la data di nascita del “grande leader”, per non disturbare il raccoglimento popolare per la morte del padre, Kim Jong-il, avvenuta 20 giorni prima. Solo la televisione di Stato è stata autorizzata a dare la notizia del compleanno di Kim Jong-un e ha trasmesso un documentario di 50 minuti, condito da una musica celestiale di sottofondo, sul nuovo dittatore per esaltare le sue doti al comando e il suo carattere marziale.

Il filmato diffuso dalla propaganda di regime, oltre a informare che il “grande leader” aveva assistito nel 2009 insieme al padre al lancio di un presunto satellite (copertura per testare il lancio di un missile a lungo raggio), e che aveva minacciato guerra per aria, mare e terra a chiunque «avesse provato a intercettarlo», mostra Kim Jong-un mentre guida un carro armato durante la visita alla divisione 105 del 5 gennaio 2010, mentre si trova al posto di comando in un elicottero, su una nave e dentro un veicolo militare.

Nonostante nessun evento pubblico sia stato permesso in Corea del Nord, i due giorni di festa concessi per il compleanno di Kim Jong-un sono in linea con quelli da sempre proclamati per commemorare la nascita del “leader eterno” Kim Il-sung e del “caro leader” Kim Jong-il.
twitter: @LeoneGrotti